Colesterolo: come combatterlo con le mele

Le mele, grazie alle loro proprietà, possono essere molto utili per combattere il colesterolo.

La salute è un aspetto molto importante per il proprio stile di vita, spesso addirittura fondamentale per poter vivere tranquillamente e serenamente. Tra i vari aspetti che potrebbero comprometterla vi è sicuramente il colesterolo. Ma che cos’è esattamente? E soprattutto come si può combattere usando un semplice alimento come le mele? Continuando a leggere quest’articolo verranno scoperte più informazioni su di esso, che permetteranno di combatterlo con pochi semplici accorgimenti.

Il colesterolo: cos’è

Innanzitutto è bene fare un passo indietro e definire cosa sia: esso non è altro che un composto organico appartenente alla famiglia dei lipidi steroidei, che ha il compito di svolgere importantissime funzioni, le cui principali saranno elencate qui di seguito:
– È considerato il precursore degli ormoni sia maschili che femminili, dei sali biliari e della vitamina D.
– È un componente delle membrane cellulari, in cui ha il compito di regolarne la fluidità e l’impermeabilità.

Nonostante i benefici sopra riportati, esso può trasformarsi nel nemico numero uno dell’organismo: infatti quando la quantità che circola nel sangue è elevata, si parla di colesterolo alto, il quale può essere causato da una vita sedentaria, diabete o una pessima abitudine alimentare. Esso andrà a depositarsi sulla superficie interna di vene e arterie, causando pericolose incrostazioni, le quali potrebbero addirittura impedire al cuore e al cervello di ricevere la giusta quantità di sangue.

Questa malattia viene definita ipercolesterolemia e, se non sufficientemente trattata, potrebbe causare pericolose malattie cardiache. La parte cattiva di questa patologia è che essa non presenta particolari sintomi. Nei casi più gravi, però, potrebbe verificarsi l’insorgenza di segni clinici. Qual è la differenza tra segno clinico e sintomo? Nulla di più semplice. Quest’ultimo viene riconosciuto dal paziente, mentre il segno clinico dal medico operante e, quindi, non è soggettivo.

Come tenere sotto controllo il colesterolo?

Secondo un importante studio effettuato dai ricercatori della The Florida State University, consumare mele diminuirebbe la quantità di colesterolo cattivo del 23 %. Questa scoperta è stata possibile grazie a una ricerca effettuata su delle donne di età compresa tra 45 e 65 anni, a cui è stato chiesto di assumere 75 grammi di mele per un anno. Durante questo periodo, è stato tenuto sotto controllo il livello di colesterolo, il quale è diminuito di circa 20 % solo dopo 6 mesi di trattamento. L’effetto benefico di questo frutto è dovuto alla presenza di due particolari sostanze, ovvero i polifenoli e la pectina, i quali sono in grado di far aumentare il consumo dei lipidi da parte dell’organismo e di diminuire notevolemente la quantità di molecole infiammatorie. Come se ciò non bastasse, al termine della ricerca, si è notato un aumento del circa 4% del colesterolo buono. Quindi non resta che recarsi al negozio e comprare questi frutti dai forti benefici, meglio se biologici.

Le raccomandazioni

È doveroso ricordare che il solo consumo di mele non è sufficiente a eliminare il colesterolo, se poi si continuano ad avere cattive abitudini alimentari e non. Per combattere questo nemico è consigliato praticare dello sport, come una camminata in compagnia, ed evitare cibi contenenti grassi animali, i quali possono essere sostituiti con l’olio extravergine d’oliva. Inoltre, andrebbe limitato anche il consumo di uova, insaccati e formaggi.

Per tenere sotto controllo il colesterolo, sul commercio ci sono sia apparecchi adatti sia integratori naturali. Di seguito alcune proposte Amazon tra le più vendute.

PRIMA 2 in 1 – Misuratore di Colesterolo Totale e Trigliceridi

Mission 3in1 – Misuratore di Colesterolo

Armolipid Plus integratore alimentare con riso rosso

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vitamina A: tutti i benefici

Come proteggere la pelle dello smog: tutti i consigli

Leggi anche
  • Tarme in casa: come riconoscerle e allontanarle senza veleniTarme in casa: come riconoscerle e allontanarle senza veleni

    Le tarme in casa non sono un problema raro ma, fortunatamente, possiamo affrontarlo con soluzioni naturali e alternative ai veleni. Vediamo come.

  • Cimici in inverno: come allontanarle da casa senza veleniCimici in inverno: come allontanarle da casa senza veleni

    Le cimici in inverno possono essere allontanate facilmente dalle nostre case, con soluzioni semplici e naturali. Vediamole insieme.

  • Dieta della menopausa: come dimagrire a 60 anniDieta della menopausa: come dimagrire a 60 anni

    La dieta della menopausa aiuta a controllare i sintomi e ad accelerare il metabolismo. Scopriamo come dimagrire a 60 anni.

  • Naso storto: come rimodellarlo senza chirurgia esteticaNaso storto: come rimodellarlo senza chirurgia estetica

    Il naso storto, oggigiorno, si rimodella facilmente, in modo naturale e senza ricorrere alla rinoplastica. Scopriamo come.

Contentsads.com