Capillari sul viso: da cosa sono causati e come rimediare?

E' possibile eliminare del tutto i capillari sul viso utilizzando alcuni rimedi naturali, come la camomilla, la liquirizia o la calendula.

I capillari sul viso sono una lesione cutanea che interessa sia uomini che donne, a partire dai 30 anni di età. La comparsa dei capillari sul viso causa delle chiazze rossastre sulla pelle, dovute alla dilatazione dei vasi sanguigni. Per prevenire ed attenuare questo problema esistono alcuni rimedi.

Capillari del viso: come trattarli

Non esiste una causa specifica dei capillari sul viso, ma gli esperti concordano sul fatto che la causa più probabile sia la genetica. A questo si aggiungono delle disfunzioni ormonali, oppure frequenti esposizioni a sbalzi di temperatura, come vento, sole, umidità, clima freddo o clima caldo.

Anche l’eccesso di alcool o carenze di vitamine, come la vitamina C e la vitamina PP possono determinare l’insorgere dei capillari sul viso, così come un consumo eccessivo di spezie e di alimenti eccitanti.

Trattamento

L’eliminazione totale dei capillari rotti è possibile solo attraverso dei trattamenti dal dermatologo. Se infatti la causa dei capillari sul viso dipende da problemi epatici, gastrici o endocrini o da acne rosacea, l’unica soluzione possibile è una cura medica adatta ad eradicare il problema.

Solo dopo la cura farmacologica il dermatologo potrebbe consigliare l’utilizzo di creme ad azione antinfiammatoria e disinfettante. Infine, solo se assolutamente necessario, il medico potrà utilizzare può un trattamento laser o di diatermocoagulazione.

Rimedi naturali

Dato che i capillari del viso rotti dipendono essenzialmente da un cattivo microcircolo sanguigno, i prodotti naturali che possono aiutare devono avere un’azione calmante, lenitiva, che aiuti e stimoli la circolazione.

La camomilla è adatta in questo senso, visto che ha proprietà lenitive e antiarrossamento. Allo stesso modo sono utili la calendula, la malva e la liquirizia, visto che hanno proprietà decongestionanti e antinfiammatorie.

Infine, il rusco, la centella asiatica, il mirtillo e l’ippocastano stimolano la microcircolazione cutanea, attenuando il gonfiore e l’arrossamento.

Prevenzione

Per evitare la comparsa di nuovi capillari sul viso e attenuare quelli già presenti, oltre ai trattamenti cosmetici conviene adottare alcuni comportamenti preventivi. Uno stile di vita sano, con un’alimentazione adeguata, è l’ideale se si vogliono contrastare i capillari. Occorre anche evitare di bere troppi caffè e alcol, e proteggere la pelle dalle radiazioni UV, dal freddo e dal calore eccessivo, poiché questi agenti atmosferici possono provocare un grosso peggioramento nella salute della nostra pelle.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Assunzione di caseina: quali sono i rischi per la salute?

Lenti a contatto: quali rischi si corrono ad indossarle?

Leggi anche
Contents.media