Timo bianco o rosso? Quali sono le differenze

Non è facile scegliere tra timo rosso o bianco, ma vediamo le differenze tra i due tipi di timo

Ci sono oltre 300 specie di Timo e spesso si incorre in una scelta tra olio essenziale di timo rosso o bianco. In questo articolo vi svelo quali sono le differenze così potrete decidere con più facilità.

Le caratteristiche del timo bianco

Con il termine “Timo bianco” si intende come sinonimo di un’altra specie di Timo, il Serpillum, il cui olio essenziale ha proprietà toniche e antisettiche secondo la scienza, ma avendo una concentrazione inferiore di timolo, necessita di diluizioni diverse. Ad esempio, se applicato sulla pelle, si può arrivare a diluirne 4 gocce in 5 ml di olio vegetale.

In pochi sanno che questa sovrapposizione tra “Timo bianco” e Serpillo è in realtà frutto di un equivoco dovuto a informazioni mal recepite dal web, dove molti siti anglosassoni fanno corrispondere “White Thyme” e “Wild Thyme”, appunto il Thymus serpyllum.

In origine, invece, nel nostro Paese la nomenclatura “Timo bianco” faceva riferimento a un olio essenziale ottenuto attraverso una sorta di raffinazione del rosso, che durante questo processo perdeva alcune sue componenti e con esse la caratteristica colorazione.

L’Olio Essenziale di Timo Bianco ha queste proprietà: Antisettico. E’ uno dei rimedi più potenti contro le infezioni soprattutto dell’apparato respiratorio. Per questo è usato come uno dei primi rimedi elettivi contro affezioni bronchiali e influenzali, otite, sinusite, e nelle malattie da raffreddamento.

Per usi cosmetici: interessante la sua azione purificante della pelle. Può contrastare disturbi come acne e dermatosi.

Le caratteristiche del timo rosso

Con “Timo rosso” si fa riferimento a una diffusa varietà di Timus vulgaris molto ricca di una molecola particolare, il timolo, che secondo le ricerche scientifiche, conferisce all’olio essenziale che se ne ricava un elevato potere antisettico. Quest’essenza ha un caratteristico colore rosso ed è estremamente attiva e potente.

Per applicazioni sulla cute, ne basta 1 goccia diluita in almeno 5 ml di olio vegetale.

L’olio essenziale di Timo Rosso presenta capacità antibatteriche, viene per questo considerato un antibiotico naturale. Presenta anche capacità astringenti, antiossidanti, diuretiche, toniche, espettoranti…Questo olio essenziale possiede incredibili capacità curative sulla mente e sul corpo:

Sulla mente stimola l’intelletto, aiuta a combattere la depressione, svolgendo al contempo un’azione stimolante e ricostituente. Utile in caso di stanchezza mentale. Sulla pelle ha effetti cicatrizzante e combatte la dermatite.

Antinfiammatorio per uso esterno ha azione analgesica in caso di dolori reumatici o muscolari. Utile contro: artrite, contusioni, distorsioni o strappi muscolari.

Scritto da Chiara Sorice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Olio essenziale di timo: proprietà, benefici e controindicazioni

Timo bianco: proprietà, benefici e rischi dell’olio essenziale

Leggi anche
  • Dermatite seborroica viso: i migliori rimedi naturaliDermatite seborroica viso: i migliori rimedi naturali

    La dermatite seborroica può colpire anche il viso. Ecco i migliori rimedi naturali per guarire questa problematica della pelle.

  • Dermatite seborroica capelli: rimedi naturali contro il pruritoDermatite seborroica capelli: rimedi naturali contro il prurito

    Dermatite seborroica sui capelli, ecco alcuni rimedi naturali contro il prurito della cute.

  • Capelli ricci in inverno: come proteggerli con la migliore mascheraCapelli ricci in inverno: come proteggerli con la migliore maschera

    I capelli ricci in inverno hanno bisogno di cure e attenzioni maggiori. Scopriamo come con la migliore maschera per capelli.

  • Macchie sulla pelle del viso: le cause e come rimediare naturalmenteMacchie sulla pelle del viso: le cause e come rimediare naturalmente

    Le macchie sulla pelle del viso dipendono da fattori diversi ma, fortunatamente, possiamo risolvere naturalmente. Scopriamo come.

Contentsads.com