Notizie.it logo

Pressione bassa in gravidanza: sintomi e cosa fare

pressione bassa

La pressione bassa in gravidanza è un disturbo comune. I rimedi naturali sono un'alternativa valida per risolvere la situazione in modo semplice. Vediamo di cosa si tratta

La pressione bassa in gravidanza è un sintomo molto comune, soprattutto nei primi due trimestri. Attraverso dei semplici accorgimenti è possibile tenere alla larga questo disturbo.

Pressione bassa

La pressione sanguigna, in gravidanza, subisce gli influssi del cambiamento del corpo della donna. In gravidanza, la pressione bassa può essere un sintomo molto comune. Generalmente si parla di pressione bassa quando questa è minore di 90 nella massima e 60 nella minima. E’ importante informare la propria ostetrica o il proprio dottore della situazione in quanto un abbassamento della pressione, anche se generalmente non ha conseguenze, può provocare l’insorgere di complicanze nelle primissime settimane di gravidanza.

Cause

In gravidanza la pressione può diminuire per due motivi. Innanzitutto, l’utero e la placenta hanno bisogno di una maggiore quantità di sangue.

Quest’ultimo si deve distribuire su un’area più ampia andando a provocare una diminuzione del volume complessivo. Successivamente, l’aumento del progesterone porta una vasodilatazione, che fa sì che il sangue incontri minore resistenza, andando a provocare pressione bassa. Oltre a queste due motivazioni, proprie dello stato di gravidanza, vi sono altre cause esterne che possono abbassare notevolmente la pressione come reazioni allergiche, malnutrizione, disidratazione e disordini ormonali e cardiaci.

Sintomi

I sintomi dell’abbassamento di pressione sono molto comuni: vertigini, nausea, capogiri, svenimenti, sudorazione fredda, annebbiamento della vista a cui possono aggiungersene anche altri a seconda dei soggetti presi in considerazione.

Si consiglia, in tal caso, di distendersi, sollevando le gambe più in alto della testa, per poter far arrivare rapidamente il sangue al cervello.

Successivamente, si può bere un tè o un caffè ben zuccherati, per apportare un’azione vasocostrittrice.

Prevenzione

La pressione bassa è un disturbo molto comune, ma non vi sono veri e propri trattamenti per alleviarne i sintomi in gravidanza. E’ fondamentale seguire un regime alimentare adatto alla propria situazione e prestare alcuni piccoli accorgimenti. Coloro che soffrono di ipotensione generalmente dovranno riposare maggiormente, alzarsi e sedersi lentamente, idratarsi in modo continuativo, seguire una dieta che comprenda pasti numerosi, ma brevi. E’ importante assicurare un incremento di sale nei pasti che si consumano.

Migliori 4 rimedi

Vediamo, adesso, quali sono i migliori 4 rimedi che si possono trovare su Internet, in particolar modo su Amazon.

  • Quercus Pedunculata

Si tratta di un rimedio per la pressione bassa, utilizzabile anche in gravidanza.

Il prodotto è di origine naturale. E’, naturalmente, consigliabile rivolgersi al proprio medico prima di assumere qualsiasi tipo di prodotto per evitare l’insorgere di problematiche. Marcato Erbe e dintorni, questo prodotto costa all’incirca 9 euro. Il suo contenuto è di 50 ml e il tasso alcolico è di 38%. Il gemmoderivato è utile per l’ipotensione, ma è anche ottimo come afrodisiaco.

  • Eleuterococco estratto secco titolato

L’Eleuterococco è uno dei prodotti più conosciuti per la pressione bassa causata dalla gravidanza. Queste capsule contengono estratto secco di tale sostanza. E’ possibile acquistarle al prezzo di circa 14 euro. E’ un integratore alimentare che serve per migliorare e potenziare anche le difese dell’organismo. Agisce come tonico adattogeno. Si può usare per lo stress e per lo sport.

  • Ressources santoreggia

Si tratta di olio di santoreggia, in 10 ml biologico.

E’ un prodotto del tutto naturale, che può essere utilizzato anche in gravidanza, sempre tenendo conto di ciò che dice il nostro medico curante.

  • Liquirizia bio in bastoncini

I bastoncini di liquirizia possono essere utili per alzare una pressione troppo bassa. In Amazon possiamo trovarli di qualità bio, ovvero biologici. I bastoncini si trovano in un formato da 100 g. Si tratta di 12 bastoncini lunghi all’incirca 10 centimetri.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche