Perché è importante il relax e come goderselo

Vuoi rilassarti ma non sai come fare? Esistono numerose posizioni che ti aiuteranno a raggiungere un relax totale di muscoli e mente.

Qual è la migliore posizione per godersi del sano relax e sfuggire allo stress della nostra vita di tutti i giorni? Ovviamente non è una domanda facile e la risposta non andrà mai bene per tutti. Eppure è importante che ognuno di noi capisca come fare a sfuggire dallo stress e dall’ansia che purtroppo ci assale ogni giorno.

Potrebbero esserci molteplici cause come ad esempio un lavoro poco interessante, un’università troppo impegnativa oppure una famiglia che richiede moltissime attenzioni. Qualunque sia la causa del tuo stress è essenziale che tu riesca a trovare qualche minuto ogni giorno per prenderti del tempo personale: puoi fare tutto quello che ti pare, l’importante è che sia tempo speso per ricaricare le tue batterie mentali.

Ognuno ha la sua tecnica per rilassarsi, così come ognuno ha la sua posizione preferita per farlo.

Advertisements

C’è chi preferisce stare in mezzo alla natura, magari seduto o sdraiato nell’erba, e chi invece preferisce tecniche più complesse ed elaborate come potrebbero essere lo yoga o la meditazione. Può cambiare molto anche la zona dove ci piace rilassarci: molti si sdraiano a letto, altri preferiscono il divano e altri ancora invece scelgono di rimanere in movimento e fare una passeggiata.

Posizione del relax: le migliori

Per me non c’è alcun dubbio, la posizione migliore per godersi un po’ di meritato relax è sdraiato su un’amaca, possibilmente in mezzo alla natura e in riva a uno specchio d’acqua.

Ovviamente non è una cosa facile, specialmente se vivi in città. Per cui mi sono trovato a stendere un’amaca in salotto: ogni volta che ne ho bisogno posso sdraiarmi e lasciarmi andare per 10 minuti. Una valida alternativa è sdraiarsi a letto o sedersi su una comoda poltrona, ognuno ha il suo sistema. Proprio perché ogni persona ha la sua posizione preferita rilassarsi, forse è bene prendere in considerazione un ambiente più specifico.

Ecco perché adesso inizieremo a parlare delle migliori posizioni per meditare e fare yoga, due pratiche molto diffuse e apprezzate in tutto il mondo.

Meditazione e yoga

Queste due tecniche hanno origini antiche e negli anni hanno comunque conosciuto un’evoluzione. Esistono varie tipologie di meditazioni, così come esistono varie tipologie di yoga. Ad esempio È possibile seguire sedute di meditazioni guidate: la voce di un esperto ci guiderà attraverso un percorso rilassante.

Allo stesso modo sono nate varie forme di yoga, una molto interessante Dal mio punto di vista è il Power Yoga. In ogni caso, tra tutte le posizioni ideali per rilassarsi, lo Yoga consiglia una posizione chiamata “posizione del cadavere”. Per eseguire questa tecnica è possibile partire da seduti con le ginocchia sollevate e piedi appoggiati al pavimento. Lentamente, lasciatevi cadere sdraiandovi e appoggiando gli avambracci. Adesso respirando stendete le gambe e rilassate il più possibile tutti i muscoli. Mantenete questa posizione finché il corpo e i muscoli iniziano a distendersi. Non vi resta che provare e scoprire se è la posizione più adatta a voi.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Protocollo Tabata: tutto quello che devi sapere per allenarti

Disturbi alimentari e dipendenza da dolci: cause e correlazioni

Leggi anche
Contents.media