Variante inglese del Covid-19: sintomi e rischi

Il Covid ha sviluppato una variante più preoccupante rispetto alle altre, quella inglese: capiamo perché e leggiamone sintomi e caratteristiche.

La variante inglese del Covid-19 si è diffusa a partire da settembre 2020 in maniera molto rapida nel mondo e ha colpito anche gran parte di Italia: ma cosa contraddistingue questa mutazione e quali sono i sintomi ad essa legati?

Variante inglese Covid: sintomi e differenze

Perché la variante inglese del Covid sta preoccupando i paesi di tutto il mondo? Questa mutazione, che interessa la proteina Spike del virus, ha un indice di contagiosità più alto rispetto ad altre varianti: si parla del 30-50 per cento in più. Per quel che riguarda la mortalità, secondo gli studi svolti proprio nel Regno Unito, non è ancora chiaro quanto essa possa aumentare a causa della variante, ma quel che è certo è che il rischio di ospedalizzazione è maggiore, e dunque anche la possibilità di aggravarsi fatalmente.

Un altro dato allarmante concerne le donne: queste ultime, in età giovane, avevano minori possibilità di contrarre il virus, adesso pare che anche quelle in forma rischino sintomi seri e necessità di ricovero.

Sintomi

Cerchiamo di capire cosa distingue la variante inglese del Covid-19 e quali sono i suoi sintomi. Secondo la ricerca svolta sui pazienti da parte dell’Imperial College London è emerso che mentre il Coronavirus viene riconosciuto immediatamente dalla perdita del gusto e dell’olfatto, questa mutazione sembra presentare questo sintomo meno comunemente rispetto al solito.

Una differenza dei suoi effetti riguarda anche la frequenza con cui si manifesta la tosse, anche seria. Dunque non ci sono particolari sintomi che rendano le due tipologie di virus più facilmente distinguibili, ma fare attenzione alla tosse può essere di aiuto.

Vaccini

Una delle maggiori preoccupazioni relative allo scoppio della variante inglese Covid, e delle altre varianti, riguarda il vaccino. I primi studi hanno però dimostrato che i vaccini di Pfizer, Moderna e Astrazeneca siano efficaci anche contro questa mutazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ipoglicemia severa: cos’è e cosa causa il disturbo

I migliori rimedi contro gli occhi stanchi e arrossati

Leggi anche
Contents.media