La dieta di Yuri Romanò: “100 grammi di pasta per merenda”

Yuri Romanò e la sua dieta: “100 grammi di pasta solo per merenda” dice il pallavolista italiano

Yuri Romanò uno dei pallavolisti italiani di punta della Nazionale rivela come si tiene in forma prima e dopo un match. Il 26enne promessa azzurra ha rivelato la sua dieta in cui mangia 100gr di pasta per merenda.

La dieta di Yuri Romanò: “100 grammi di pasta per merenda”

Yuri Romanò, pallavolista italiano, 26 anni di Monza, opposto della You Energy, nel 2021 conquista la medaglia d’oro al campionato europeo, seguita un anno dopo dalla vittoria dell’oro al campionato mondiale. Lo scorso anno Yuri ha messo al collo la medaglia d’argento al campionato europeo. Il pallavolista italiano ha raccontato cosa mangia nella sua dieta per performare al meglio. La sua dieta consiste in 100gr di pasta al giorno per merenda, ma da cosa nasce quest’abitudine? 

E’ un’abitudine che avevo consolidato nel club, soprattutto prima delle partite a Piacenza perché mangio a casa. Nel primo ritiro azzurro di quest’anno ho chiesto al dottore se si potevo avere un po’ di pasta al pomeriggio e lui ha acconsentito”, ha raccontato Romanò

La sua porzione è di almeno 100 grammi, mentre a pranzo e a cena ne mangia 180-200. “Non faccio fatica a digerirla, mi dà energia, non mi appesantisce, mi riempie e mi fa affrontare al meglio la partita”. Yuri, fisico scolpito e altezza “sopra la norma” vanta un metabolismo super veloce.

La dieta di tutti i giorni dell’atleta opposto azzurro non è fiscale, ma è attenta. Oltre alla pasta che non può mancare mai, né a pranzo, né a cena, un secondo di carne, pesce oppure legumi e verdure che, di solito, Romanò mangia crude a pranzo e cotte a cena. Ma anche la pizza non può mancare: “Mi piace un sacco e me la concedo ogni tanto”. D’altronde il suo metabolismo gli permette anche di mangiare a volte cibo spazzatura.

Yuri Romanò e la sua dieta: cosa mangia il pallavolista?

Yuri Romanò, pallavolista opposto azzurro, a 26 anni ha già un palmares di tutto rispetto. L’atleta ha rivelato le modifiche apportate alla sua dieta dalla stagione 2020/2021 con il Siena. “Ho cominciato a prestare un po’ più di attenzione alla mia alimentazione che, fino a quel momento, era molto più disordinata”, dice Romanò.

L’allenamento fisico, invece, è quello previsto e programmato dai preparatori atletici di Piacenza e della Nazionale. Nonostante le indicazioni professionali a Yuri piacciono tutti gli sport, dice l’atleta, “avrò tempo di praticarli quando smetterò di giocare a pallavolo”. Il pilastro della Nazionale azzurra e punto fermo della Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza ha una palestra a casa che usava d’estate, quando ancora non andava in Nazionale.

L’atleta conferma di mangiare a merenda ben 100gr di pasta in banco anche perché “sono uno che mangia davvero tanto, per mia fortuna ho un metabolismo molto veloce. Tutti in squadra mi dicono che sono ‘un animale’, racconta Yuri.

Per gli atleti della Nazionale spesso il pranzo è lontano rispetto all’orario della partita, e quindi per non soffrire la fame Yuri fa una mini cena in cui mangia un po’ di pasta e poi altro, dipende bresaola o affettato, così da arrivare con ancora energie a fine partita. 

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

Cronomorfodieta: cos’è e come funziona

Lavarsi i denti prima degli esami del sangue è sbagliato?

Leggi anche
Contentsads.com