Notizie.it logo

Acqua: scopri per cosa la utilizza il tuo corpo

acqua

Sappiamo di dover bere tanta acqua. L'articolo ti spiega come questa sostanza viene utilizzata all'interno del nostro corpo.

Hai appena finito una serie di esercizi con il kettlebell e sei madido di sudore. Hai già svuotato completamente la tua bottiglia da due litri, quindi è il momento di ricaricare. Sai che è solo una sensazione, ma ti sembra davvero che il tuo corpo si stia sciogliendo. Meglio ancora, che stia evaporando attraverso la traspirazione. Ma che cosa fa davvero l’acqua per il tuo corpo?

Le funzioni dell’acqua

A quanto pare, il tuo corpo dipende dalll’acqua per funzionare. In effetti, questo liquido è una parte importante di ciò che sei. Pensa che costituisce più del 60% del peso corporeo di un adulto. La percentuale si alza ulteriormente nel caso dei bambini, fino al 70%.

Nel tuo organismo, l’acqua costituisce un efficace sistema di accompagnamento.

Trasporta sostanze nutritive a ogni cellula nel tuo corpo e successivamente porta via i prodotti di scarto dalle cellule. Quando digerisci il cibo, le sostanze nutritive diventano solubili in acqua e in seguito entrano nell’apparato circolatorio, trasportati nel sangue. Senza dimenticare che proprio il sangue è composto da H2O per il 92%. Nel momento in cui il tuo corpo produce scarto cellulare, i tuoi fluidi corporei rimuovono lo scarto dalle cellule. Questa è la funzione dei reni, che purificano il corpo dalle tossine. L’acqua aiuta anche i movimenti intestinali. Se sei sufficientemente idratato, l’intestino lavora senza intoppi per liberare il corpo da scarti della digestione.

I benefici dell’acqua non si fermano lì. Il tuo corpo la utilizza anche per una pletora di altre funzioni.

È una parte importante del fluido che circonda le articolazioni: funge da cuscinetto e lubrifica. Essa costituisce anche i fluidi come la saliva. Inoltre inumidisce la bocca, il naso e altre mucose.

L’idratazione del cervello

L’acqua è vitale anche per la salute e il funzionamento del cervello. È interessante uno studio del 2013 sugli effetti dell’acqua sull’umore e l’attività del cervello svolto da ricercatori presso la University of East London e dell’Università di Westminster. Hanno scoperto che i partecipanti che bevevano più acqua – circa 775 millilitri – avevano risposte cognitive più veloci. I partecipanti meno idratati riportavano anche umori instabili. Essi avevano più probabilità di essere tristi, confusi e tesi.

Altri studi hanno dimostrato che perfino una lieve disidratazione rende più difficile prestare attenzione e rimanere concentrati e che essa può ostacolare le funzionalità della memoria a breve e lungo termine.

Nella maggior parte dei casi, riceviamo il nostro apporto giornaliero di acqua dalle bevande. Un 20% aggiuntivo proviene dal cibo, e il corpo ne produce un ammontare insignificante nel momento in cui trasforma il cibo in energia. In ogni caso, l’ammontare di H2O di cui il tuo corpo ha bisogno per funzionare può cambiare su base giornaliera. Per esempio, ti alleni per fare una maratona? Allora sicuramente dovrai aumentare il tuo apporto idrico.

Il colore dell’urina

Un modo per valutare se stai bevendo abbastanza acqua è controllare la produzione di urina. Se la tua urina è chiara e relativamente priva di odore, allora sei ben idratato. Un’urina giallo scuro è un segno che hai bisogno di bere più acqua o di mangiare più cibi fortemente idratati, come l’uva e l’anguria.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche