Il caffè fa bene alla salute: ecco perchè

Se consumato con moderazione, il caffè risulta una bevanda benefica per corpo e mente, grazie alle sue caratteristiche organolettiche.

Se consumato con moderazione, il caffè risulta una bevanda benefica per corpo e mente, grazie alle sue caratteristiche organolettiche che lo rendono un alimento completo dal punto di vista nutrizionale.

Il principale vantaggio derivante dal suo consumo è collegato alla produzione di energia, che migliora nettamente le prestazioni psico-fisiche dell’organismo.

Esso inoltre riduce in maniera significativa il rischio di insorgenza del diabete di tipo 2, una patologia cronica caratterizzata da elevate concentrazioni di glucosio nel sangue.

Il caffè protegge il fegato preservandolo da epatite e steatosi epatica, migliora il tono dell’umore e diminuisce il rischio epidemiologico di malattie degenerative come il morbo di Alzheimer e la demenza senile.

Aiuta la bellezza fisica e la salute emotiva

Oltre a svolgere un’efficace attività anticellulite e lipolitica (stimolazione del catabolismo dei grassi), il caffè può essere utilizzato come un fantastico scrub naturale, in grado di eliminare le cellule morte superficiali.

Si possono facilmente realizzare delle ottime maschere viso utilizzando polvere di caffè, derivante dalle capsule compatibili Nespresso usate: in questo modo l’estetica della pelle viene ottimizzata con il massimo risparmio economico.

La caffeina contenuta in questa bevanda svolge un’azione topica estremamente potente, poiché interagisce con il metabolismo cellulare aumentando la sua disponibilità energetica.

Contiene antiossidante

Uno dei principali vantaggi derivanti dal consumo di caffè si collega al suo elevato contenuto di composti antiossidanti che combattono la presenza di radicali liberi; in questo modo l’organismo viene preservato dagli stress ossidativi ed è in grado di migliorare tutti i suoi processi metabolici.

La particolare composizione biochimica delle sostanze antiossidanti contenute nel caffè ne consente un’assimilazione molto più efficace rispetto a quelle contenute nella verdura e nella frutta.

È un energizzante

La disponibilità di forza per l’organismo dipende dal quantitativo di composti ad alta energia sintetizzati a livello mitocondriale: la caffeina, che è il principio attivo contenuto nel caffè, catalizza la produzione di tali molecole.

Questo spiega il perché dopo avere assunto una tazza di caffè, i meccanismi cerebrali vengono attivati in tempo reale, grazie all’estrema biodisponibilità della caffeina nel sangue.

Tra le bevande energizzanti, il caffè viene considerato una delle più efficaci poiché supporta non soltanto le funzioni organiche ma anche quelle mentali.

Riduce il rischio di malattie

Grazie al suo elevato potere antiossidante, il caffè contribuisce a ridurre il rischio di molte patologie croniche come il diabete mellito di tipo 2, oppure degenerative come il morbo di Alzheimer e la demenza senile.

Questo fatto dipende dalla sua azione di controllo sui neuroni cerebrali, che risultano particolarmente sensibili alla presenza di caffeina in circolo.

Infatti dopo pochi minuti dal consumo di una tazzina di caffè, le cellule nervose vengono attivate svolgendo un controllo benefico sulla prevenzione di molte malattie; non bisogna sottovalutare poi il ruolo immunostimolante della caffeina sul sistema immunitario.

Protegge la salute di alcuni organi

Alcune aree del cervello sono particolarmente sensibili all’azione della caffeina, tra queste la Sostanza Nera (responsabile dell’insorgenza del morbo di Parkinson) e alcuni nuclei basali (coinvolti nell’insorgenza del morbo di Alzheimer).

Inoltre la bevanda protegge le funzioni metaboliche del fegato, del colon, dell’intestino retto, della cavità orale, dei muscoli e della pelle.

Secondo le più recenti linee guida, sembra che la caffeina svolga una significativa attività antineoplastica, soprattutto per quanto riguarda il carcinoma alla prostata e quello mammario.

Aiuta la salute cerebrale

Considerato uno dei più efficaci composti stimolanti a livello cerebrale, il caffè svolge una catalisi enzimatica sui processi di trasmissione sinaptica degli impulsi nervosi.

Di conseguenza i neuroni risultano protetti dalla caffeina soltanto quando la sua concentrazione non è eccessiva, poiché in questo caso risulterebbe troppo stimolante e quindi dannosa.

Complessivamente questa bevanda è un toccasana per la salute cerebrale, soprattutto per quanto riguarda le aree associative del ragionamento e della comprensione.

Aiuta la bellezza fisica e la salute emotiva

Oltre a svolgere un’efficace attività anticellulite e lipolitica (stimolazione del catabolismo dei grassi), il caffè può essere utilizzato come un fantastico scrub naturale, in grado di eliminare le cellule morte superficiali.

Si possono facilmente realizzare delle ottime maschere viso utilizzando polvere di caffè, derivante dalle capsule compatibili Nespresso usate: in questo modo l’estetica della pelle viene ottimizzata con il massimo risparmio economico.

La caffeina contenuta in questa bevanda svolge un’azione topica estremamente potente, poiché interagisce con il metabolismo cellulare aumentando la sua disponibilità energetica.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ipercifosi dorsale: quali sono i migliori rimedi naturali

Asparagi, gli alleati contro il diabete

Leggi anche
Contents.media