Come abbassare il colesterolo camminando: tutti i consigli

La camminata veloce, se praticata tutti i giorni, migliora la circolazione e aumenta i livelli di colesterolo buono a scapito di quello cattivo.

Per prevenire il rischio di malattie cardiovascolari e complicazioni ad esse correlate, è importante tenere sotto controllo il colesterolo, e ciò è possibile anche solo facendo una semplice camminata quotidiana.

Camminando si può abbassare il colesterolo?

Il colesterolo è una molecola molto importante nell’organismo, dato che assolve diverse funzioni, come la formazione della membrana cellulare o la sintesi degli acidi biliari.

Tuttavia, una percentuale alta di colesterolo nel sangue, insieme a livelli troppo alti di LDL e HDL può dare origine a problemi di salute. In particolare, i due valori LDL e HDL devono essere ben equilibrati per evitare problemi metabolici, che portano diversi fattori di rischio per la salute.

Il colesterolo HDL, infatti, chiamato anche colesterolo buono, è in grado di evitare accumuli di grasso nelle arterie, veicolandolo al fegato per la sua trasformazione o conservazione.

Al contrario, il colesterolo LDL, chiamato anche colesterolo cattivo, fa sedimentare i lipidi nelle arterie, favorendone l’ostruzione.

L’ostruzione delle arterie porta a importanti rischi per la salute, primo tra tutti l’aterosclerosi. A sua volta, questa malattia è la causa principale di molte patologie, come infarto e ictus.

Abbassare il colesterolo camminando: come fare?

Per prevenire queste patologie gravissime la prima soluzione è adottare uno stile di vita sano. Vi sono, infatti, alcuni comportamenti che più di altri favoriscono l’aumento del colesterolo, come una dieta sbilanciata, ricca di grassi e zuccheri, il fumo, l’alcol e uno stile di vita sedentario.

Per migliorare il proprio stato di salute, ci si può rivolgere a un bravo nutrizionista che ci indicherà qual è la dieta più adatta a noi. Si può, poi, rinunciare al fumo, ridurre le bevande alcoliche e iniziare a praticare attività fisica, anche in modo blando.

La camminata è un esercizio che possono fare tutti, non richiede alcuna preparazione fisica e aiuta non solo a stare bene ma anche a mantenersi in forma.

Per abbassare il colesterolo camminando, servono almeno 40 minuti di attività al giorno. Prendere questa abitudine, nel lungo periodo, porterà ad importanti benefici.

Abbassare il colesterolo camminando: gli effetti

Camminare a passo svelto ogni giorno produce importanti effetti benefici sul nostro corpo. Il movimento, anche se di intensità blanda, aiuta a fluidificare il sangue e a migliorare la circolazione sanguigna. Ciò è molto importante, dato che in questo modo si evita la formazione di trombi alle gambe, causa principale degli ictus.

La camminata, inoltre, pur non riducendo i valori del colesterolo cattivo, aumenta i livelli di colesterolo buono, con degli evidenti effetti benefici sulla nostra salute. In questo modo, infatti, si abbassano notevolmente le possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, come l’aterosclerosi.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come preparare una crema anti età fai da te

Lapacho, un antivirale naturale

Leggi anche
Contents.media