Notizie.it logo

Un fondoschiena prosperoso protegge il cuore!

fondoschiena

Da oggi le persone un po’ rotondette e con un fondoschiena abbondante non dovranno certamente vergognarsi delle forme del proprio corpo ma esibirle con entusiasmo.

Perché, secondo una recente ricerca, un fondoschiena abbondante sarebbe sinonimo di salute per il cuore. La notizia arriva da un team di ricercatori dell’università di Oxford. I quali hanno scoperto come, proprio queste forme “maggiorate”, proteggano l’organismo da patologie cardiache e metaboliche. Il motivo? presto detto. Il grasso che si accumula sul fondoschiena e nelle gambe, infatti, tiene lontani gli acidi grassi. Fornendo, però, un anti-infiammatorio la cui particolarità è prevenire l’ostruzione delle arterie. Una ricerca davvero rivoluzionaria. Pubblicata sull’International Journal of Obesity. Potrebbe cambiare rapidamente il corso dei canoni estetici di bellezza contemporanea.

I medici, tuttavia, danno un consiglio: non dimagrire troppo in fretta. Perché potrebbero venir meno le difese del grasso contenuto naturalmente nel nostro… fondoschiena!

Può essere un cruccio per molte donne, ma sfoggiare un fondoschiena del calibro di quello delle celebrity Beyonce o Kylie Jenner, fa bene alla salute. Secondo questo studio, infatti, le donne con un ‘lato B’ ben tornito sono meno a rischio di cardiopatie e diabete.

Il grasso depositato intorno a cosce e a fondoschiena, riduce l’effetto di proteine pericolose che causano infiammazione e trombi. Come scrivono gli scienziati sull’International Journal of Obesity.

Insomma, sulla base di questi dati le due dive statunitensi, note per le loro rotondità rappresentano un modello di bellezza. Più sano e femminile più sano rispetto alle top model ultraskinny alla Kate Moss.

La ricerca

I ricercatori dell’Università di Oxford hanno scoperto che il grasso che si accumula nella parte inferiore del corpo impiega più tempo a formarsi ed è più complicato da mandare via rispetto a quello che si colloca intorno alla pancia. Se questa può suonare come una cattiva notizia per molte donne, c’è da considerare anche un altro aspetto.

Il metabolismo delle cellule adipose dello stomaco rilascia una gran quantità di proteine legate a cardiopatia e diabete. Al contrario, dal grasso gluteofemorale vengono rilasciate meno citochine dannose. Il fatto che la rotondità di cosce sia anche più lenta da bruciare, spiegano gli studiosi, si associa a una maggior presenza di un ormone che protegge le arterie e promuove un miglior controllo dello zucchero nel sangue.

“Il grasso che si colloca intorno ad anche e cosce è diverso da quello che accumuliamo sul girovita”. Spiega Konstantinos Manolopoulos.

“C’è grasso buono e grasso cattivo, proprio come il colesterolo buono e quello cattivo”. Le cellule nel tessuto adiposo della parte inferiore del corpo – sottolinea l’esperto sul ‘Daily Mail’ – lavorano in modo diverso da quelle nella parte superiore.

Dunque si potrebbe dire che celebrità come Jennifer Lopez hanno un ruolo migliore per la salute femminile, rispetto alle magrissime top model.

Le 6 cose da sapere sul lato b

1) I muscoli del fondoschiena sono i più grandi di tutto il corpo. Il sedere infatti deve sostenere il busto ed è per questo che i muscoli sono più estesi.

2) Assumendo troppo alcol, il lato B può essere soggetto a un avvelenamento, più di quanto non succeda alla bocca. È qui infatti che si depositano le particelle degli alcolici una volta assimilati.

3) Per una donna è normale avere il lato B più grande di quello del proprio partner. Questo perché nel corpo femminile i grassi estrogeni si depositano sul fondoschiena.

4) Esiste una forma di cancro che colpisce la pelle del lato B.

5) Un fondoschiena prosperoso vuol dire maggiore intelligenza.

Stando a uno studio della Oxford University le donne con un lato B a mandolino possiedono più grassi omega-3 per lo sviluppo del cervello.

6) Le donne con un lato B più grande hanno minori rischi di contrarre gravi malattie. Sempre secondo uno studio della Oxford University, un fondoschiena “paffuto” protegge dalla produzione di sostanze che possono portare al diabete o a malattie cardiovascolari.

© Riproduzione riservata
Leggi anche