L’olio extravergine d’oliva fa bene? Ecco tutti i benefici

Le proprietà benefiche dell'olio extravergine d'oliva sono riconosciute fin dall'antichità. Scopriamo insieme quali sono le più importanti.

L’olio extravergine d’oliva è utilizzato fin dall’antichità in particolare nella cucina dei paesi del Mediterraneo. È composto principalmente da grassi monoinsaturi, in particolare da trigliceridi. Può vantare numerose proprietà benefiche e per questo raramente manca sulla tavola di noi italiani. È utilizzato sia per cucinare che condire i piatti e 3 cucchiai al giorno di questo olio, a crudo o in cottura, fanno davvero bene alla salute. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche che rendono l’olio d’oliva una pietra miliare della dieta mediterranea.

Proprietà dell’olio extravergine d’oliva

L’olio extravergine d’oliva può vantare numerosi benefici per la nostra salute grazie alle sostanze nutritive in esso contenute. In particolare troviamo in grandi quantità:

  • vitamina E
  • grassi buoni (monoinsaturi)
  • acido linoleico (ma anche acido oleico, acido palmitico e acido steatico)

Numerose ricerche hanno evidenziato che utilizzare quotidianamente olio extravergine all’interno del regime alimentare ha benefici per la salute. Le sue caratteristiche nutrizionali sono uniche e riescono a contrastare numerose patologie.

Contrastare il colesterolo cattivo

Utilizzando l’olio extravergine d’oliva all’interno della dieta si può aiutare l’organismo a contrastare il colesterolo. I suoi grassi monoinsaturi come i trigliceridi, contenuti in grande quantità in questo olio, hanno grandi benefici. Essi stimolano infatti la circolazione sanguigna, aiutano ad eliminare il colesterolo cattivo (LDL) e favoriscono l’aumento del colesterolo buono (HDL).

Si comprende allora perché l’olio d’oliva fa parte di tutte le diete sane ed equilibrate. Insieme a questo alimento è bene consumare anche molte fibre, legumi e carne bianca allo scopo di ridurre i problemi di colesterolo. Seguire questi accorgimenti permette di prevenire le malattie del sistema cardiovascolare.

Prevenire l’Alzheimer

L’olio extravergine è un alimento considerato utile per prevenire l’Alzheimer. Chiaramente non si tratta di qualcosa di miracoloso, ma quanto meno aiuta a ridurre i disturbi che questa patologia comporta. Numerosi studi hanno dimostrato che consumare regolarmente questo olio permette di diminuire la formazione di placche nel cervello grazie al processo di autofagia attraverso cui le cellule eliminano tossine e detriti intracellulari. Inoltre l’olio d’oliva riduce l’infiammazione del cervello e protegge sia la memoria che la capacità di apprendimento.

Rallentare i tumori intestinali

L’olio extravergine d’oliva è ritenuto capace di rallentare i tumori intestinali grazie alla grande quantità di acido oleico che contiene. Sembra infatti in grado di diminuire gli stati infiammatori dell’apparato intestinale, spesso causa principale dell’insorgenza di tumori.

Diminuire i dolori alle articolazioni

L’olio d’oliva viene riconosciuto da molti studi come antidolorifico naturale. È infatti riconosciuto che questo olio può aiutare a far diminuire i dolori articolari, dovuti a infiammazioni o forme di artrosi. Questa proprietà deriva dalla presenza dell’oleocantale, ossia la sostanza che rende il del sapore dell’olio così particolare.

Proteggere dai batteri

Oltre alle proprietà benefiche di cui abbiamo parlato, l’olio extravergine d’oliva ha anche la capacità di proteggere l’organismo dai batteri e da tutti i microrganismi. È infatti capace di rafforzare il sistema immunitario grazie alle sostanze nutritive che contiene.

Su amazon si può ordinare il miglior olio d’oliva di aziende artigianali made in italy. Vi indichiamo di seguito i 2 tipi di olio più ordinati dalla community

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Acido ialuronico: cos’è e quali sono i benefici per la pelle?

Come evitare l’abbronzatura a macchie? Cause e rimedi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.