Notizie.it logo

Tutti i vantaggi della crema lenitiva per il viso

crema lenitiva

Le creme lenitive sono molto importanti in quanto aiutano a calmare le irritazioni del viso: vediamo quale comprare e come utilizzarle.

Le creme lenitive servono a calmare le irritazioni e le infiammazioni che possono colpire la pelle del nostro viso. Oggi vengono prodotte creme che ricavano le loro proprietà dai principi attivi naturali con effetto lenitivo che sono contenuti, per esempio, dalla camomilla, dalla malva e dalle rose nobili.

I vantaggi delle creme lenitive

Una buona crema protettiva per pelli sensibili è l’ideale per idratare e custodire ogni giorno la salute delle pelli sensibili e ipersensibili che sviluppano facilmente irritazioni, eritemi e orticarie, garantisce una buona idratazione e un trattamento appropriato in presenza di arrossamenti o infiammazioni causati da agenti naturali (vento, freddo, sole). Queste lozioni sono, inoltre, un grande alleato per il trattamento di particolari problemi come la couperose o in presenza di pelli secche, che causano prurito in virtù della tensione cutanea e di arrossamenti causati da foruncoli e brufoli. Ancora, la rasatura e l’epilazione possono irritare poiché infiammano i follicoli piliferi, così come il sole può provocare arrossamenti. Anche lo scrub può risultare aggressivo. In tutti questi casi, addirittura per trovare sollievo dall’arrossamento e dal prurito dovuti alle punture di insetti, le creme lenitive sono una risorsa preziosa. I principi attivi naturali rafforzano e danno sollievo alla pelle, idratandola e rendendola più energica e setosa.

Per applicare la crema correttamente, occorre lavare il viso, possibilmente con acqua tiepida, poi asciugare delicatamente con un asciugamano pulito. È bene non frizionare troppo la cute quando la si risciacqua ed è bene che il viso rimanga lievemente bagnato. Si può cominciare, dunque, a passare la crema come se si tracciassero dei disegni circolari sulla pelle. Non applicate sull’area perioculare: questo può portare a una eccessiva ritenzione e a gonfiore. Le mani devono essere pulite. A questo punto, aspettate fra i 5 e i 10 minuti, il tempo che la crema si assorba del tutto. Con qualche accorgimento, insomma, si può beneficiare al meglio e al massimo di tutti i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questi preparati. Una raccomandazione: non dimenticate il collo che necessita di idratazione esattamente come la faccia.

Tipi di pelle e tipi di creme

Ci sono diversi tipi di pelle: normali, secche, grasse, sensibili e miste. A una pelle normale si adatta un prodotto più consistente che comprenda vitamina C o vitamina E. Per le pelli secche ci sono creme lenitive senza alcol e con olio di cocco o burro di karité che rinvigoriscono la cute e le assicurano idratazione. Chi ha la pelle grassa propenda per creme non grasse e che si assorbano velocemente.

Per le pelli sensibili si consiglia una crema lenitiva che preveda acidi grassi e vitamina B, per idratare e normalizzare le funzioni delle cellule. Anche l’olio di avocado è un ingrediente alleato in tal caso. Sconsigliate, invece, le creme con profumi intensi. In generale, emulsionanti, conservanti e profumi dovrebbero essere non sensibilizzanti perché sono tollerati di più da pelli delicate o arrossate. Per esempio, gli oli essenziali profumano e hanno grandi proprietà lenitive: ne sono esempi l’olio di camomilla, adatto anche ai bambini, e l’olio di lavanda, prezioso nel trattamento di scottature e punture di insetti.

Ottime per pelli sensibili o secche che tendono ad arrossarsi a causa di fattori esterni sono le creme con olio di jojoba o rosa centifolia, ideali per difendere e dare nutrimento alla cute.

Le pelli miste prediligono preparati che contengano ossido di zinco, licopene ed epantenolo, mentre potrebbe essere controproducente usare creme troppo concentrate o gel di consistenza acquosa. Le pelli non sono tutte uguali e bisogna tenerne conto quando si scelgono creme e cosmetici.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche