Cioccolato: un prezioso antiossidante per l’organismo

Il cioccolato si dice essere un potente antiossidante, ma cosa significa nel dettaglio? Scopriamolo.

Il cioccolato è noto per i suoi benefici sulla salute, tant’è che di recente sta subendo un’importante rivalutazione in ambito sia medico che salutistico. Viene introdotto spesso nelle diete in quanto è in grado di mantenere il giusto equilibrio tra alcuni componenti fondamentali del nostro organismo, oltre che prevenire patologie piuttosto importanti.

Risulta un vero e proprio alleato per la propria salute.

Cioccolato

Il cioccolato è composto da cacao, zucchero (o saccarosio) e burro di cacao. Viene utilizzato sia da solo che in numerose ricette, negli snack sostitutivi dei pasti, nelle bevande e negli integratori perché, oltre a conferire un buon sapore, è vantaggioso per la salute.

All’interno del cacao sono contenute molteplici sostanze diverse, più di 400, e fra queste troviamo caffeina (un noto eccitante naturale, contenuto in piccole quantità), magnesio, fosforo e tra le più importanti i polifenoli.

Polifenoli: antiossidanti naturali

È stato attribuito al cioccolato un potere antiossidante, e questo deriva proprio dalla presenza dei polifenoli presenti nella fava del cacao e conservati durante il processo di lavorazione, in quantità diverse in base al prodotto che si otterrà.

I polifenoli sono utilissimi per eliminare i radicali liberi, causa della perossidazione delle cellule. I radicali liberi, dannosissimi per la salute, sono delle specie reattive di azoto ed ossigeno, ed essendo particolarmente instabili (dal punto di vista chimico) hanno la tendenza ad aggregarsi con facilità a diverse biomolecole.

I polifenoli del cacao vengono divisi in 3 gruppi distinti:

  • Catechine
  • Antocianine
  • Proantocianidine

Il cioccolato fondente viene consigliato anche dagli oncologi al fine di scongiurare il rischio di malattie gravi. A differenza del cioccolato al latte, quello fondente contiene una quantità superiore di polifenoli e ciò lo si può intuire anche dalla tipica amarezza che lo contraddistingue. Infatti l’amaro è proprio una caratteristica dei polifenoli, perciò anche il base alla percentuale di cacao contenuto possiamo dedurre che vi siano più o meno antiossidanti.

Oxicoa

Al fine di ottimizzare al massimo il potere antiossidante del cioccolato fondente è stato creato un nuovo prodotto che si chiama Oxicoa. Si tratta di una versione naturale del cioccolato fondente che preserva in maniera quasi totale dei polifenoli presenti nella fava di cacao.

Ciò che lo differenzia dai normali cioccolati è proprio il processo di lavorazione, ed in particolare modo le fasi di fermentazione e tostatura della fava, che permettono di ottenere fino a tre volte la quantità di polifenoli rispetto al normale. Per fare un esempio più pratico, tutti conoscono il potere antiossidante di mirtilli, the verde e anguria: possiamo paragonare 10 gr di Oxicoa a 365g di mirtilli, due tazze di the verde e 3 chili di anguria. Se vi preoccupa l’idea che un consumo giornaliero di cioccolato possa incidere nella vostra 02, vi diciamo subito che le calorie di 10 gr equivalgono a quelle contenute in circa metà mela (ci si aggira sulle 50 kcal), dunque è un alimento che oltre ad essere molto gustoso vi permette anche di preservare la salute, consumandolo in dosi controllate anche giornalmente.

Scritto da Daniele Caretti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cisti dentarie: come curarle naturalmente

Criosauna: fa davvero bene al corpo?

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.