Notizie.it logo

Come depurare il fegato e il sangue naturalmente

Come depurare il fegato e il sangue naturalmente

Difendersi dalle tossine è diventato molto difficile. Oltre a quelle che introduciamo, il nostro corpo ne produrne altre respirando, bevendo e mangiando. Ecco perché bisogna sempre depurarsi.


Stress, disordini alimentari, fumo, inquinamento idrico, atmosferico e chi più ne ha più ne metta: difendersi dalle tossine è diventato oggi veramente difficile! Soprattutto se si considera che, oltre alle tossine che introduciamo nel nostro corpo respirando, bevendo e mangiando, è il nostro stesso organismo a produrne di altre come risultato del suo normale metabolismo

Il metabolismo è quel processo di trasformazione del cibo in nutrimento ed energia per le nostre cellule. Oltre a produrre elementi utili alla vita, il nostro corpo produce quindi anche scarti metabolici che vanno poi gestiti e smaltiti.

Chi se ne occupa? Il fegato.

Il fegato è l’organo più grande e tra i più importanti del nostro organismo. Svolge migliaia di reazioni biochimiche ogni giorno. Distrugge le sostanze tossiche che introduciamo con alimentazione sbagliata, fumo, alcol, farmaci … Produce la bile, ed interviene nel metabolismo di zuccheri e grassi.

È proprio lui a gestire gli scarti metabolici, trasformandoli o eliminandoli. Come facciamo a sapere se il nostro fegato è appesantito da troppo lavoro, e se siamo intossicati da troppe tossine?

Osservandoci. Ecco alcuni segnali dell’intossinazione, ovvero l’eccesso di tossine nel sangue:

  • Cattiva digestione, alitosi
  • Squilibrio dei grassi nel sangue
  • Stanchezza cronica
  • Colorito spento
  • Pelle o capelli grassi
  • Squilibri nel metabolismo di zuccheri e grassi
  • Poca energia psico-fisica
  • Mal di testa

Ti riconosci in due o tre di queste situazioni? Allora dovresti depurare il tuo organismo con i rimedi naturali. Gli esperti consigliano a tutti di farlo almeno due volte all’anno, soprattutto ai cambi di stagione.

Da dove iniziare? Parti sempre dal fegato. Devi sapere che quando quest’organo lavora bene, anche tutti gli altri lavorano meglio. Inoltre depurando il fegato in profondità, di riflesso depuri anche il sangue e tutto l’organismo.

Altri motivi per cui è molto importante depurare regolarmente il fegato? Eccoli qui:

  • Il fegato è la ghiandola più importante del tuo corpo
  • Tutti i giorni avvengono in questo organo tantissime reazioni fondamentali per l’organismo
  • Alimentazione scorretta, stress, fumo, alcol e farmaci lo mettono a dura prova
  • Se il fegato lavora bene anche stomaco, intestino e neuroni daranno il massimo
  • Stress e scorretti stili di vita favoriscono l’invecchiamento precoce e un calo di efficienza delle cellule epatiche
  • Molti dei fastidi che puoi avere (acne, disturbi digestivi, stanchezza, …) miglioreranno se tratterai bene per primo il fegato

Già, ma come si depura il fegato efficacemente?

Ci sono delle piante da sempre impiegate per detossificarlo, e sono tuttora considerate tra le più efficaci dalla fitoterapia moderna. Sono il Carciofo e il Cardo mariano.

I consigli più importanti sul loro utilizzo sono tre.

Primo consiglio per depurare il fegato: tisana o estratto secco?

Innanzitutto meglio scegliere le piante detossificanti in integratore piuttosto che in tisana. Oltre ad essere particolarmente amare (come tutti i cibi che fanno bene al fegato), il taglio tisana ha sempre un effetto più blando rispetto agli estratti secchi di un integratore.

Meglio acquistare quindi un prodotto specifico per l’organo epatico, per effettuare una profonda depurazione ai cambi stagione o quando se ne sente più bisogno.

Secondo consiglio per depurare il fegato: formulazioni o mono-ingredienti?

Come per tutti gli integratori naturali a base di estratti vegetali, l’importante è scegliere sempre una sinergia di piante piuttosto che il mono-ingrediente: potremmo dire che le piante sono più “intelligenti” ed efficaci quando possono lavorare in sinergia fra loro.

Terzo consiglio per depurare il fegato: estratti secchi o estratti secchi titolati?

Altro aspetto da non sottovalutare riguarda la forma in cui queste piante sono utilizzate. Se ad esempio stai acquistando un integratore a base di Carciofo e Cardo mariano, assicurati che contenga queste piante in forma di estratto secco titolato.

La titolazione garantisce la presenza certa e costante di principi attivi efficaci all’interno della formulazione. Ciò si traduce in una maggiore efficacia e rapidità di azione. La titolazione è normalmente indicata con l’abbreviazione “tit.” vicino al nome delle piante, nella lista ingredienti riportata in etichetta.

Un integratore di ultima generazione per la depurazione del fegato, del sangue e di tutto l’organismo è Epasal, a marchio Salugea. Contiene in più estratti titolati di Fillanto, Fumaria e foglie di Olivo e rispetta tutti i parametri che abbiamo visto. È inoltre conservato in capsule vegetali (non di origine animale) e in flaconi di vetro scuro farmaceutico (non in plastica), con sigillo di sicurezza riutilizzabile sotto il tappo: accortezze che garantiscono la qualità del prodotto nel tempo, anche dopo la prima apertura.

Epasal è acquistabile in farmacia o sul sito ufficiale del produttore diretto (salugea.com). Il suo prezzo di listino è 34,00 Euro, un flacone contiene 60 capsule (pari a un mese intero di trattamento), arriva a casa in 24/48 ore lavorative a le spese di spedizione si aggirano intorno ai 2,00 Euro.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche