La dieta di Jan Frodeno: cosa mangia il giorno della gara?

Jan Frodeno e la dieta: scopriamo cosa mangia il triatleta tedesco il giorno della gara

Jan Frodeno, l’atleta tedesco di triathlon più grande di tutti i tempi, a 42 anni si è ufficialmente ritirato. Ecco la dieta dell’atleta e cosa mangia il giorno in cui ha una gara.

La dieta di Jan Frodeno: cosa mangia il giorno della gara?

Jan Frodeno, icona del mondo del triathlon, a 42 anni ha annunciato il ritiro ufficiale dalle competizioni. Vincitore di un oro alle Olimpiadi del 2008 nel triathlon e tre titoli mondiali nell’Ironman, gara massacrante composta da una frazione di 3,86 km di nuoto, una da 180,260 km di bicicletta e 42,195 km di corsa. Oltre ai traguardi raggiunti, Frodeno verrà ricordato per il suo personal best di 7h27’53”, tutt’ora la seconda miglior prestazione all time nell’Ironman.

Jan è passato alla storia per essere stato il primo atleta a vincere sia un oro olimpico sia un Mondiale di Ironman. Poi nel 2008 è salito alla ribalta per il primo posto nella gara a cinque cerchi di Pechino. In seguito Frodeno ha scritto il proprio nome nell’olimpo delle lunghe distanze laureandosi per ben tre volte campione nell’Ironman. Ma come si è tenuto in forma fino a oggi, e come si preparava prima di una gara e il giorno stesso?

Frodeno ha reso pubblico qualche dettaglio sul suo approccio al cibo, partendo dalla suddivisione dei macronutrienti in un periodo di carico di allenamento. “Ho bisogno di circa 800 grammi di carboidrati, 160 grammi di proteine e circa la stessa quantità di grassi al giorno”, rivela. Nell’arco di un giorno poi assume circa 16 tazze di riso in una fase di allenamento intenso o di gara. 

Il giorno della gara segue una dieta specifica che prevede anche caffè, avena e una bevanda energetica. La sveglia suona solitamente intorno alle 3:30 del mattino quando la gara si avvia molto presto. “Inizio con qualche esercizio di stretching, mobilità articolare e respirazione e poi mi dedico al caffè”.

La colazione il giorno della gara prevede una grande ciotola di avena: è l’ultima cosa solida che prevede la sua strategia nutrizionale fino a dopo il traguardo.

Nella frazione ciclistica dell’Ironman “punto a ingerire 130 grammi di carboidrati all’ora attraverso gel e un concentrato di carboidrati nelle borracce”. Durante la corsa, invece, scende a circa 80 grammi di carboidrati all’ora, e un gel ogni 20 minuti. 

Jan Frodeno e la dieta: cosa mangia il campione triathlon

Jan Frodeno il 10 settembre 2023 ha annunciato l’addio ufficiale al triathlon. E’ considerato l’atleta più forte di tutti i tempi in questo sport: ha iniziato a praticare questa disciplina arrivando dal nuoto nel 2002 e soprattutto inizia la sua storia da triatleta nella distanza olimpica 1500mt a nuoto, 40km in bici, 10km di corsa.

In poco tempo entra nel giro della squadra olimpica, e nel 2007 vince il titolo nazionale e ottiene il pass olimpico per l’Olimpiade a Pechino. Si è aggiudicato l’unica medaglia d’oro per la Germania nel triathlon olimpico. Il campione ha sempre confessato che oltre all’allenamento è molto importante l’alimentazione. Questa è cambiata notevolmente dopo il ritiro.

Frodeno ha evidenziato un calo graduale dell’appetito man mano che il suo volume di allenamento è diminuito. “La vanità impedirà alla golosità, in particolare di dolci, di prendere il sopravvento”, ha detto. Anche se non esclude che avrà più tempo per dedicarsi alla cucina, sua passione, e anche al mangiare. In particolare adora il salmone, la pasta ai frutti di mare, il curry tailandese e i cibi mediorientali. “Spero di diventare un cuoco migliore”. 

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

Open day d’inverno 2024, oltre 2.000 studenti a progettare futuro a Tor Vergata

Pancia gonfia per caramelle e gomme sugar-free? Ecco perché succede

Leggi anche
Contentsads.com