Cosa fare in caso di diarrea acuta

La diarrea acuta è provocata da infezioni, alimenti contaminati o reazioni allergiche. Vediamo come intervenire per risolvere il problema

La diarrea è un disturbo tanto fastidioso quanto comune. Non si tratta di una patologia grave, anche se può essere dolorosa e creare molti disagi. Conosciamo meglio quella condizione nella sua forma acuta.

Diarrea acuta: cos’è

Detta anche dissenteria, è uno dei disturbi più frequenti a livello gastrointestinale.

Questa condizione consiste in episodi in cui le feci sono liquide. Possiamo distinguere tre tipi di diarrea: prolungata, cronica e acuta, in base alla durata dell’episodio. Se questa condizione supera le due settimane allora è prolungata, se supera le tre settimane è cronica, se è inferiore alle due settimane è acuta. Quest’ultima tipologia è caratterizzata da un inizio repentino, solitamente dura qualche giorno.

Diarrea acuta: cause

A differenza della forma cronica, che solitamente è provocata da condizioni interne e patologie del sistema digestivo del paziente, quella acuta è solitamente causata da:

  • Alimenti contaminati o cibi a cui lo stomaco non è abituato
  • Un’infezione
  • Una reazione allergica

Diarrea acuta: sintomi

Advertisements

I sintomi sono molto riconoscibili. Vediamoli nel dettaglio.

  • Feci liquide e blande
  • Feci abbondanti
  • Dolore addominale
  • Possibile febbre
  • Tenesmo, o la sensazione di dover andare in bagno anche dopo aver defecato
  • Possibili vomito e nausea

Quando si hanno episodi di dissenteria, si perde molta acqua. Per questo motivo è molto importante reintegrare i liquidi persi: soprattutto bambini e anziani rischiano la disidratazione.

Diarrea acuta: cura

Ci sono diverse soluzioni per favorire la guarigione.

Non è strettamente necessario prendere farmaci antidiarroici, anche se sono comunque molto utili per alleviare alcuni sintomi, come dolore e crampi addominali. Prima di prendere farmaci bisogna comunque consultare il proprio medico: se questa condizione viene provocata da un’infezione batterica o parassitaria, i farmaci antidiarreici possono rivelarsi controproducenti. In alternativa, si può ricorrere ai fermenti lattici per ripristinare l’equilibrio della flora batterica gastrointestinale.

Alimentazione

La prima cosa da fare per favorire il decorso di questo disturbo è curare l’alimentazione.

E’ innanzitutto fondamentale bere molta acqua, per evitare la disidratazione. Ci sono poi alcuni alimenti da evitare e altri invece che sono raccomandati. Da evitare, sono:

  • Latticini: latte, yogurt o formaggi
  • Carni grasse e carni processate
  • Caffè
  • Bibite e bevande gassate
  • Fritture
  • Alimenti piccanti
  • Alcol
  • Stufati
  • Alimenti precotti

Sono invece adatti cibi poco conditi e secchi:

  • Mela
  • Il riso bollito senza niente altro aggiunto
  • La carota bollita
  • Pane bianco tostato
  • Brodo vegetale senza olio
  • Carne bianca
  • Tè e fette biscottate
  • Crackers

Diarrea acuta: quando preoccuparsi

Questa condizione solitamente scompare da sola dopo 2 o 3 giorni. Tuttavia, quando questi sintomi persistono è bene consultare il medico:

  • Febbre superiore ai 38˚C in forma persistente
  • Feci presentano tracce di muco, pus o sangue
  • Se il dolore addominale è costante e persistente
  • Episodio di diarrea si allunga per più di 3 giorni

Ricordiamo che su Amazon è possibile trovare diversi rimedi naturali sia per curare questo disturbo che per prevenirlo. Riportiamo qui di seguito i prodotti migliori e più venduti.

  • LenoDiar Adulti: questo prodotto naturale al 100% aiuta a contrastare le scariche diarroiche anche quando siamo in presenza della forma cronica.
  • Psillio Bio Vegavero: questo integratore alimentare naturale e certificato vegan sfrutta le proprietà delle bucce dei semi di psillio per ripristinare la flora batterica in breve tempo.
  • Curcumina e piperina: questi due elementi favoriscono la salute gastrointestinale grazie alla loro azione antinfiammatoria e antibatterica.


0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come calcolare i valori di Colesterolo Hdl

Aceto di mele: scopri tutte le proprietà e i benefici

Leggi anche
  • occhi stanchi sollievoOcchi stanchi: quali rimedi naturali donano sollievo?

    Gli occhi stanchi sono un problema per le numerose persone che lavorano ogni giorno davanti al pc. Vediamo come donare sollievo agli occhi.

  • mangiarsi le unghiePerché mangiarsi le unghie è tanto pericoloso?

    Mangiarsi le unghie è un’abitudine molto pericolosa per diversi motivi. Vediamo perché è bene non cedere alla tentazione di tormentarsi le unghie.

  • Alimentazione e saluteOrtoressia: come individuare le cause, i sintomi e i rimedi adeguati

    L’Ortoressia comporta l’esigenza, da parte di un individuo, di mangiare in modo sano ma, talvolta, tale esigenza può rivelarsi eccessiva e maniacale.

  • glaucomaGlaucoma, il ladro silenzioso della vista: cos’è e come si cura

    Compare in modo lento e asintomatico, ma attualmente colpisce più di due milioni di italiani: prima che il glaucoma peggiori è possibile intervenire

Entire Digital Publishing - Learn to read again.