Combattono stress e migliorano la memoria: i benefici dei giochi di carte

Alcuni studi hanno dimostrato come i giochi di carte siano particolarmente utili a migliorare alcuni aspetti essenziali della nostra vita, apportando dei vantaggi non indifferenti.

Giochi sì, ma non soltanto. Alcuni studi hanno dimostrato come i giochi di carte siano particolarmente utili a migliorare alcuni aspetti essenziali della nostra vita, apportando dei vantaggi non indifferenti. Gli studi sono stati effettuato dal National Institute on Aging negli Stati Uniti e ha riguardato diversi giochi di carte, in particolare quelli strategici: vediamo quali sono i benefici più rilevanti riscontrati.

Giochi di carte: un vero toccasana!

A prescindere dall’età, i giochi di carte riescono ad agire in maniera molto significativa sulla memoria. In particolar modo, è stato dimostrato come siano in grado di agire persino sul declino cognitivo delle persone di una certa età, oltre che sui più piccoli: giocare al poker, per esempio, può essere particolarmente utile a sviluppare abilità di calcoli rapidi, oltre che capire meglio come si comportano le persone in certe situazioni. Difatti, aiuta l’intelligenza e tiene attiva la mente.

Ma non è tutto. Il beneficio antidepressivo dei giochi di carte è stato ormai dimostrato. Nel momento in cui le persone invecchiano, possono tendere ad isolarsi e cominciare a stressarsi e sentirsi depressi. I giochi di questo tipo riescono a tenere attive le persone, anche e soprattutto anziane, quasi come se fossero dei veri anti depressivi naturali.

Tra i benefici riscontrati troviamo:

  • una riduzione drastica dell’invecchiamento ormonale, spesso causato dallo stresso (corpo e mente si rilassano in maniera significativa);
  • un miglioramento notevole delle abilità psico motorie, in particolar modo coordinazione del corpo e della mente (tipica di movimenti ripetuti);
  • una riduzione dello stress causato da malattie croniche (per esempio, diabete, ictus e malattie cardiache);
  • un notevole miglioramento della socializzazione, a prescindere dal fatto che si giochi online o di persona.

Come già anticipato, anche nei bambini sono stati riscontrati dei benefici enormi. Tra questi troviamo:

  • aumento del quoziente intellettivo, specie con giochi che richiedono abilità particolari, movimenti strategici, tattiche precise e analisi della probabilità;
  • allenamento della memoria, a lungo termine e a breve termine;
  • aumento intelligenza strategica, in base al tipo di partita, al livello di difficoltà e di esperienza pregressa.

Altri vantaggi

Tra gli altri vantaggi che troviamo nei giochi di carte, ci sono anche le relazioni sociali. Con questo tipo di giochi, infatti, a prescindere dal fatto che si svolgano in rete o fisicamente con altre persone, si può cominciare ad instaurare un rapporto anche serio e duraturo. Conoscere e competere con nuove persone aumenta la socialità di una persona.

In linea generale, si è giunti a conclusione che difatti i giochi di carte aiutino a migliorare la salute sia fisica che mentale degli individui. Ci sono anche diversi studiosi come fisioterapisti e persino neuro terapisti i quali ormai sono convinti di quanto possano essere utili i giochi di carte per la nostra salute. Gli studi hanno persino permesso di analizzare alcuni disturbi della mente, dimostrando come questi giochi e altri possano essere in grado di apportare dei benefici non da poco, riuscendo persino in alcuni casi a curare più efficacemente una patologia di questo tipo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le vitamine che aiutano a mantenere la pelle giovane

I rimedi naturali contro il mal di testa forte al risveglio

Leggi anche
  • Sindrome di Wendy: cos'è, sintomi e come uscirneSindrome di Wendy: cos’è, sintomi e come uscirne

    Cosa è la Sindrome di Wendy? Ecco in questo articolo spieghiamo di cosa si tratta, quali sono i sintomi da riconoscere e come fare per superarla.

  • Sindrome di Parigi: cos'è, come riconoscerla e chi colpisceSindrome di Parigi: cos’è, come riconoscerla e chi colpisce

    Cos’è la sindrome di Parigi? Ecco di cosa si tratta, chi viene colpito maggiormente da questo disturbo e come fare per riconoscerla.

  • Sindrome di Diogene: cos'è, sintomi e come superarlaSindrome di Diogene: cos’è, sintomi e come superarla

    Sindrome di Diogene, di cosa si tratta e come superarla? Ecco come fare.

  • Sindrome di Stendhal: cos'è, come riconoscerla e come superarlaSindrome di Stendhal: cos’è, come riconoscerla e come superarla

    Sindrome di Stendhal: di cosa si tratta, come riconoscerla e curarla, vediamo insieme

Contentsads.com