Notizie.it logo

Capelli mossi corti con piastra

capelli mossi corti piastra

I capelli mossi sono un sogno di molte donne: bisogna sfatare il mito che chi ha capelli corti non possa farli: i consigli utili.

I capelli sono da sempre associati alla forza, alla bellezza ed alla seduzione. Una bella presenza e un aspetto curato nella donna, parte dai capelli. Una donna che ha molta cura dei suoi capelli è una donna che si ama e si rispetta, ma spesso richiede molta fatica, tempo, impegno ed utilizzo di prodotti parecchio costosi. Tutti i consigli per ottenere capelli mossi corti con l’utilizzo della piastra.

Capelli mossi corti con la piastra

I capelli mossi resistono ai cambiamenti della moda e non smettono mai di piacere e sono ancora una delle pettinature più utilizzate e preferite, in quanto donano un look moderno e giovanile a qualsiasi età. Richiedono molta più attenzione dei capelli lisci, in quanto tendono al crespo, risentono molto dell’umidità climatica e risultano più difficili da domare.

Se poi si parla di capelli corti, tutto si complica! Quando si hanno i capelli corti può sembrare un’impresa complicata, soprattutto se non si riesce ad affidarsi a persone esperte. In realtà per cambiare il nostro look e riuscire a dare ai capelli corti volume e movimento, abbiamo bisogno solo di un arricciacapelli o di una piastra.

Utilizzare la piastra

Riuscire ad ottenere un look riccio naturale è oggi possibile grazie alle piastre professionali, la cui tecnologia ormai ha raggiunto quasi la perfezione ed è sempre in continua evoluzione.
La piastra per capelli corti è, tra questi, il prodotto perfetto anche per chi le usa solo per le rifiniture, su tagli particolarmente corti e creativi, che richiedono una particolare cura.
Sono tantissimi i modelli reperibili sul mercato, ma non tutti sono adatti a questa lunghezza.
Si va dal ferro arricciacapelli alla piastra per frisè, dalle piastre a onde larghe o strette alle piastre tradizionali.
Partiamo dal presupposto che la scelta dello strumento deve essere fatto in base alla lunghezza dei capelli, in quanto chi ha capelli molto corti ha difficoltà ad inserire completamente la ciocca nelle piastre di dimensioni standard.
Una buona piastra per capelli corti dovrebbe rispondere a determinate caratteristiche:

  • placche di larghezza inferiore ai 2,5 cm, le quali consentono di gestire meglio la parte più adiacente alla cute per ottenere un riccio più visibile.

    Un ferro troppo grande non farebbe altro che rendere l’acconciatura poco definita;

  • lamelle di piccole dimensioni che la rendono maneggevole, leggera e praticissima da usare;
  • design dalle forme arrotondate che consente di attorcigliare le ciocche intorno alla parte riscaldata per creare un look di capelli mossi;
  • rivestimento in ceramica, che distribuisce uniformemente il calore e rende il movimento più fluido e scorrevole.

Nelle piastre di ultimissima generazione, assumono importanza commerciale le piastre a infrarossi e a vapore, che hanno un principio di riscaldamento diverso dalle piastre standard, i capelli vengono riscaldati tramite luce infrarossa, dall’interno verso l’esterno, in modo da evitare un eccessiva esposizione della superficie del capello al calore. Questa innovazione offre il vantaggio di poter effettuare una messa in piega più duratura.

Le precauzioni da utilizzare

Seguendo i passaggi e le precauzioni giuste, sarà davvero facile ottenere un buon risultato.
Prima di incominciare ad usare la piastra, è indispensabile preparare il capello.

Districare bene le ciocche ed asciugare perfettamente i capelli, per evitare che il calore del ferro provochi uno shock termico dannoso.
In ultimo, si può applicare sulla chioma un termoprotettore, che proteggerà i nostri capelli dall’alta temperatura del ferro.
Per arricciare al meglio i capelli corti, si consiglia di prendere piccole ciocche (più o meno di due/tre cm.), se invece si vuole creare un effetto morbido bisogna aumentare il volume delle ciocche (fino a 5 cm.).


Con queste precauzioni e scegliendo un modello di piastra che rispetti e non danneggi i cappelli, possiamo tranquillamente usare senza problemi lo strumento prescelto, divertendoci con acconciature simpatiche senza dover rinunciare ad avere un aspetto amabile.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche