I migliori saponi naturali per la cura del corpo

Immergiamoci nel mondo dei saponi naturali: antichissimi, prodotti artigianalmente e privi di sostanze nocive, sono un vero toccasana per la nostra pelle

Siamo abituati a non utilizzare quasi mai saponi naturali, spesso perché non ne conosciamo l’esistenza o non sappiamo dove procurarli. Eppure, questi saponi hanno eccellenti qualità e soprattutto non contengono tante sostanze chimiche che potrebbero danneggiare la nostra pelle.

Saponi naturali: quali sono

Partiamo col dire che i saponi naturali sono quelli realizzati senza alcun tipo di conservante, profumo sintetico o sostanze chimiche che possono scatenare reazioni allergiche, coloranti. Sono infatti totalmente naturali, e contengono per lo più oli essenziali, erbe e fiori, e prodotti biologici come la glicerina vegetale.

I saponi naturali sono anche più delicati con la nostra pelle, e a seconda della loro “ricetta” hanno diverse funzioni che donano benessere, a differenza di quelli prodotti a livello industriale che possono invece causare irritazione e secchezza della pelle.

Scopriamo quali sono i saponi naturali più utilizzati nel mondo, e anche i più antichi.

Sapone di Marsiglia

Lo conosciamo tutti, ha origini antichissime, eppure non sappiamo che questo è un sapone naturale composto da olio di oliva e carbonato di sodio derivante da una pianta, la Salicornia. Il sapone di Marsiglia può contenere anche altri tipi di oli, come quello di cocco, di sesamo o arachide.

Benché venga da sempre utilizzato principalmente per il bucato, esso è ottimo anche per la detergenza del nostro corpo.

Sapone di Aleppo

E’ ancor più antico di quello di Marsiglia: il sapone di Aleppo pare risalga addirittura ai tempi dei babilonesi, e ovviamente prende il suo nome dalla città siriana di Aleppo, dove veniva (e viene) prodotto maggiormente.

Il sapone di Aleppo è costituito principalmente da olio di oliva, idrossido di sodio e olio di alloro, ed è pensato per la pulizia di tutto il corpo.

Sapone nero

Il sapone nero viene preparato specialmente in Africa, infatti viene detto anche sapone nero africano, ed è caratteristico per la sua consistenza cremosa, tale da rendere la pelle morbida e vellutata.

E’ costituito da un grasso, sia esso l’olio di cocco o il burro di Karité, e da acqua e ceneri vegetali del cacao o foglie di banana. E’ delicato, e questo lo rende perfetto per trattare le pelli molto sensibili o irritate, ma può essere utilizzato anche come scrub.

Scritto da Francesca Iodice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rimedi naturali anti-rughe: quali sono i più efficaci da provare

Proprietà e benefici dell’olio di sesamo

Leggi anche
Contents.media