Tumore al seno: come scegliere la struttura migliore

tumore al seno

Una delle scelte più importanti che una donna deve fare nel corso del trattamento del tumore al seno è la scelta della struttura in cui riceverà le cure. Sebbene alcune donne hanno una scelta limitata a causa dell’area geografica in cui si trovano o per le restrizioni nel campo di applicazione delle cure, altre hanno la possibilità di scegliere molto più liberamente la struttura che più si adatti alle loro esigenze.

In caso di diagnosi di cancro, è solito sentirsi sopraffatti da tutte le informazioni che ci vengono date. Ma attivandosi nel determinare quando e dove avverrà il trattamento, può aiutare a riacquistare un senso di maggiore controllo.

Come scegliere la struttura adatta

Posto che l’esperienza di tumore al seno di ciascuna donna è unica, ognuna avrà un’opinione diversa su quale sia la struttura migliore per le cure. Uno dei primi passi che una donna dovrebbe fare è quello di chiedere al proprio dottore quali strutture raccomanderebbe alla propria madre o sorella in caso di tumore al seno.

È anche consigliato chiedere informazioni agli amici e ai familiari che hanno già affrontato il tumore al seno. Questo creerà una breve lista di strutture da tenere in considerazione. Sentitevi libere di visitare le strutture presenti in lista prima di prendere una decisione finale.

Parametri da considerare

I fattori da tenere in considerazione quando si valuta una struttura sono:

  • Vicinanza a casa o a lavoro. Se è necessario spostarsi, deve esserci nelle vicinanze un posto confortevole dove passare la notte.
  • Mezzi di trasporto vicini.
  • Facilità nel trovare parcheggio.
  • Una struttura nuova e pulita.
  • Esperienza nel trattamento del cancro al seno.
  • Staff amichevole ed esperto.
  • Approvato dalle diverse associazioni nazionali (o internazionali) specializzate nella cura del cancro.
  • Affiliato con un programma di ricerca accademica (utile se è desiderata la partecipazione in una clinica di prova).
  • Servizi di supporto psicologico, come supporto di gruppo e di consulenza.
  • Gruppi di sostegno.
  • Programmi di educazione salutare e risorse per facilitare i periodi pre e post trattamenti.
  • Un buon team, che permette un accesso coordinato agli specialisti coinvolti nel trattamento, che deve includere: Ginecologi, Educatori Sanitari, Oncologi, Infermieri, Nutrizionisti o Dietologi, Chirurgi Plastici, Psicologi, Radioterapisti e Operatori Sociali.
  • Presenza di servizi che possono essere utili durante le cure, come: attrezzatura di diagnostica e di terapia avanzata, banca del sangue, laboratorio diagnostico, unità di emergenza, terapia intensiva, laboratorio patologico, servizi di riabilitazione, servizi di terapia respiratoria, servizi sociali e esperti nel trattamento di tumori.

Scegliere in base alla terapia

Naturalmente, la scelta della struttura migliore dipende anche dal tipo di trattamento che dovrete seguire.

Infatti, non c’è una cura univoca per questo cancro (come per tutti gli altri). Le possibili terapie includono: intervento chirurgico, chemioterapia, radioterapia, terapia ormonale.

Il trattamento da seguire, naturalmente, è deciso dal medico nel momento in cui il tumore al seno viene diagnosticato. Solitamente non si opta per una terapia unica. Nella maggior parte dei casi, le cure vengono combinate tra loro, per esempio chemioterapia e radioterapia o intervento chirurgico seguito da terapia ormonale. In ogni caso, quando scegli la struttura in cui farti curare, assicurati che siano dei veri esperti nel trattamento che il tuo medico ha scelto per te. Se devi fare una mastectomia, per esempio, vai alla ricerca di un ospedale con il miglior chirurgo in questo campo, senza focalizzarti su quanto sono bravi nella radioterapia.

Tumore al seno: le migliori strutture in Italia

Potrebbe essere utile anche consultare una lista aggiornata delle migliori strutture ospedaliere che in Italia si occupano della cura del cancro al seno.

  • Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano.

    Si tratta di una struttura molto grande, con personale numeroso e professionale. Possiede molti reparti specializzati, tra cui, appunto, quello dedicato al tumore al seno. L’IEO è da anni in cima alle classifiche delle migliori strutture italiane nella lotta a questo cancro. Il reparto è diretto oggi da Paolo Veronesi, figlio del più celebre Umberto.

  • Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Un’altra struttura eccellente, sempre nel capoluogo lombardo. Anche in questo caso è una struttura grande, specializzata e professionale.
  • Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma.
  • Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, alle porte di Milano.
  • A.O.E. (Azienda Ospedaliera-Universitaria) Careggi di Firenze.
  • Istituto Oncologico Veneto di Padova.
  • A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino.
  • Istituto Nazionale per lo Studio e per la Cura dei Tumori “Fondazione Pascale” di Napoli.
  • A.O.U.P. Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana di Cisanello.
  • IRCSS Ospedale Policlinico di San Martino, vicino a Genova.

Questo elenco presenta solo alcune delle strutture eccellenti e specializzate in Italia.

Nel nostro Paese sono molti i centri che offrono diagnosi e terapie all’avanguardia nella cura di questo tumore. La maggior parte si trova nella zona di Milano, che si conferma il fiore all’occhiello della sanità italiana.

© Riproduzione riservata
Leggi anche