Antiossidanti: cosa sono e quali benefici producono?

Gli antiossidanti sono preziosissimi per la nostra salute perchè, oltre a prevenire l'invecchiamento, evitano malattie degenerative

Gli antiossidanti sono delle molecole fondamentali per la nostra salute e il nostro benessere, dato che senza di essi l’organismo subirebbe dei danni irreparabili. Sapere quali compiti svolgono è essenziale per apprezzarne ancor di più i benefici.

Caratteristiche e benefici degli antiossidanti

Radicali liberi e rischi

Gli antiossidanti sono delle molecole che prevengono o rallentano il fenomeno dell’ossidazione. Tale fenomeno avviene nelle cellule, attraverso l’utilizzo dell’ossigeno, determinando numerose reazioni di ossidazione. Proprio durante questo processo avviene la formazione dei radicali liberi, molecole di ossigeno altamente reattive capaci di danneggiare le strutture della cellula ossidandole.

Proprio in questo senso intervengono gli antiossidanti, che neutralizzano i radicali liberi e proteggono le cellule, specie quelle del DNA, le più sensibili a tale processo.

I radicali liberi, però, possono generarsi anche a causa di una prolungata esposizione ai raggi UV, al fumo di sigaretta, all’alcol e all’inquinamento atmosferico. Tutto ciò può essere molto pericoloso per la salute e causare malattie come il morbo di Parkinson, l’Alzheimer e la sclerosi laterale amiotrofica, patologie associate alla presenza di danni da stress ossidativo.

A queste patologie si aggiungono anche quelle che interessano il sistema cardiovascolare come l’aterosclerosi.

Tipologie

Gli antiossidanti vengono prodotti dal nostro organismo per difendersi dalle aggressioni esterne ma, nonostante questo, la dieta è fondamentale per assumerne la giusta quantità.

I più importanti antiossidanti che devono essere introdotti nel corpo regolarmente sono la vitamina C, contenuta in frutta e verdura, la vitamina E, contenuta negli olii vegetali, gli antiossidanti polifenolici come il resveratrolo, contenuti nei frutti e nel vino ed infine i carotenoidi come il licopene contenuti anch’essi nella verdura.

A questi si aggiungono poi il selenio, i carotenoidi, l’acido lipoico e il coenzima Q-10.

Tra gli antiossidanti endogeni prodotti dall’organismo sono il glutatione, la catalasi e la superossido dismutasi.

Alimenti

A questo punto è evidente come assumere una buona dose di antiossidanti è uno dei metodi migliori per prevenire patologie più o meno gravi. Per fare il pieno di antiossidanti conviene quindi seguire una dieta adeguata e prediligere cibi freschi.

Il succo di uva nera è l’alimento che contiene più antiossidanti di tutti, seguito poi dai mirtilli.

Prestate poi particolare attenzione alla cottura e alla conservazione dei cibi. Ricordatevi che gli alimenti conservati per lungo tempo o cotti per lunghi periodi perdono gran parte di vitamina C e licopene rispetto ad un prodotto consumato fresco.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutte le proprietà benefiche del topinambur

Tutti i possibili effetti collaterali degli integratori di carnitina

Leggi anche
Contents.media