25 rimedi casalinghi per le eruzioni cutanee – i migliori

eruzioni cutanee

Le eruzioni cutanee, come indica il loro nome, sono una reazione che si manifesta sulla pelle facendo sì che la zona interessata, più o meno estesa, diventi rossa e infiammata. Inoltre, quando l’epidermide è infiammata si possono manifestare altri sintomi come intenso prurito, dolore, piccole ferite e croste; anche se non sono sempre presenti. I motivi per i quali l’epidermide reagisce in questa maniera sono vari, ma è bene conoscerli per poter agire e migliorare la nostra salute, sopratutto perché questo problema può causarne altri più gravi.

Molte persone, nell’attesa dell’appuntamento con il medico o anche come coadiuvante del trattamento che quest’ultimo ha prescritto, vogliono sapere quali sono i 25 migliori rimedi casalinghi per curare le eruzioni della pelle. Per questo motivo, in questo articolo vi illustreremo sia le possibili cause sia i migliori rimedi naturali che possiamo utilizzare in questi casi.

Cause delle eruzione cutanee

Se vi state chiedendo per quale motivo appaiono le eruzioni cutanee, allora vi interesserà sapere quali sono le cause principali. Una cosa molto utile da sapere quando si tratta di decidere il trattamento o il rimedio perfetto per ogni caso specifico.

Temperature estreme o sudore

Tanto il freddo quanto il caldo possono far apparire eruzioni sull’epidermide.

Ma, se sudiamo sarà ancora più facile che compaiano. Il sudore e le temperature estreme seccano la pelle e la irritano; perciò non solo si possono formare queste eruzioni ma la pelle può anche squamarsi e possono comparire ferite, sopratutto se ci grattiamo.

Allergie e orticaria

Le allergie della pelle, come l’orticaria, possono avere l’aspetto di dermatiti da contatto. Possono presentare una forte irritazione e infiammazione della pelle, che di solito è accompagnata anche da prurito. Sorgono quando la pelle entra in contatto diretto con sostanze che rilasciano istamina nell’organismo, sostanza responsabile di questa reazione. La fonte può essere polvere, polline, fibre, tessuti e tante altre cose. Se si produce un’allergia è necessario controllarla, allontanarsi dalla fonte che la origina e ricorrere a un trattamento medico. Questa reazione può essere localizzata o estesa e può produrre infiammazione generalizzata che può arrivare a provocare addirittura uno shock anafilattico.

Stress

L’ansia, il nervoso e lo stress provocano l’incremento della circolazione sanguigna e della temperatura corporea.

Per questo motivo appaiono sfoghi, irritazione, prurito e altri sintomi relazionati. Se si tratta di un accumulo di stress, cioè se non soffriamo di questa alterazione in maniera costante, è possibile che i segni sulla pelle appaiano e dopo poco, una volta ritrovata la calma, spariscano.

Cambi nel livello ormonale

Quando l’eruzione cutanea è dovuta a cambi ormonali, soprattutto bruschi, di norma l’eruzione non presenta prurito. Questi disequilibri provocano diversi cambi in tutto l’organismo e la pelle reagisce con sfoghi, rossori, acne, brufoli ed eruzioni. Se dura qualche giorno può essere dovuto a un cambiamento che abbiamo vissuto di recente o anche per un episodio di stress. Se invece dura vari giorni è necessario chiedere consiglio al medico, perché ci diagnostichi la causa e ci chiarisca se ne sia implicato anche il resto dell’organismo.

Infezioni cutanee

Che siano micotiche o batteriche, le infezioni della pelle sono una delle ragioni per le quali possono sorgere eruzioni cutanee, sfoghi, piccole ferite e altri segni che indicano la presenza dell’infezione.

È necessario localizzare e trattare in modo che non si espanda rapidamente; il tutto peggiorando in poco tempo.

Rimedi casalinghi per le eruzioni cutanee: il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è uno dei rimedi casalinghi per curare l’eruzione cutanea, sopratutto se si presenta con prurito. Tra le proprietà e i benefici del bicarbonato di sodio per la pelle possiamo ricordare i suoi poteri calmanti ed esfolianti. Aiuta quindi a ridurre l’infiammazione, l’irritazione e il prurito; inoltre anche a eliminare le le cellule morte e i residui sulla pelle.

Per fare una pasta di bicarbonato di sodio per calmare l’eruzione cutanea vi consigliamo di seguire queste indicazioni: come prima cosa occorre aggiungere un cucchiaio di bicarbonato a un cucchiaio di acqua e mescolare fino ad ottenere un’emulsione densa. In seguito applicare la pasta sulla zona interessata e, in caso doveste aver bisogno di quantità maggiori, rispettare sempre le proporzioni indicate in precedenza. Lasciare che faccia effetto, aspettando tra i 10 e i 20 minuti, e sciacquare con acqua fredda abbondante.

Raccomandiamo di non lasciare agire la pasta oltre i limiti di tempo sopra indicati, in quanto potreste sentire la spiacevole sensazione della pelle che tira. Un altro modo è aggiungere 1/2 tazza di bicarbonato nell’acqua della vasca; opzione perfetta quando il problema è esteso ad altre aree del copro. Potrete immergervi in acqua per un massimo di 30 minuti.

Carbone attivo

Il carbone attivo contiene ossigeno e altre componenti che gli conferiscono una capacità calmante per la pelle. Riesce così a ridurre l’infiammazione, i rossori e il prurito. Per realizzare questo rimedio casalingo per le eruzioni cutanee, dovrete comprare le capsule di carbone attivo e preparare la seguente pasta: innanzitutto diluire 2 capsule di carbone attivo con circa 10 gocce d’acqua e mescolare bene fino a ottenere un composto denso. In seguito applicare la pasta con il dito la pasta sulla pelle, comprendo bene le aree colpite, e lasciare agire per un masso di 30 minuti. Risciacquare la pasta con acqua tiepida o fredda; raccomandiamo questo rimedio per massimo 3 volte al giorno.

In caso doveste sentire prurito o bruciore durante l’applicazione, vi consigliamo caldamente di sciacquare immediatamente il prodotto e cercare un rimedio alternativo più adatto al vostro tipo di pelle.

Aloe vera

L’aloe vera è conosciuta per la sua utilità nel trattamento e nella cura di una gran varietà di problemi della pelle ed è una delle soluzioni migliori. Quando si tratta di eruzioni cutanee causate da sole o dal calore, come il vapore da sauna, questo rimedio è il più indicato, ma è efficace anche in altri casi. Ha proprietà rinfrescanti, calmanti, idratanti e rigeneranti che aiutano ad alleviare i problemi della pelle in poco tempo. Gli effetti si notato già dalla prima applicazione. Per usarla, occorre seguire questi semplici passi: comprare il gel di aloe vera o, per gli amanti dei prodotti naturali, estrarlo da una foglia. In seguito lasciare il gel in frigo per circa 30 minuti.

Applicare il gel rinfrescante sulla zona interessata e lasciare che si assorba. Una volta assorbito, potrete sciacquarvi con dell’acqua fredda. Potete usare questo rimedio semplice ed efficace tutte le volte che lo considerate opportuno.

Aceto di mele

L’aceto di mele è molto usato come rimedio perché ha proprietà detergenti, antisettiche, regolatrici del Ph cutaneo e calmanti. Per usare l’aceto di mele al fine di alleviare le eruzioni cutanee vi suggeriamo i seguenti passi: applicare, varie volte al giorno, direttamente sulla pelle una goccia di questo prodotto e massaggiare affinché venga ben assorbito dalla pelle. Lasciare seccare e, dopo 30 minuti circa, lavarsi con il sapone neutro per eliminare l’odore.

Un’altra modalità di applicazione è mescolare un cucchiaio di aceto con uno di miele e assumerlo 3 volte al giorno; oppure applicarlo sulle lesioni 2 volte al giorno, sciacquando bene la zona dopo 30 minuti.

Olio di oliva

L’olio di oliva è ricco di antiossidanti, vitamine e grassi salutari che apportano una grande capacità idratante, rigeneratrice e calmante. Per questo motivo, è una buona scelta per curare problemi della pelle; dovete solo seguire le seguenti raccomandazioni: applicare alcune gocce di olio nella zona interessata e lasciare assorbire. Potete farne uso diverse volte al giorno per tutto il tempo di cui avete bisogno. Inoltre è un ottimo metodo di prevenzione per eventuali future eruzioni cutanee. A tal proposito, altri oli efficaci sono l’olio di mandorle, vitamina E e fegato di merluzzo.

Albume dell’uovo

Questa parte dell’uovo è molto conosciuta per le sue proprietà astringenti in grado di calmare l’infiammazione e alleviare il prurito. Per utilizzare al meglio questo rimedio naturale è necessario seguire questi pochi e semplici passi: come prima cosa prendere 3 uova, separare i tuorli dagli albumi e sbattere quest’ultimi per bene. Mescolare il tutto con farina di mais, grano o avena; insomma farine dalle proprietà calmanti; fino ad ottenere una pasta. Applicare sulla zona interessata e lasciare che agisca per 30 minuti circa; infine sciacquare con acqua fresca abbondante. Se preferite, potete anche applicare gli albumi direttamente sulla pelle. Consigliamo di usare questo rimedio per 2 volte al giorno, per tutto il tempo che ritenete necessario.

Erbe medicinali

Un’altra valida opzione naturale per trattare la pelle con reazioni di questo tipo è usare piante medicinali. Bisogna scegliere quelle che hanno principalmente proprietà calmanti, antinfiammatorie, antisettiche e antibatteriche come: amamelide, camomilla, curcuma, lavanda, calendula, dente di leone, Goldenseal o Idraste e infine zenzero.

Potete scegliere di assumere queste erbe medicinali come infusi; ma anche di applicarle direttamente sulla pelle e ovviamente questa modalità avrà un effetto più rapido. Potrete farne uso diverse volte al giorno e inoltre, come l’olio d’oliva, sono un valido metodo di prevenzione per questo tipo di problematiche dell’epidermide.

Omeopatia

Molte persone optano per l’omeopatia per trattate i problemi della pelle. Anche se normalmente è un processo lento, è una forma efficace per trattare questi problemi e rafforzare altri trattamenti; soprattutto in caso di eruzioni cutanee continue e durature. Questi sono i prodotti omeopatici più usati per curare questo tipo di reazioni: Apis mellifica, Anacardium oriental, Mercurio vida, Belladonna, Sulphur, Sepia, Rhus toxicodendron, Urtica urens, Ledum palustre e Natrum mur.

Vi raccomandiamo di rivolgervi sempre a un omeopata specialista, che sia in grado di indicarvi il rimedio più adatto al vostro tipo di pelle e le dosi necessarie. Questo articolo è meramente informativo; non abbiamo la competenza di prescrivere alcun trattamento medico né di fornire alcun tipo di diagnosi. Perciò vi consigliamo caldamente di recarvi da un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi condizione di malessere.

© Riproduzione riservata
Leggi anche