Timo bianco: proprietà, benefici e rischi dell’olio essenziale

Timo bianco, quali sono le sue proprietà e i benefici, ma anche i rischi dell’olio essenziale di timo bianco

Il timo bianco è una pianta arbustiva con foglie di colore verde. Vediamo insieme tutte le proprietà e i benefici che comporta su mente e corpo.

Timo bianco, proprietà e benefici

Il Timo Bianco è una pianta arbustiva, perenne e sempreverde che cresce spontaneamente in zone marittime rocciose ed aride.

Si trova facilmente nel Mediterraneo occidentale ed è molto diffuso in Italia.

Il termine timo deriva dal greco “Thymos” a indicare la vitalità e il coraggio: era usato dai soldati greci per tonificare il corpo e per rinvigorire lo spirito.

E’ ricco di proprietà benefiche per corpo e mente. La prima proprietà è essere antisettico. E’ uno dei rimedi più potenti contro le infezioni soprattutto dell’apparato respiratorio. È un valido aiuto per fluidificare ed espettorare il catarro, in caso di tosse secca e stizzosa.

Aiuta a sfiammare le congestioni del cavo orale, delle mucose nasali. Per queste proprietà risulta essere uno dei rimedi elettivi contro affezioni bronchiali e influenzali, otite, sinusite, e nelle malattie da raffreddamento.

Molto efficace è la diffusione ambientale: basta una goccia per ogni metro quadro dell’ambiente in cui si diffonde, mediante bruciatore di olii essenziali, o negli umidificatori dei termosifone.

Il timo bianco è molto utile anche per usi cosmetici. Ha un’azione dermo purificante della pelle.

Può contrastare disturbi come acne e dermatosi. E’ molto utile contro la pelle grassa. Ha proprietà antisettiche, espettoranti, balsamiche, antibatteriche e antidolorifiche per questo è indicato per diversi disturbi.

Stimolante della mente: il timo bianco è utilizzato spesso in aromaterapia. In genere viene usato come stimolante mentale, dal momento che risulta in grado di stimolare lucidità di pensiero e infondere serenità. Inoltre favorisce il sonno ed il rilassamento, grazie alle sue proprietà calmanti sul sistema nervoso.

Rischi dell’olio essenziale di timo bianco

In realtà non ci sono vere e proprie controindicazioni nell’uso dell’olio essenziale di timo bianco. Bisogna utilizzarlo, però, sempre con moderazione. L’olio essenziale di timo bianco è molto potente, da usare con parsimonia, solo diluito in olio vegetale e a basse concentrazioni. Può causare forte irritazione cutanea, oculare e sensibilizzazione. È foto sensibilizzante. Controindicato nei soggetti ipertesi. Non usare in gravidanza e durante l’allattamento e in bambini con età inferiore ai 6 anni. E’ potenzialmente irritante per le membrane della mucosa e i tessuti dermici.

Non usare mai l’olio essenziale diretto sulla pelle, rischi di arrossarti e non avere nessun risultato perché il corpo non lo assimila.

Scritto da Chiara Sorice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Timo bianco o rosso? Quali sono le differenze

Sindrome della principessa triste: cos’è, come riconoscerla e superarla

Leggi anche
  • Dermatite seborroica viso: i migliori rimedi naturaliDermatite seborroica viso: i migliori rimedi naturali

    La dermatite seborroica può colpire anche il viso. Ecco i migliori rimedi naturali per guarire questa problematica della pelle.

  • Dermatite seborroica capelli: rimedi naturali contro il pruritoDermatite seborroica capelli: rimedi naturali contro il prurito

    Dermatite seborroica sui capelli, ecco alcuni rimedi naturali contro il prurito della cute.

  • Capelli ricci in inverno: come proteggerli con la migliore mascheraCapelli ricci in inverno: come proteggerli con la migliore maschera

    I capelli ricci in inverno hanno bisogno di cure e attenzioni maggiori. Scopriamo come con la migliore maschera per capelli.

  • Macchie sulla pelle del viso: le cause e come rimediare naturalmenteMacchie sulla pelle del viso: le cause e come rimediare naturalmente

    Le macchie sulla pelle del viso dipendono da fattori diversi ma, fortunatamente, possiamo risolvere naturalmente. Scopriamo come.

Contentsads.com