Orgasmo vaginale ed orgasmo clitorideo: miti da sfatare

prurito vaginale

L’orgasmo è il raggiungimento del massimo piacere a livello erotico ed emotivo. La donna può raggiungere l’orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride o attraverso la penetrazione.

Al giorno d’oggi l’orgasmo è un argomento non più tabù, se ne parla sempre con più libertà. Non è più motivo di vergogna.



Che cos’è l’orgasmo

L’orgasmo è il momento in cui la donna raggiunge il massimo del piacere a livello erotico ed emotivo attraverso la stimolazione delle parti intime, autonoma con la masturbazione o insieme al proprio partner durante un rapporto sessuale.

L’orgasmo in genere dura qualche secondo ma è in grado di far produrre al nostro organismo una grande quantità di endorfine. Le endorfine sono sostanze prodotte dal cervello, nel lobo anteriore dell’ipofisi, ed hanno il compito di svolgere una sorta di azione analgesica e come nel caso dell’orgasmo di piacere e relax. L’orgasmo è descritto molte volte come una sensazione travolgente e devastante, mentre si raggiunge, si sentono una serie di contrazioni muscolari che interessano il pube: l’utero che si contrae e la vagina che si restringe.

Di solito si avverte una sensazione di maggior calore che si irradia anche al viso, durante il raggiungimento dell’orgasmo si avverte anche una maggiore accelerazione del battito cardiaco.

Appena tutte queste sensazioni terminano, ci si sente rilassati ed appagati, merito delle endorfine rilasciate in gran quantità.

Un mito da sfatare sull’orgasmo riguarda il fatto che tutte le donne possono provarlo, fin dall’inizio della scoperta del proprio corpo e della propria sessualità, cosa che gli esperti consigliano per avere una vita sessuale appagante.

Al giorno d’oggi, inoltre, grazie alla diffusione della letteratura erotica, anche parlare di orgasmo non è quasi più un tabù. L’orgasmo è una risposta naturale del corpo femminile, in questo caso, a degli stimoli. Non si deve quindi provare vergogna nel volerlo raggiungere. Non si deve provare vergogna, inoltre, nel sentirsi “bagnate” quando si è particolarmente eccitate, è noto infatti che anche le donne durante l’apice dell’orgasmo possano avere una sorta di eiaculazione chiamata squirting, che dà appunto una sensazione di bagnato.

Orgasmo clitorideo: come riconoscerlo

L’orgasmo clitorideo è quello generato dalla stimolazione del clitoride. Il clitoride è un organo dell’apparato riproduttivo femminile, è una delle parti più sensibili del corpo di una donna.

È posto nella parte anteriore della vagina, si presenta come una piccola protuberanza lunga circa un centimetro, è pieno di terminazioni nervose che si attivano con l’avvicinarsi del piacere.
Un orgasmo clitorideo si ottiene tramite la sollecitazione del clitoride attraverso lo sfregamento con le proprie mani dello stesso o attraverso il cunnilingio (pratica di sesso orale che prevede la stimolazione dei genitali femminili con la bocca dell’uomo, in particolare con la lingua) per dar piacere alla donna oppure con gli sfregamenti del pube del partner durante la penetrazione.

Lo si riconosce mentre si sta per provarlo perché è contraddistinto da una sensazione che, dura un attimo, di irrigidimento del corpo, seguita istantaneamente da una serie di spasmi del clitoride stesso. Subito dopo si avverte una sensazione di pace ed appagamento ed alcune volte anche sonnolenza, in alcuni casi addirittura si può piangere. Bisogna ricordare, inoltre, che un ruolo fondamentale è svolto dalla mente. Il raggiungimento dell’orgasmo richiede la capacità di lasciarsi andare sia quando si è da soli che quando si è in compagnia del partner, in modo da vivere questa esperienza senza tabù.

Per raggiungere un buon orgasmo bisogna essere mentalmente predisposte e non aver timori o sensi di colpa, anche religiosi nel desiderare di provare piacere.

Orgasmo vaginale: cosa si prova

L’orgasmo vaginale avviene attraverso la penetrazione. Il pene entrando in vagina durante il rapporto sessuale completo attraverso i movimenti ritmici stimola le terminazioni nervose della stessa, provocando una sensazione di piacere intenso. In realtà molti studi scientifici ritengono che non si possa realmente parlare di orgasmo vaginale, in quanto durante la penetrazione ed i movimenti pelvici dati dallo scivolamento del pene dentro e fuori dalla vagina durante il rapporto sessuale è sempre e maggiormente il clitoride ad essere stimolato, tuttavia la donna attraverso tali movimenti prova comunque piacere. Non esiste poi un modo vero e corretto per raggiungere l’orgasmo vaginale.

Freud, ad esempio, sosteneva che il vero orgasmo per una donna è quello vaginale provato più spesso in età matura, quindi dato da una relazione stabile e da una profonda conoscenza di sé e del proprio partner, dando quindi alla componente maschile ed alla penetrazione un ruolo centrale per la piena soddisfazione sessuale della donna.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Cyclette Diadora Swing Evo
119 €
219 € -46 %
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband With Heart Rate Monitor
29.99 €
41.67 € -28 %
Compra ora
Myprotein Active Women Vegan Blend™ - 1kg - Sacchetto - Mela ...
19.77 €
Compra ora
Phytogarda Phyto Garda In Forma Riduci Carboidrati Dispositivo ...
25.08 €
29.5 € -15 %
Compra ora