Diabete mellito: cos’è e come riconoscerne i sintomi

diabete mellito

Cosa si intende per diabete mellito e come si possono riconoscerne i sintomi? Conosciamo al meglio questa fastidiosa patologia che affligge moltissime persone in tutto il mondo.

Diabete

Il vero nome del diabete sarebbe, appunto, diabete mellito. E’ una malattia metabolica che, almeno ultimamente, sta aumentando in frequenza in modo esponenziale. La sua insorgenza è legata all’insulina. In genere, dipende da alterazione di produzione di insulina o dalla scarsa sensibilità ad essa da parte dei tessuti interessati. Un’alterazione a causa dell’insulina è l’iperglicemia, ovvero ciò che si considera comunemente con il termine di “glicemia alta”.

Diabete mellito

Il diabete mellito si suddivide in tre differenti categorie. Esiste, infatti, quello di tipo 1, quello di tipo 2 e il gestazionale. Che differenza intercorre tra questi? Il primo è dato da un malfunzionamento del sistema immunitario. Rientra, quindi, tra le malattie di origine autoimmune. L’altro diabete è quello di tipo due: deriva da un deficit di secrezione di insulina e di resistenza dei tessuti dell’organismo all’azione della stessa.

Infine, il gestazionale, come dice la parola stessa, è quello dato dallo stato di gravidanza, che è comunque un fenomeno transitorio.

Diabete sintomi

Tra i sintomi più comuni, ricordiamo estrema stanchezza, minzione frequente, una perdita di peso inspiegabile, un intenso senso di sete, guarigione lentissima dalle ferite, formicolio alle mani ed ai piedi, visione offuscata, disfunzioni sessuali e fame intensa.

Nell’ambito del diabete di tipo due, nelle analisi del sangue spesso si ritrovano trigliceridi alti e anche l’aumento di quantità di acido urico nel sangue. Spesso, il paziente con il tipo 2 è una persona piuttosto in carne, se non obesa. Quando presenta trigliceridi alti, obesità e iperuricemia si parla comunemente nel gergo medico di sindrome metabolica.

In genere, il diabete di tipo 1 è quello che esordisce al di sotto di venti anni, circa verso la pubertà. E’ possibile che avvenga anche durante l’infanzia. Spesso è purtroppo improvviso: la condizione si instaura nel giro di poche settimane oppure mesi.

Contrariamente al primo caso, il diabete di tipo 2 si verifica molto lentamente e, per avere dei sintomi precisi, ci possono volere diversi anni. A volte, può capitare che i pazienti non avvertano sintomi, oppure che questi siano molto lievi. Spesso, proprio per questo motivo, si scopre tale malattia solo per caso.

Questo è tutto ciò che dobbiamo sapere circa il diabete, altresì chiamato come mellito. Si tratta di una malattia piuttosto seria, anche se dipende dagli stadi e dall’entità di essa. L’importante è tenerlo sotto controllo e chiedere consulto al proprio medico, qualora si verifichino nelle nostre analisi del sangue anomalie come glicemia alta, trigliceridi alti ed aumento degli acidi urici. Le cure, fortunatamente, esistono e sono molto efficaci, ma vanno seguite scrupolosamente e assieme ad una dieta povera di zuccheri.

Borsa termica per diabete

Vi segnaliamo di seguito le 2 migliori borse termiche per insulina. I seguenti prodotti si possono acquistare in modo rapido e veloce sul noto e-commerce amazon.

Entrambe le borse termiche sono termolabili per insulina, diabete e farmaci

© Riproduzione riservata
Leggi anche