Perché non ci preoccupiamo del colesterolo alto?

Il colesterolo alto è un problema che riguarda il 60% della popolazione occidentale, eppure non viene percepito.

Perché è così importante agire velocemente in caso di colesterolo alto? È un indicatore importante della nostra salute e se non viene attenzionato rischiamo di ritrovarci in un grosso guaio. In Italia il colesterolo non rappresenta solo un problema alimentare, ma anche e soprattutto un problema sociale.

Questo nel senso che non c’è la percezione del rischio collegato. Il colesterolo è causa di infarti e ictus, ma la nostra percezione ci porta a considerarlo un problema che non riguarda noi stessi. Per monitorare la situazione è importante ripetere spesso esami del sangue e test specialistici. È anche opinione comune che il colesterolo alto sia un problema che riguarda esclusivamente gli uomini di mezza età, eppure sempre più giovani hanno valori superiori a quelli consigliati.

Colesterolo alto: agire velocemente

L’ideale sarebbe iniziare a monitorare la situazione del colesterolo nel sangue a partire dalla pubertà. I modi migliori per tenerlo sotto controllo riguardano l’alimentazione: una dieta sana, uno stile di vita equilibrato e una frequente attività sportiva sono i principali fattori che riducono il rischio di problemi cardiovascolari. Anche le sigarette e il fumo non aiutano. Ovviamente non bisogna eliminare dalla propria dieta tutti gli alimenti ricchi di colesterolo.

Infatti questo elemento fa parte del nostro fabbisogno energetico. L’importante però è non esagerare con i grassi industriali, in particolare.

Purtroppo il colesterolo e anche parte di un processo ereditario: i due terzi dei casi totali hanno genitori o familiari con casistiche di infarti o problemi cardiovascolari. Ci sono alcuni elementi che sono spie di problemi futuri. Come prima cosa l’ereditarietà: i figli di genitori con il colesterolo alto hanno il 50% di probabilità in più di soffrire di questo disturbo.

Un altro indicatore di problemi cardiovascolari è quello relativo all’età: se in età giovanile abbiamo già avuto problemi cardiaci probabilmente saremo soggetti a colesterolo alto in età avanzata.

Perché è importante una dieta?

È vivamente consigliato consultare un esperto o un nutrizionista. Insieme alla frequente attività sportiva e a uno stile di vita più equilibrato, puoi porre maggiore attenzione a quello che mangi. Come prima cosa mangia cibi a basso contenuto di grassi saturi e cibi ricchi di fibre, come frutta e verdura, che sono l’ideale in questa tipologia di regime alimentare. È sicuramente consigliato preferire metodi di cottura più leggeri: molto meglio bollire o cuocere al vapore piuttosto che friggere o cuocere in padella. Per gli amanti della griglia, non vi preoccupate! È una cottura sana se non vengono utilizzati troppi condimenti.

Ci sono tantissimi alimenti disponibili in tutti i supermercati che aiutano addirittura a ridurre il livello di colesterolo tra questi troviamo: l’avena, il salmone, le noci, gli spinaci, l’aglio, e stranamente cioccolato, vino rosso e té. Agire tempestivamente riducendo il colesterolo presente nel sangue permette di evitare sgradevoli conseguenze cardiovascolari. Il colesterolo infatti ostruisce vene e arterie del nostro organismo, fino ad arrivare addirittura a occluderle. Essendo un grasso, il colesterolo è importante per il nostro organismo, ecco perché ti sconsigliamo una dieta fa da te: rivolgiti a un medico!

Scritto da Amos Granata

Scrivi un commento

1000

Dieta 5 porzioni: gli alimenti consigliati

L’inappetenza: cos’è e come risolverla

Leggi anche
  • pappa reale: proprietà, benefici, controindicazioniCos’è la pappa reale e perché è utile includerla nella tua dieta

    Un alimento sempre più utilizzato per mantenersi attivi e in forma è la pappa reale: possiede numerose caratteristiche uniche.

  • Cibi in gravidanza: cosa è bene evitare?Gravidanza: quali sono i cibi da evitare?

    Quali sono i cibi da evitare in gravidanza per non rischiare di compromettere il benessere del feto? Vediamo insieme cosa va escluso dalla dieta.

  • antibiotici naturali: quali sono e come prepararliAntibiotici naturali: quali scegliere e perché?

    Prevenire è meglio che curare, ecco una pratica lista dei migliori antibiotici naturali che puoi trovare al supermercato o in erboristeria.

  • Singhiozzo: come farlo passare con rimedi naturaliSinghiozzo: i migliori rimedi naturali

    Singhiozzare è davvero fastidioso, soprattutto perché spesso si fatica a smettere. Ecco come vincere il singhiozzo con i rimedi naturali.

  • 
    Loading...
  • frattura al polso: come si riconosce e si curaFrattura del polso: come riconoscerla e cosa fare

    È molto facile fratturarsi un osso del polso: non solo l’età, ma anche le cadute contribuiscono ad aumentare questo rischio.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.