Installare un montascale: quanto costa

Per chi ha problemi di mobilità poter contare su un montascale è decisamente importante. Questo tipo di strumento consente infatti di superare qualsiasi dislivello senza problemi, anche nel caso in cui si tratti di alcune rampe di scale. Negli ultimi anni i montascale si stanno diffondendo anche in Italia, ma non ancora quando sarebbe opportuno. Un soggetto anziano a ridotta mobilità o un disabile in carrozzina infatti potrebbero ottenere un’enorme libertà di movimento dall’avere un montascale nella loro abitazione. Lo scoglio principale da superare è però il costo del montascale. Si tratta infatti di un accessorio di per sé costoso, al cui prezzo è da aggiungere poi anche quello dei lavori necessari per l’installazione.

Diverse tipologie, diversi costi
Il concetto definito dal termine “montascale” è poi decisamente ampio, ci sono modelli di piccole dimensioni e con motori che non permettono di trasportare pesi eccessivi, così come modelli ampi e comodi, che sollevano soggetti di peso importante per varie rampe di scale, o modelli adatti anche all’utilizzo all’aperto, o ancora in situazioni di forte uso, come ad esempio nel vano scale di un grande condominio. Detto questo, appare chiaro che non è possibile dare delle indicazioni di massima sul costo generico di un montascale, si va infatti da poche migliaia di euro, fino a oltre i 10.000 euro per i modelli più complessi e particolari. Ovviamente per poter avere un preventivo realistico è necessario anche che l’addetto all’installazione del montascale effettui un sopralluogo nell’abitazione in cui si dovrà installare l’ausilio, per poter determinare fattibilità e progettazione dell’impianto, e indicare anche gli eventuali lavori di muratura e altre incombenze simili, che possono avere costi elevati.

Scegliere il montascale più adatto
La variazione nel prezzo di un montascale dipende anche dal modello che si decide di installare. Per evitare spese inutili, o per non trovarsi nella scomoda situazione di dover sostituire quello appena installato perché inadeguato alla situazione, è bene scegliere con una certa cura. Ci sono montascale che possono essere perfetti per soggetti a ridotta mobilità, come ad esempio nel caso di un anziano, o comunque per le scale interne a un’abitazione. Sono i cosiddetti montascale a poltroncina, che consentono di superare il dislivello accomodandosi su una pratica poltroncina, che si può anche richiudere per diminuirne l’ingombro. Per un soggetto che è costretto su una sedia a rotelle sono invece normalmente indicati i montascale a pedana, che gli permetteranno di salire sulla pedana del montascale con la carrozzina. Questi modelli sono comunemente adatti anche all’utilizzo all’interno di ambiti condominiali. Sono poi presenti in commercio montascale che possono essere installati anche in ambienti esterni, o che sono adatti ad un utilizzo continuativo, particolarmente robusti e durevoli nel tempo. Non tutti questi elementi sono sempre indispensabili, quindi conviene farsi indicare tutte le caratteristiche di ogni modello disponibile prima di acconsentire all’installazione.

Le agevolazioni
Periodicamente, più o meno di anno in anno, lo Stato italiano prevede alcune interessanti agevolazioni, sia per i disabili, sia per tutti coloro che decidono di abbattere le barriere architettoniche all’interno della propria abitazione. Ad oggi tali agevolazioni corrispondono ad una detrazione del 50% delle spese sostenute, da accumulare alla possibilità di ottenere un’IVA agevolata al 11% nel caso di specifiche opere di installazione. Inoltre chi è affetto da disabilità grave può ottenere ulteriori vantaggi per le opere di abbattimento delle barriere architettoniche nella propria abitazione. Prima di effettuare l’acquisto del montascale è importante informarsi anche sulla disponibilità di questo tipo di agevolazioni e su quale sia la meglio applicabile a seconda dello specifico caso. Conviene anche ricordare che alcune aziende che si occupano della commercializzazione e dell’installazione dei montascale offrono anche un completo servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieta di giugno: come prepararsi per la prova costume

Pelle a buccia d’arancia: come sconfiggerla con rimedi naturali

Leggi anche
  • carenza serotoninaCarenza di serotonina: i sintomi e i rimedi naturali

    La carenza di serotonina può essere curata utilizzando rimedi naturali come la rhodiola rosea e integratori di acido folico

  • Cosa accade al metabolismo con l'etàMetabolismo: cosa succede con l’avanzare dell’età

    Con l’avanzare dell’età il nostro corpo subisce, inevitabilmente, dei cambiamenti. Scopriamo quali e cosa accade al nostro metabolismo

  • equilibrio intestinaleCome sviluppare l’equilibrio intestinale

    Per sviluppare l’equilibrio intestinale nel migliore dei modi è necessario seguire semplicemente alcuni semplici accorgimenti: scopriamo i più importanti.

  • mal testa prima cicloMal di testa forte prima del ciclo: i rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali efficaci contro il mal di testa forte prima del ciclo ci sono la valeriana, la melissa e il salice bianco

Contents.media