Notizie.it logo

Come si cura un soffio al cuore

soffio al cuore

Il soffio al cuore è una condizione in cui il passaggio del sangue in quest'organo genera un rumore anomalo.

Uno dei problemi più diffusi al mondo che riguardano il cuore sono i cosiddetti soffi al cuore. Infatti si calcola che fino al 30% dei bambini soffre qualche di qualche tipologia di soffio al cuore. Ciò nonostante, questi dati non devono allarmarci. Questa condizione è alquanto generalizzata, nella stragrande maggioranza dei casi ciò non produce nessuna conseguenza sulla salute del paziente.



Cos’è il soffio al cuore

Il cuore umano è diviso in quattro cavità: le due auricolari, situate nella parte superiore, e i ventricoli nella zona inferiore. Il flusso sanguigno passa attraverso queste cavità ed è regolata da valvole. Queste valvole, o il flusso di sangue che le attraversa, non dovrebbe provocare nessun suono. Tuttavia, se subiscono un’alterazione, il flusso sanguigno potrebbe causare vibrazioni che si spostano verso la parete anteriore del torace, che provoca un rumore che conosciamo come soffio.

Cause del rumore

Normalmente, i rumori del cuore sono provocati dalla chiusura di queste valvole. Il soffio sono una manifestazione di una valvola che non si è chiusa correttamente, per cui il sangue fluisce per una zona più rigida o stretta.

I soffi, ovvero i rumori anomali causati dal passaggio del sangue attraverso le valvole del cuore, si identificano mediante un’auscultazione cardiaca.

L’auscultazione è l’azione di ascoltare il battito cardiaco con lo stetoscopio collocato sul torace. Per di più, l’elettrocardiogramma sarà la prova per determinare qual è la causa del soffio o se esiste qualche problema come una malattia cardiaca.

La realtà è che esistono diversi gradi di soffi e la maggior parte di quelli ha uno sviluppo completamente benigno. La scala di gravità va da 1 a 6, dove 1 sono i soffi più lievi che si curano da soli con il tempo, e 6 quelli di maggior gravità per il paziente.

Cause del soffio cardiaco

Prima di tutto bisogna distinguere i due tipi di soffio che esistono, tenendo in considerazione le conseguenze che possono avere.

  • Soffi benigni: si devono a piccole anormalità nelle valvole cardiache.

    Questo tipo di soffio non comporta nessuna conseguenza e la persona che ne risente può portare avanti una vita normale. E’ normalmente congenito, dovuto per esempio ad un prolasso nella valvola mitrale.

  • Soffi anormali: a differenza degli anteriori, i soffi cardiaci anormali sì che possono avere ripercussioni sulla salute del paziente. A continuazione ti spieghiamo le possibili cause.

Tra le cause principali dei soffi anormali si distinguono i difetti e problemi congeniti, nonostante possono pure essere dovuti ad altri difetti acquisiti. Tra le condizioni che possono diventare soffio troviamo:

  • Arteriosclerosi
  • La febbre reumatica
  • Infarto di miocardio
  • Insufficienza cardiaca
  • Ipertensione cronica

Esistono anche altre cause congenite, orifizi dentro la struttura cardiaca presenti dalla nascita o altre che si possono acquisire. Esempi di queste cause sono:

  • Difetti nella connessione tra ventricoli
  • Endocardite
  • Pericardite
  • Tumori benigni del cuore

Altre possibili cause dell’apparizione di un soffio sono:

  • Anemia
  • Gravidanza
  • Febbre
  • Ipertiroidismo

Sintomi del soffio al cuore

Generalmente, i soffi benigni al cuore sono asintomatici, cioè non causano nessun tipo di sintomo.

Tuttavia esistono casi in cui si possono sentire fastidio al petto e sintomi non specifici. D’altro canto, nei soffi cardiaci anormali si presenta una grande quantità di sintomi. A continuazione te li spieghiamo:

  • Cianosi (o pelle azzurrognola a causa della mancanza di ossigeno)
  • Dolore al torace
  • Fatica e sensazione di stordimento
  • Sincopi e svenimenti
  • Palpitazioni nel petto
  • Fegato infiammato
  • Vene distese nel collo
  • Rumori polmonari cambianti
  • Problemi a respirare
  • Facilitò per perdere il fiato

Altri possibili sintomi e cambiamenti del paziente sono:

  • Aumento di peso
  • Gonfiore e ritenzione di liquidi
  • Edemi
  • Intolleranza alla pratica di sport

Come si cura un soffio al cuore

Come abbiamo visto, le differenze tra i soffi benigni e gli anormali sono molte, e persistono quando parliamo del trattamento da seguire. Nel caso dei primi, non si richiede nessuna cura.

I soffi al cuore nei bambini, molto abituali, si risolvono solitamente con l’età e non causano problemi di salute.

D’altro canto, nel caso dei soffi anormali non possiamo dire quale cura si usi: questa dipenderà dalla causa che li ha provocati e dalla gravità del problema.

Soffio al cuore: trattamento farmacologico

Nel caso che il medico consideri necessario iniziare un trattamento farmacologico per correggere il soffio, si prescrivono di solito diuretici, antinfiammatori e antibiotici. Questi ultimi per evitare che un’infezione possa passare nel torrente sanguigno.

Quelli che leggete di seguito sono una parte dei farmaci che sonio in grado di risolvere il soffio al cuore.

  • Anticoagulanti: o farmaci che diluiscono il sangue. Si prescrivono per impedire che si formino coaguli di sangue che possano ostruire i vasi sanguigni.
  • Betabloccanti: un tipo di farmaco che stabilizza il battito del cuore
  • Antiaritmici: per poter controllare le aritmie e le irregolarità del battito del cuore e per alleviare i possibili sintomi che potrebbero provocare
  • Diuretici: farmaci capaci di ridurre la pressione arteriosa attraverso l’eliminazione di sodio e liquidi in eccesso
  • Digossina: farmaco che conferisce vigore al battito cardiaco

Trattamento chirurgico per il soffio al cuore

Pur essendo una percentuale minore di quella diagnosticata per soffi al cuore, in alcuni pazienti è necessaria una chirurgia per curare il soffio. Questi interventi possono essere di diversa indole dipendendo dalla causa che li provoca.

Le diverse operazioni che si possono fare sono:

  • Correggere difetti congeniti o acquisiti nelle valvole e sostituirle per una valvola artificiale
  • Estirpare possibili tumori benigni al cuore
  • Intervento per correggere un difetto al cuore
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche