Notizie.it logo

Come placare uno stomaco in disordine

stomaco

Le cause di uno stomaco irritato sono molte, dai farmaci ai cibi al fumo di sigaretta. Scopri quali sono e come puoi rimediare.

Uno stomaco in disordine può descrivere numerosi sintomi, inclusi gonfiore, rutto e nausea o altri disagi per la tua regione epigastrica. Spesso è il risultato di mangiare troppo o di mangiare cibi che il tuo corpo ha difficoltà ad assimilare. Ma potrebbe anche essere un effetto collaterale di medicinali e può perfino derivare da stress o nervosismo. Qualsiasi sia la causa, ci sono modi per alleviare i sintomi. Continua a leggere per scoprirli.

Farmaci

Discuti di qualsiasi farmaco tu stia prendendo con il tuo medico. Alcuni farmaci irritano il rivestimento dello stomaco, causando uno scombussolamento dello stomaco. A volte una piccola modifica della cura risolverà il problema. Se il farmaco che stai prendendo è indispensabile, dovrai rimediare al problema in altri modi. È probabile che il tuo medico ti prescriverà un gastroprotettore, cioè un farmaco che serve per proteggere lo stomaco dai problemi causati da un altro medicinale.

Se non dovesse farlo, ricordati tu di chiedergliene uno.

Bevande irritanti

Sono molte le bevande che possono irritare le pareti del tuo stomaco. Ridurre la quantità di alcol, caffeina e bevande gassate che consumi può dare sollievo a uno stomaco in disordine. Si tratta infatti di sostanze che aumentano l’acidità dello stomaco: se ne abusi, i succhi gastrici che produci possono crearti molti problemi. Prova a ridurre l’assunzione di alcol settimanale, a preferire l’acqua naturale a quella gassata e a sostituire il caffè normale con quello d’orzo.

Fumo

Se fumi, smettere può aiutarti sotto svariati punti di vista. Sappiamo tutti che le sigarette sono pericolose per i polmoni, il cuore e la salute del corpo in generale. Ma anche lo stomaco può essere danneggiato dal tabacco.

Quindi se sei soggetto a frequenti disturbi gastrici cerca di smettere di fumare.

Cibi difficili da digerire

Potresti scoprire che mangiare un cibo particolare scombussoli il tuo stomaco. La soluzione semplice è evitare quei cibi. Comuni fattori scatenanti includono cibi speziati o ricchi di grassi, caffeina, alcol e prodotti caseari. Ma la lista può variare molto da persona a persona. Alcuni hanno difficoltà a digerire cibi che per altri sono assolutamente innocui.

Come scoprire quali sono i cibi problematici? Quando senti che lo stomaco ti dà problemi, annota su un quaderno che cosa hai mangiato in quella giornata e in quella precedente. Potresti così scoprire che ci sono cibi ricorrenti: questi sono quelli a cui dovrai prestare attenzione.

Frequenza dei pasti

Anche fare pasti troppo abbondanti può provocare problemi gastrici, perché sottopone il tuo apparato digerente a uno stress eccessivo.

Consumare pasti più piccoli durante la giornata dà al tuo corpo il tempo di assimilare il tuo cibo, cosa che può prevenire uno stomaco in disordine. Anche masticare il tuo cibo minuziosamente può essere di aiuto.

Alcuni rimedi

  • Tisane, come il tè alla menta o allo zenzero, possono calmare il tuo stomaco.
  • Mantenere un peso forma eviterà di porre pressione sul tuo addome, evitando che acido in eccesso faccia marcia indietro nel tuo esofago.
  • Antiacidi da banco potrebbero alleviare i tuoi sintomi immediati neutralizzando gli acidi nel tuo stomaco. Questi includono antiacidi a base di carbonato di calcio, come Tums e Alka-2, e prodotti come Alka-Seltzer, Maalox e Rolaids.
  • Se il tuo stomaco in disordine persiste, parla con il tuo medico per assicurarti che non ci sia una condizione sottostante che causi i sintomi.
  • Cambiamenti nello stile di vita, come riposare a sufficienza, possono anch’essi essere di aiuto.
  • Prova a ridurre il tuo stress fisico ed emotivo praticando tecniche di rilassamento o yoga.
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche