Notizie.it logo

Colon irritabile: i consigli per la dieta giusta da seguire

colon irritabile

Tutti i consigli utili per chi soffre di colon irritabile in materia di alimentazione e dieta.

La sindrome da Colon Irritabile colpisce circa il 15% della popolazione adulta italiana e si concentra maggiormente sulle donne. Il motivo per cui questa sindrome si presenti non è ancora del tutto chiaro, sebbene si sappia che una grossa incidenza la hanno lo stress e un’alimentazione errata.

Si parla di Colon Irritabile (o più semplicemente Colite) quando l’intestino non svolge a dovere il suo compito di digestione; azione che causa i famosi dolori intestinali, la stitichezza o la diarrea – a seconda dei casi – e in generale un forte senso di malessere.

Ma come si può ovviare ad una sindrome tanto fastidiosa?
Vediamolo insieme

Colon irritabile: la dieta giusta

Come anticipato l’alimentazione non è da considerarsi l’unica causa di questo disturbo e anzi, in grossa percentuale la fa da padrone lo stress emotivo dell’individuo.

Molti studi hanno infatti evidenziato come, migliorando lo stato emotivo generale, si possa riscontrare un miglioramento della sindrome protagonista dell’articolo.

È necessario perciò agire su più fattori: prima di tutto regolarizzando il proprio stile di vita facendo in modo di diminuire lo stress che lo caratterizza, ed in secondo luogo trovare il tempo per organizzare una dieta e seguirla al fine di ridurre i sintomi del Colon Irritabile.

In questo articolo ci concentreremo prevalentemente sul discorso alimentare, e scopriremo insieme quali sono i punti chiave di una dieta che possa aiutare a diminuire la Colite.


Che dieta seguire per diminuire i sintomi?

Purtroppo c’è da dire che non esiste una dieta uguale per tutti poiché, data la varietà dei sintomi, risultano altrettanto varie le possibilità nutritive al fine di migliorare il proprio stato.

Proviamo ad analizzare le più ricorrenti:

Nel caso in cui il disturbo principale si traduca in stipsi associata a dolori intestinali, ciò di cui non dovremmo assolutamente fare a meno sono l’acqua e le fibre. Si dovrebbe quindi aumentare l’assunzione di liquidi e integrare la propria dieta con alimenti ricchi di fibre, come ad esempio i cereali integrali o i legumi.

Questi sono comunque da considerarsi come consigli, in quanto non è matematicamente certo il risultato sperato in seguito all’adeguamento a tale dieta.

In questo caso il discorso si fa più complicato, è infatti più facile parlare di ciò che è meglio evitare, piuttosto che il contrario.

L’obiettivo principale è ovviamente quello di far sì che la diarrea si possa, in qualche modo, rassodare; ciò che può aiutare ad ottenere questo risultato sono i cibi ricchi di fibre solubili – vale a dire verdure cotte ed in generale frutta sbucciata (è infatti all’interno della buccia che si trovano le fibre insolubili, che andrebbero invece evitate).

La differenza tra solubili ed insolubili sta nel fatto che mentre le prime sono capaci di rassodare (o gelificare) i liquidi, e quindi fanno al caso nostro; le seconde hanno l’effetto di aumentare i gas intestinali e le contrazioni peristaltiche, risultati che spesso sfociano in problemi come il meteorismo.

In conclusione è difficile quantificare o redigere “la dieta perfetta” per ovviare al problema del Colon Irritabile, in quanto i sintomi possono essere i più svariati e di conseguenza saranno altrettanto svariate le diete da poter seguire.
In linea di massima è però consigliabile seguire le tips date nei paragrafi precedenti ed in particolare quella del prestare attenzione al proprio stato emotivo, vero responsabile (anche se non unico) della sindrome da Colon Irritabile.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche