Zucca: le proprietà e i benefici

Come introdurre la zucca all'interno di un piano alimentare: i benefici e le proprietà.

La zucca fa parte della famiglia delle Cucurbitaceae e venne introdotta in Europa dai coloni spagnoli di ritorno dall’America. In Italia viene coltivata prevalentemente nelle zone settentrionali e raccolta nel periodo compreso tra settembre e la fine di novembre.

La zucca è un ortaggio di cui è possibile consumare ogni parte infatti i semi interni possono essere abbrustoliti dopo un accurato lavaggio e utilizzati come snack e in alcune varietà è possibile consumare anche la buccia esterna dopo opportuna cottura.

La polpa della zucca si presta a diversi tipi di cottura: al vapore, al forno o in padella. Viene consumata spesso come contorno ma può essere anche frullata o semplicemente schiacciata con una forchetta per diventare la protagonista di un gustoso ripieno.

La zucca si conserva in frigo per alcuni giorni dopo essere stata tagliata.

Zucca: proprietà e benefici

In commercio è possibile trovare diverse varietà di zucca. Tra le più conosciute ed apprezzate c’è la zucca Butternut o violina. Ha origini americane ed è contraddistinta da una forma allungata, simile appunto al violino, una buccia arancione e liscia e una polpa di un arancione deciso. Ha un sapore intenso che ricorda quello delle castagne.

Come altre varietà questa zucca è adatta alle diete ipocaloriche contenendo solo circa 18kcal ogni 100gr di prodotto fresco. Non contiene grassi saturi e colesterolo ma è molto ricca di fibre, vitamine e sali minerali come ferro, potassio e fosforo.
Un’altra varietà di zucca molto diffusa è la Delica. Facilmente riconoscibile grazie alla sua forma tonda e appiattita e alla buccia rugusa e verde scuro. Questa zucca solitamente ha dimensioni ridotte. Questa varietà ha origini giapponesi.

Dal punto di vista nutrizionale è un’ottima fonte di fibre, minerali e betacarotene, contiene inoltre Omega3. Essendo ricca di acqua è considerata molto utile per il benessere dell’intestino. Dopo la cottura ha una consistenza molto asciutta e morbida, il che la rende perfetta per l’impiego nella preparazione di ripieni.
La zucca Moscata ha invece origini francesi, in particolare proviene dalla zona della Provenza. La buccia è liscia e di colore variabile tra il verde chiaro e l’arancione. La sua polpa è povera di grassi ma ricca di fibre e di betacarotene, tanto da essere considerata un antiossidante naturale. La particolarità di questa zucca moscata è la polpa molto saporita, infatti viene consigliata per la preparazione di vellutate o risotti. I suoi semi sono spesso consumati dopo essere stati salati e tostati.
La zucca Hokkaido è invece originiaria del Giappone. Ha una forma molto particolare che ricorda quella di una cipolla. Una sua caratteristica è il lento deperimento. In cucina viene ritenuta la più versatile perchè si presta a svariati utilizzi.


La zucca, nonostante il suo sapore molto dolce, ha un contenuto di glucidi e lipidi molto basso e per questo viene consigliata anche in soggetti diabetici o in sovrappeso. La quantità di fibre, vitamine e sali minerali è invece ottima. Questo ortaggio è costituito per circa il 90% di acqua e contiene alti livelli di betacarotene, vitamina A, vitamina B e vitamina C.
La zucca aiuta nella prevenzione delle malattie cardiovascolari grazie al suo importante contenuto di antiossidanti e Omega3.
Viene considerata poi un toccasana per la regolarità intestinale grazie al suo contenuto di fibre e acqua. Essendo inoltre ricca di minerali come il magnesio aiuta a combattere ansia ed insonnia. La combinazione di acqua e potassio contenuti in questo prezioso ortaggio favoriscono la diuresi e contrastano la ritenzione idrica. Questa combinazione di vitamine e antiossidanti inoltre è un vero alleato della bellezza infatti nutre e protegge la pelle, i capelli e le unghie, tanto da essere spesso utilizzata anche come vero e proprio prodotto cosmetico per la produzione di maschere fai da te. La zucca contiene poi la cucurbitina, cioè un raro amminoacido presente soprattutto nei suoi semi, che ha una forte azione antiparassitaria e si è rivelata molto utile in relazione a problemi urinari.

Tag

Scrivi un commento

1000

Pressione bassa: sintomi, rimedi e cosa mangiare

Trattamenti per capelli rovinati: i migliori rimedi naturali

Leggi anche
  • acido citrico: proprietà e beneficiCos’è l’acido citrico e a cosa serve

    L’acido citrico è un elemento molto utilizzato in diversi campi: dall’alimentazione, alla cosmesi, ai processi industriali.

  • Dieta iposodica: la conosci davvero?Dieta iposodica: cos’è e come funziona

    La dieta iposodica punta a limitare le quantità di sale ingerite quotidianamente.

  • Cosa mangiare durante il ciclo? Ecco i cibi miglioriAlimentazione e ciclo mestruale: cosa mangiare e cosa evitare

    Nausea, mal di schiena, emicrania e sbalzi d’umore sono alcuni dei sintomi del ciclo mestruale: come calmarli con l’alimentazione.

  • Frullato ananas e sedano: perdi peso con gustoFrullato ananas e sedano: come sciogliere il grasso in maniera naturale

    Il frullato di ananas e sedano è un mix vincente in grado di sciogliere il grasso grazie alle proprietà dei due ingredienti.

  • 
    Loading...
  • alimenti antiossidanti naturali: vitamine e nutrientiAntiossidanti naturali: quali sono i cibi migliori

    Chi desidera rimanere giovane e in forma dovrebbe introdurre alcuni antiossidanti naturali nel proprio regime alimentare quotidiano

Entire Digital Publishing - Learn to read again.