Notizie.it logo

Preliminari: consigli pratici per creare la giusta atmosfera

preliminari

I preliminari sono fondamentali nella vita sessuale di una coppia. Bisogna usare tutte le tecniche che aiutano a raggiungere l'eros.

La parola chiave che definisce l’eros è una ed unica: condivisione! La vita erotica di una coppia è una dimensione in cui il linguaggio del corpo e della mente dell’uno e dell’altro partner viaggiano su un solo binario e verso un unica meta: il piacere. All’interno di questo viaggio, la prima tappa fondamentale da raggiungere sono i preliminari. Scopriamo insieme tutti i segreti per rendere magico questo momento.

I preliminari hanno una valenza speciale sia per l’uomo, che per la donna, poiché costituiscono il momento in cui i corpi si conoscono e si comincia a soddisfare le richieste ed i desideri reciprocamente. Ciò assicura la creazione dell’atmosfera perfetta che porta successivamente alla consumazione del rapporto sessuale completo.

Sono molte le modalità che possono essere impiegate per vivere nel modo più integrale i preliminari e per raggiungere l’eccitazione. Baci e carezze costituiscono il punto di partenza da cui l’uomo e la donna cominciano per far scattare la scintilla dell’eros.

Per aumentare il grado di tensione erotica, l’attenzione dei partner può rivolgersi a toccamenti, sfregamenti e baci appassionati, alle zone più sensibili dell’altra persona. Queste parti sono chiamate zone erogenein primis le parti genitali, ma anche il collo e la nuca, l’orecchio, i seni, etc… .

Strumenti di piaceri più sofisticati in questa fase del rapporto sono la masturbazione e la pratica della fellatio. Per accendere la fantasia al massimo grado e per provare dei nuovi sentieri, è possibile impiegare gel e creme lubrificanti – come quelle commercializzate dall’azienda durex – oppure utilizzare frasi e parole audaci ed eccitanti.

Come eccitarsi a vicenda

Secondo il giudizio di molti studiosi, i preliminari sono la parte più importante del rapporto sessuale. In quei momenti, infatti, i partner hanno modo di conoscersi e di costruire la sintonia necessaria per consumare il rapporto sessuale nella sua completezza.

L’elemento chiave da cui si genera questa situazione e che consente un’amplificazione dell’intimità e dell’atmosfera sensuale è l’eccitazione. Essa può essere paragonata al carburante per un’automobile.

Con l’eccitazione è possibile intraprendere il viaggio; senza eccitazione non si va da nessuna parte!

Ci sono diversi modalità e tecniche che i partner possono adoperare per vivere l’esperienza dei preliminari con più completezza e soddisfazione. I baci e le carezze possono costituirne la fase iniziale. In questo momento i partner “rompono il ghiaccio” e si preparano ad un percorso di ricerca che gradatamente diventa sempre più intimo.

Baci e carezze

I baci e le carezze solitamente si rivolgono verso le zone erogene. Esse sono le parti del corpo più sensibili, che innescano l’eccitazione da un punto di vista fisiologico. Questo perché esse sono collegate al cervello per mezzo di terminazioni che inviano al cervello degli impulsi nervosi.

Le zone erogene principali sono: gli organi genitali, la bocca, i seni, il collo e la nuca, l’orecchio ed i lobi. Bisogna ricordare che ogni persona presenta dei punti “critici” su cui l’attenzione sessuale del partner può dirigersi, accendendo la passione erotica.

Superata la fase iniziale di petting, la coppia può aumentare il livello di tensione erotica attraverso toccamenti e sfregamenti superficiali oppure mediante la pratica della masturbazione. Quest’ultima consiste nel sollecitare l’organo genitale del proprio partner, simulando la penetrazione – nel caso della donna- oppure lo svolgimento del rapporto sessuale nel caso dell’uomo.

Fellatio

Un’altra tecnica molto diffusa per raggiungere l’eccitazione è la fellatio e il cunnilingus In questo caso i partner impiegano la bocca e la lingua direttamente sull’organo genitale dell’altro per produrre piacere e per amplificare al massimo grado il livello di eccitazione.

Naturalmente, alla base di queste tecniche ci devono essere due fattori chiave: la complicità e la fantasia.

La complicità serve a mantenere stabile il clima d’intimità nella coppia e consente l’eliminazione dei freni inibitori e del pudore che ogni singola persona porta con sé. La fantasia è importante, invece, perché rende possibile che i preliminari ed il rapporto vengano condotti e vissuti con naturalezza e spontaneità, e non con meccanicità e monotonia.

Inoltre, dà la possibilità di esplorare altre dimensioni, introducendo pratiche erotiche, strumenti di piacere e giochi sensuali alternativi. Il fascino dei preliminari viene solitamente apprezzato in età adulta, poiché nella fase adolescenziale e post-adolescenziale, sia dell’uomo, che della donna, ciò che conta primariamente è la consumazione del rapporto sessuale.

Oggigiorno molte aziende sul mercato stanno introducendo dei prodotti che consentono di vivere i preliminari in maniera nuova, mettendo i partner nelle condizioni di esplorare la loro sessualità e la loro fantasia erotica senza porre limiti allo spirito della curiosità.

Questi prodotti, naturalmente, non sostituiscono le tecniche principali di eccitazione di cui sopra abbiamo parlato, ma introducono la pietra d’angolo della novità.

Sexy Toys

Possono essere menzionati come esempio i sexy toys (vibratori, dildo, palline vaginali, etc..), profilattici multifunzione e le creme ed i gel massaggio/lubrificanti. Durex massage 2 in 1 gel lubrificante rientra a pieno titolo in quest’ultima categoria. Esso è un gel che ha la duplice funzione di gel massaggio del corpo e lubrificante. Esso è adatto a tutti i tipi di pelle, è incolore e insapore. Può essere usato, pertanto, nei modi più svariati e senza porre alcun limite alle persone che lo usano.Il vostro partner saprà come e dove sperimentare questo prodotto accattivante, abbandonandosi alla fantasia ed al gusto della scoperta nel modo più efficace e sicuro possibile.

In realtà, il mercato offre un ‘ampia gamma di questa tipologia di prodotti. A tal riguardo, merita particolare attenzione Durex pleasure gel lubrificante.

Esso ha la funzione di rendere di ridurre l’attrito derivante dal rapporto sessuale, diminuendo il fastidio e aumentando la sensazione di piacere. L’azione lubrificante ammorbidisce i tessuti e la cute degli organi genitali, conferendo elasticità e duttilità. La Durex inoltre commercializza un’ampia di gamma di varianti di questo prodotto, con profumazioni e sapori diversi.

Le frasi che eccitano di più

La sessualità non è soltanto legata al corpo. La mente, infatti, svolge un ruolo primario, per mezzo dell’immaginazione e della fantasia.

Per coinvolgere l’aspetto mentale del nostro partner non sono sufficienti i gesti e l’uso del comportamento non verbale, ma è indispensabile la parola. Attraverso frasi e parole ben calibrate, si ha la possibilità di sedurre e di conquistare una persona oppure di metterla nelle condizioni di provare piacere.

Questa seconda variante acquista un suo spazio soprattutto quando ci si trova calati nell’intimità. Esistono frasi e parole che possono provocare eccitazione nel partner? Senz’altro. Una cosa è certa, però: non esiste un codice prestabilito, un vocabolario universale !

Un’espressione può produrre un effetto positivo su una persona, ma non è detto che con un’altra funzioni. Accade che produca l’effetto contrario! Pertanto, la conoscenza del proprio partner è fondamentale. Gusti, passioni, desideri, abitudini, vale a dire, i “punti deboli” del compagno/a sono gli obiettivi verso cui bisogna tendere.

Le frasi per lui

Per quanto riguarda gli uomini generalmente ci sono alcune tematiche che con molta probabilità stuzzicano, smuovono il desiderio e naturalmente la stessa eccitazione. Veniamo adesso alle frasi tipo da utilizzare. “Sai baciare bene“. Come si può eccitare un uomo verbalmente? Solamente complimentandosi per la sua prestanza e per le sue prestazioni. Considera però, non bisogna essere pleonastici: è necessario usare questa strategia verbale in giusta misura per produrre una sua reazione.

Ho desiderio di te”è un evidente richiesta della sua presenza. Come si può immaginare, per le donne non è difficile comprendere quando un uomo si trova in uno stato di eccitazione. La stessa cosa per l’uomo è più complessa. Esplicitarsi, usando tale modalità, faciliterà tanto la situazione, poiché l’uomo si sentirà autorizzato a spingersi oltre.
“Amo sentirmi abbracciata al tuo forte corpo”.

Complimentarsi per la sua prestanza fisica è una strategia funzionale, specialmente dato che gli uomini, diversamente dalle donne, non sono abituati a ricevere tanti complimenti.
Che cosa devo fare per te?”. Tale è l’espressione che fa salire il livello di eccitazione di un uomo al 100%. In sostanza è un esplicito concedersi da un punto di vista sessuale, che non ammette confusione.

È stato meraviglioso“. Questa frase ha grande valore per l’uomo, poiché di solito è detta dalla donna alla fine dell’atto sessuale. L’uomo è un po’ come lo studente che ha terminato l’interrogazione e attende la votazione finale. Pertanto non bisogna temere di parlare sull’argomento, però senza essere troppo prolissi, evitando di soffermarsi eccessivamente sui particolari.

Frasi per lei

In questo caso la prima regola da seguire è procedere step by step, altrimenti la situazione può andare male.
Bisogna iniziare con domande comuni e quotidiane, ad esempio: “Tutto bene oggi?”. Così lei comprende che ci si sta interessando alla sua giornata e alla sua persona.
Per costruire le basi per la situazione erotica, si possono impiegare espressioni volutamente ambigue. Ecco un esempio: “Da questa mattina sei l’oggetto dei miei pensieri”.
Non bisogna stancarsi di fare apprezzamenti per il modo di vestirsi e per l’aspetto fisico. Le donne soffrono generalmente di insicurezza. Per tale motivo sono contente quando il partner dà risalto alla bellezza del corpo: “Non potevo smettere di ripensare il tuo corpo“.
A questo punto conviene cambiare repertorio, dicendo ciò che si vuol concludere con lei. “Ci vedo già infilati sotto le calde coperte”oppure più hot : ” Vorrei baciarti e massaggiarti dalla testa ai piedi”. Come detto in precedenza, non esistono frasi che vanno sempre bene. Spetta a noi comprendere la persona che abbiamo davanti e quando è il momento giusto per dirle.

© Riproduzione riservata
Leggi anche