Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Dieta robot: 2 regole per dimagrire

dieta detox

Non si contano le calorie e si alternano sempre gli stessi cibi. La Dieta Robot funziona per semplici categorie alimentari

L’aspetto di qualunque dieta più difficile da digerire è il gran numero di regole che si devono seguire. In molti casi questa rigidità finisce per ritorcersi contro di noi, che siamo sempre tentati a commettere uno sgarro o a correre ai ripari quando facciamo un passo falso, spesso con esiti disastrosi. E che dire di quei regimi dietetici che ci fanno spendere un sacco di tempo e di soldi nella ricerca di prodotti costosi o di alimenti introvabili? Gli inventori della Dieta Robot l’hanno elaborata a partire proprio da questo problema. Il risultato è un piano alimentare che ti permetterà di perdere fino a 5 chili in 1 mese, in modo sano, e soprattutto concentrandoti su 2 sole semplici regole.

Regola 1: riduci le calorie e la varietà

La Dieta Robot è stata progettata appositamente da Tim Ferriss e Chris Masterjohn sulla base di un regime che hanno sperimentato di persona. Come primo passo hanno identificato quali sono i principali ostacoli che chi si sottopone a uno schema alimentare deve affrontare, magari senza successo:

  • Il conto delle calorie: tutte le diete funzionano perché in un modo o nell’altro ci sottopongono a un regime di restrizione calorica, facendoci dimagrire perché introduciamo meno energia di quanta ne consumiamo.

    Prendere nota di tutte le calorie che assumiamo durante il giorno e della loro provenienza è sempre un esercizio faticoso, a cui dobbiamo dedicare anche diversi minuti prima di poter mangiare in pace. Ma un conto è alimentarsi in modo consapevole, un conto è sviluppare un’ossessione per i numeri. Considerando anche il fatto che 200 kcal di riso integrale non sono paragonabili, dal punto di vista nutritivo, a 200 kcal di cioccolato al latte, capiamo che quello del conteggio delle calorie è uno sforzo inutile.

  • La preparazione dei piatti: le ricette consigliate e diffuse dai dietologi hanno come scopo quello di farci perdere peso senza rinunciare al gusto. L’obiettivo di per sé è lodevole, ma all’atto pratico è evidente che molti di questi cibi richiedono ore per essere cucinati. Non si tratta semplicemente di pulire qualche verdura in più, ma di procurarsi ingredienti spesso astrusi e combinarli nelle giuste quantità. Sono tutte preoccupazioni che potrebbero guastare l’atteggiamento sereno indispensabile per affrontare al meglio un percorso di dimagrimento.

Bene, la Dieta Robot non richiede di contare la calorie degli alimenti, e non si basa su ricette complicate.

La prima regola infatti è quella di ridurre spontaneamente le calorie privilegiando alcune categorie di alimenti su altri. E nelle varie giornate si alternano sempre gli stessi cibi, che quindi potete preparare in grandi quantità all’inizio della settimana. Non è forse il regime migliore per chi ama cambiare sapori e consistenze, ma vale la pena di provare: forse scoprirete che è talmente comoda da non poterci rinunciare in futuro!

I cibi spazzatura sono ovviamente proibiti, ma restano permessi tantissimi alimenti tra cui anche vegetariani e vegani possono avere ampia scelta. C’è chi ha perso anche 8-10 chili senza lamentare mai attacchi di fame, perché ognuno può adattare il regime dietetico alle sue esigenze per quanto riguarda la frequenza dei pasti e la dimensione delle porzioni. Inoltre non vengono incoraggiati comportamenti alimentari malsani, come l’affamarsi o la perdita di peso eccessivamente rapida.

Regola 2: fai attenzione alle categorie

La seconda regola di seguire riguarda il “cosa posso mangiare”.

Praticamente tutto! Basta rispettare 3 categorie in cui la Dieta Robot suddivide i cibi:

  1. Nella prima categoria troviamo gli alimenti che si possono consumare a volontà: alghe, bietola, cavoletti di Bruxelles, cavolo, cavolo cinese, cetrioli, cicoria, cipolle, crauti, finocchi, insalata, melanzane, radicchio, ravanelli, spezie aromatiche, spinaci, tè di ibisco, verze, zucca.
  2. Nella seconda categoria si collocano i cibi che possiamo inserire a colazione, pranzo e cena, limitandoci a un tipo per ognuno di questi tre pasti: fagioli secchi o lenticchie (50 grammi secchi o 150 lessati), farina di ceci (50 grammi), grana padano (40 grammi), merluzzo (125 grammi), petto di pollo o di tacchino (125 grammi), piselli freschi (150 grammi).
  3. Nella terza categoria compaiono le eccezioni in cui indulgere solo una volta al giorno: barbabietole (250 grammi), carote (200 grammi), gallette di riso (35 grammi), mirtilli (200 grammi), patate (150 grammi), quinoa o riso basmati (35 grammi), ribes o lamponi (200 grammi).

    Infine, la “categoria 4″ da cui scegliere un solo alimento al giorno: avocado (100 grammi), cioccolato fondente (30 grammi), noci (30 grammi), semi di canapa o di girasole (30 grammi).

Gli alimenti vietati sono pochissimi: burro e olii, zucchero e dolcificanti. Perché non fare un tentativo?

Il miglior integratore da abbinare alla dieta

Alla dieta del ghiaccio e per la perdita di peso, in generale, si segnala Piperina e Curcuma Plus, un integratore naturale a base che aiuta a stimolare il metabolismo lento e ridurre il grasso corporeo. Questo prodotto contribuisce e supporta la perdita di peso costante e sana. Infatti, proprio per questo sta ottenendo successi e consensi tra i consumatori e gli esperti, grazie ai suoi benefici riscontrati e dimostrati.

Piperina e Curcuma Plus è un integratore che apporta i seguenti benefici al proprio organismo:

  • Attiva il metabolismo
  • Brucia le calorie, anche a riposo e ripristina i tessuti riportandoli allo stato originale
  • Riduce il senso di fame e quindi sazia
  • Depura l’intestino, i reni e il fegato, oltre a mantenere la forma per molto più tempo.

Per chi volesse saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine Piperina e curcuma Plus provalo adesso

Un integratore naturale consigliato proprio per la sua efficacia e i risultati che riesce a ottenere senza controindicazioni,in quanto si compone dei seguenti ingredienti:

  • Piperina: aumenta il metabolismo e attiva i succhi gastrici dello stomaco, blocca le cellule adipose che si depositano
  • Curcuma: depura l’organismo, oltre a liberare le tossine e le scorie in eccesso
  • Silicio colloidale: protegge la pelle, i tendini e le ossa, oltre ad aumentare le prestazioni dei due ingredienti principali.

Piperina e curucma plus è un prodotto esclusivo, infatti non si può acquistare né in parafarmacia o negozio, ma neanche nei siti online vari, ma soltanto sul sito ufficiale del prodotto dove è possibile facilmente ordinarlo. Il prodotto arriva a casa nel giro 2/3 giorni lavorativi al prezzo di 49 Euro (invece di 98 Euro) per due confezioni con spedizione gratuita e pagamento alla consegna in contrassegno.

© Riproduzione riservata
Leggi anche