Ipoacusia bilaterale: i sintomi e i rimedi naturali

Scopriamo meglio l'ipoacusia bilaterale, una patologia piuttosto fastidiosa anche se spesso non grave. Oto Bio è il miglior rimedio.

L‘ipoacusia bilaterale è una forma di ipoacusia molto particolare. Che rimedi naturali possiamo adottare in merito e quali sono i sintomi di questa problematica? Scopriamolo meglio in questo articolo.

Ipoacusia bilaterale

L‘ipoacusia bilaterale riguarda il calo dell’udito in entrambe le orecchie. Generalmente, infatti, l’ipoacusia riguarda un solo orecchio: qui si parla di un qualcosa di differente invece.

Spesso accade per una situazione degenerativa, in cui le orecchie sono soggette ad un calo di prestazione. Spesso è molto lieve ma, in alcuni casi, può essere severa e creare disagio, oltre ad influire negativamente sulla qualità della vita. Si tratta di un problema molto diffuso. Si stima, infatti, che circa il 16% della popolazione mondiale soffra di una qualsiasi forma di ipoacusia. In Italia, le persone colpite sembrano essere circa 65 milioni.

Capiamo bene come questa problematica si manifesti con maggiore incidenza in individui che hanno superato i 40 e, soprattutto, dopo i 65 anni.

Tra i sintomi, oltre il progredire dell’età, vogliamo ricordare la presenza di lesioni, di infezioni dell’orecchio medio o eccessiva presenza di cerume, che possono creare una ipoacusia chiamata trasmissiva. La bilaterale può derivare anche da altri fattori. Ricordiamo, oltre a infezioni varie ed otiti, anche le meningiti, le parotiti, la toxoplasmosi, la malattia di Lyme, che possono provocare questa patologia.

In alcuni casi, non troppo rari, si manifesta in forme gravi a causa di un inquinamento acustico costante, ma prolungato nel tempo. Chi si trova spesso nelle vicinanze di autostrade, ferrovie ed aeroporti ne è più soggetto.

Ipoacusia bilaterale: il miglior rimedio naturale

Molto spesso, nei casi di Ipoacusia non gravi, l’utilizzo di rimedi naturali può essere benefico, in quanto possono risultare più efficaci rispetto ad altri prodotti. Tra questi, quello più consigliato al momento è senza dubbio OtoBio, delle gocce auricolari da instillare direttamente nel canale uditivo e permettono di tornare nuovamente a sentire meglio.

OtoBio apporta moltissimi benefici al canale uditivo, quali:

  • Pulizia sino in profondità del canale uditivo
  • Rimuove le infiammazioni che danneggiano l’apparato uditivo
  • Rigenera le cellule e le ringiovanisce

Questo è possibile grazie all’azione combinata dei suoi ingredienti del tutto a base di oli naturali e permettono la guarigione da problematiche relative alla diminuzione dell’udito, come quella riguardante il tappo di cerume, ma non solo. Essendo naturali, le gocce non provocano nessun tipo di allergia o effetto collaterali.

Più nello specifico, OtoBio si compone dei seguenti ingredienti completamente naturali:

  • Olio di mandorle dolci, svolge un’azione antiossidante e favorisce anche la rigenerazione cellulare
  • Olio di germe di grano, aiuta a disinfiammare, idratare e nutrire le cellule
  • Olio di argan, ricco di sostanze antiossidanti, permette alle cellule di rigenerarsi
  • Estratto di foglie di salvia, aiuta ad eliminare i danni subiti dal canale uditivo
  • Estratto di gardenia, con proprietà riparanti e anti settiche

Grazie all’azione combinata dei principi attivi di ciascun ingrediente, OtoBio è consigliato dagli esperti del settore in quanto non ha controindicazioni ed è una valida alternativa naturale ad apparecchi specializzati che risultano molto costosi.

Per maggiori approfondimenti su OtoBio consigliamo di cliccare qui o sulla seguente immagine

OtoBio provalo adesso

OtoBio è un prodotto esclusivo, non è acquistabile nè in farmacia nè in erboristeria tanto meno su siti online quali Amazon e eBay. L’unico modo per comprarlo è quindi collegarsi al sito ufficiale. Dovrete compilare un modulo con i vostri dati e inviare l’ordine.

Una confezione di gocce auricolari costa 49 euro: le spese di spedizione sono del tutto gratuite e avrete anche la possibilità di pagare il tutto in contrassegno, ovvero alla ricezione della merce in contanti in modo rapido e sicuro. Si può pagare anche con Paypal o con carta di credito.

Due confezioni hanno il costo di 69 euro, mentre tre costano 89. Infine, si possono comprare quattro confezioni a poco più di 100 euro e cinque al prezzo di 129. Sul sito internet, inoltre, avete anche modo di leggere le recensioni da parte delle persone che hanno già provato le gocce e che si sono trovate bene.

Ipoacusia bilaterale: i sintomi

Vediamo, adesso, quali sono i sintomi dell’ipoacusia bilaterale. I disturbi più leggeri sono quasi impercettibile, mentre le forme di media entità sono leggermente più gravi, con tanto di paziente che non avverte i suoni a determinata frequenze. Nei casi ancora più gravi, invece, l’ipoacusia bilaterale tende ad invalidare il soggetto, rendendo molto difficoltosa la percezione della maggior parte dei suoni. E’ chiaro che la bilaterale è la forma un po’ più grave rispetto alla generica. Possono apparire, infatti, in tale casi sintomi come perdite di equilibrio, di vertigini, di sensazione ovattata toccando l’orecchio colpito, oltre alla stanchezza precoce. In alcuni casi si possono avvertire anche acufeni, ad esempio ronzii e rumori percepiti all’interno dell’orecchio soltanto dal soggetto colpito.

Oltre alle gocce OtoBio, è possibile ricorrere al medico se i sintomi sono davvero invalidanti. Le ipoacusie che derivano da infezioni possono essere affrontate con terapia medica, spesso a base di antibiotici. Se, infatti, vi sono otiti o infezioni, le gocce potrebbero non bastare ma può essere appunto necessaria una terapia con antibiotici. In ultima istanza, se gli organi sono compromessi o vi sono malformazioni, la chirurgia può essere la strada da seguire per attenuare o eliminare del tutto l’ipoacusia. Infine, si può ricorrere all’uso di un apparecchio acustico, meglio se di ultima generazione. Questo, infatti, rappresenta la scelta migliore e meno invasiva per poter recuperare la funzionalità dell’orecchio fin da subito e restituire benessere così al paziente.

Per maggiori informazioni sull’ipoacusia e su come curarla con metodi naturali, consigliamo di leggere il seguente articolo.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calze elastiche compressione leggera o forte quale scegliere

Condiloma: come si manifesta e le cause più comuni

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.