Notizie.it logo

Mal di gola nei bambini: i rimedi per combatterlo

mal di gola bambini

Tutti i rimedi naturali per combattere il mal di gola che spesso nella stagione invernale colpisce i bambini.

Il mal di gola nei bambini è molto frequente nel periodo invernale ma in alcuni casi anche in estate. Può essere causato da infezioni alla faringe, alla laringe o alle tonsille e può avere natura batterica o virale. Non si tratta di una vera e propria patologia ma di un disturbo molto fastidioso alle vie respiratorie che impedisce la regolare deglutizione. Questo comporta una conseguente inappetenza, spesso causa di preoccupazione nei genitori.

Mal di gola: i rimedi per combatterlo

Il mal di gola nei bambini può avere diverse origini: virali, ambientali e comportamentali. Nel primo caso può essere causato dal freddo invernale, quando ad esempio il bambino non si copra in modo adeguato, esponendosi a temperature rigide senza protezione. Sono invece cause ambientali quelle che provocano il mal di gola perché ci si trova in ambienti poco adatti o salubri, come nel caso in cui il piccolo soggiorni in stanze umide o al contrario eccessivamente secche.

Il disturbo di cui parliamo, infine, può avere anche radici comportamentali, che non riguardano batteri o ambienti poco idonei, ma sono conseguenza di un comportamento errato. Solitamente succede quando il bambino ha urlato troppo in seguito ad un pianto forte o nel caso in cui abbia ripetutamente imitato il verso di animali, emettendo suoni gutturali. Lo sforzo continuo della faringe, infatti, può causare irritazioni e malessere dell’intera zona.

Conoscere le cause è il primo passo per comprendere il tipo di rimedio da adottare, senza rischiare di somministrare medicinali inutili, che non sortirebbero alcun effetto. Nel caso di mal di gola causato da pianto forte o da uno sforzo eccessivo della gola, ad esempio, non sono necessarie medicine ma solo qualche bevanda calda con aggiunta di miele.


Tutti i rimedi naturali

Si consideri il caso più comune di mal di gola contratto in modo virale.

In questa ipotesi il primo rimedio è quello di tenere il piccolo a riposo, caldo e tranquillità lo aiuteranno a stare presto meglio. Ma se nonostante il mal di gola escono comunque di casa, è bene coprirli in modo adeguato. Ciò significa vestirli in modo non eccessivo per evitare che sudino, ma neanche troppo leggeri, rischiando che sentano freddo.

Anche l’alimentazione gioca un ruolo primario. I bambini, infatti, hanno bisogno di seguire un regime variegato fatto di tanta frutta e verdura per rinforzare le difese immunitarie. Una spremuta di arance al giorno, alternata ad un frullato di frutta fresca, sono un ottimo aiuto per prevenire questo tipo di malanni, rinforzando l’intero organismo. Come anticipato precedentemente, anche le bevande calde come il latte o la camomilla possono essere di grande aiuto, soprattutto quando all’interno viene aggiunto qualche cucchiaio di miele.

Il miele, infatti, possiede proprietà sedative, espettoranti e antisettiche davvero incredibili, soprattutto se unito ad una piccola quantità di propoli, che ha virtù battericide e antinfiammatorie specifiche. Due o tre gocce di propoli, dunque, un cucchiaio di miele e del buon latte caldo, riusciranno a sciogliere i muchi che impediscono la corretta respirazione, sedando il fastidio del piccolo. A quest’ultima bevanda si può alternare un decotto fatto di zenzero e cannella. Si conoscono, infatti le proprietà benefiche dello zenzero e il sapore piacevole della cannella, più adatto ai bambini.

Quando, invece, il mal di gola ha origini virali, è molto consigliato l’uso di spray da spruzzare sull’area arrossata. Gli spray che sono oggi in circolazione vengono prodotti con sostanze naturali ma anche con principi più aggressivi, per un trattamento urto.

Infine, nel caso in cui il disturbo dovesse essere associato a febbre, è bene tenere il piccolo a casa senza farlo uscire, curandolo in modo naturale con l’aggiunta di paracetamolo o antibiotico, nei casi più gravi e dietro stretto parere del pediatra.

È sempre bene non precipitarsi in cure imprudenti e azzardate che mirano ad una guarigione rapida, il consiglio del proprio medico, infatti, è fondamentale e non va mai omesso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche