Notizie.it logo

Carenza di potassio: sintomi, cause e rimedi naturali

carenza di potassio

Una carenza di potassio può essere causato da molteplici fattori: tutto su sintomi, cause e rimedi naturali.

Il potassio è un elemento appartenente alla categoria dei sali minerali. Esso è considerato un micronutriente, in quanto essenziale al fine di un corretto funzionamento dell’organismo umano. Il potassio svolge diverse funzioni, tra cui quella di regolare il contenuto di acqua delle cellule, di contribuire alla sintesi proteica, di essere utile alla conversione degli zuccheri in sostanze utili all’organismo, di stimolare il funzionamento di alcuni enzimi relativi al metabolismo delle fonti energetiche (carboidrati, lipidi e proteine) e di assumere un ruolo importante nei processi di trasmissione degli impulsi nervosi, in riferimento alla contrazione dei muscoli, al controllo della pressione sanguigna nelle arterie e di conseguenza, alla regolarità del battito cardiaco.

Carenza di potassio: sintomi, cause e rimedi naturali

Quando l’organismo umano si ritrova ad avere eccessi di potassio, lo elimina attraverso le urine, grazie ai reni.

Non a caso, questi organi assolvono anche il compito di mantenere bilanciati i livelli di potassio nell’organismo.
Come già detto, il potassio è uno dei sali minerali utili al corpo umano. Esso è contenuto in molteplici alimenti, sia di origine animale che vegetale. Tra i cibi che ne contengono una buona quantità è possibile indicare le verdure a foglia verde (cavolo nero, bietole, spinaci, cavolo cappuccio e cavolo rosso), i pomodori (di qualsiasi tipo), i cetrioli, le zucchine, le melanzane e la zucca. Il potassio è contenuto anche in alcuni tuberi come le carote e la patate (la percentuale maggiore risiede nella loro buccia). Per quanto riguarda i vegetali, non vanno esclusi anche i legumi (fagioli, piselli, soia), gli arachidi, le mandorle ed in fine, la frutta fresca (agrumi, banane, kiwi, melone, albicocche e prugne).
Nel caso degli alimenti di origine animale, a contenere buone quantità di potassio sono le carni rosse, ma anche il pollo, i latticini (formaggi di ogni genere e yogurt) ed il pesce (salmone, sardine, platessa e merluzzo).
Infine, non va dimenticato che il potassio è contenuto anche nel cosiddetto sostituto del sale da cucina, ovvero il cloruro di potassio.


L’insufficienza di potassio

Il più delle volte la carenza di potassio è legata ad un’alimentazione povera in alimenti contenenti questo sale minerale, nonché scorretta, piuttosto che sregolata, ma può anche derivare da un eccessiva assunzione di farmaci.
Non sempre, però, le cause sono facili da rilevare.

Talvolta, alcuni cibi potenzialmente ricchi in potassio, risultano esserne carenti già ancor prima di essere assunti dall’organismo. Questo si verifica quando i cosiddetti fertilizzanti (in riferimento ai prodotti agricoli) ed i conservanti (in altri tipi di alimenti) provocano una perdita preventiva di questo sale minerale.
Tra gli elementi che possono causare carenza di potassio è possibile trovare i dolci di produzione industriale, ma anche alcune medicine contenenti cortisone e farmaci lassativi. Anche il consumo eccessivo di bibite alcoliche e di caffè può provocare carenza di potassio nell’organismo, in quanto si tratta di bevande che ne aumentano l’eliminazione attraverso l’urina. Infine, l’eccessiva carenza di potassio si può riscontrare anche nei casi di sudorazione elevata. Dunque, nei mesi più caldi è bene tenere sotto controllo la propria sudorazione.
Quando in un organismo umano vi è mancanza eccessiva di potassio, si possono avvertire diversi sintomi.

Tra questi si può accusare principalmente debolezza fisica, con conseguente cattivo funzionamento del sistema muscolare, nonché di quello nervoso ed in casi ancora più gravi, fragilità ossea ed innalzamento della pressione sanguigna.

I rimedi naturali

Come è già stato detto nei paragrafi precedenti, il potassio è contenuto in molteplici varietà di verdura e di frutta. Affinché questo sale minerale possa essere assimilato correttamente dall’organismo è consigliabile consumare verdure crude o al limite previa cottura semplice. In questo modo si evita la perdita preventiva di potassio, di un determinato alimento. Un altro rimedio alla carenza di potassio è quello di limitare al massimo il consumo di sale da cucina e di evitare assolutamente dolci di produzione industriale ed alimenti con conservanti. Tuttavia, per chi soffre di carenza di potassio è possibile assumere anche degli integratori alimentari naturali, per i quali è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico.

Ricordiamo che su amazon è possibile ordinare numerosi prodotti al potassio.

Di seguito vi indichiamo i due più acquistati

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche