Notizie.it logo

Cosa fare in caso di diarrea acuta

diarrea

La diarrea è una delle condizioni più fastidiose che ci possano capitare. Generalmente, non comporta nessuna gravità e scompare da sé proprio così come arriva. Ciò però non toglie che quando attraversiamo un episodio di questi stiamo male e vogliamo soltanto che passi il prima possibile. Quando abbiamo diarrea, il nostro corpo non tollera nessun alimento e qualunque cosa che ingeriamo non fa che aumentare i sintomi. E’ importante sapere che cosa mangiare e come agire con questa affezione. Scopriamolo insieme.

Cos’è la diarrea acuta

Tutti conosciamo la diarrea, è uno dei disturbi più frequenti a livello gastrointestinale, per una ragione o per un’altra tutti ci abbiamo avuto a che fare almeno una volta. Ma nonostante sia così abituale, con il tempo è cambiata la definizione di quello che conosciamo come diarrea. All’inizio si parlava del peso delle feci così come del fatto che fossero abbondanti, ma una persona nella cui dieta la fibra ha molto peso avrà feci ugualmente abbondanti e consistenti senza che questo significhi che ha diarrea.

Ora si opta per definire la diarrea come gli episodi in cui le feci sono liquide.

Ma per quali motivi parliamo di diarrea acuta? Ci sono altri tipi di diarrea? La risposta a quest’ultima domanda è sì. Dipendendo dalla durata di questo episodio possiamo distinguere tra la diarrea prolungata, cronica e acuta, non importa quale sia la causa o l’origine di ognuna di queste. Ciò che importa è la durata. Se è superiore alle 2 settimane parliamo di diarrea prolungata, se invece dura più di 3 è cronica, mentre quando è inferiore alle 2 settimane è diarrea acuta.

Ulteriore aspetto da considerare della diarrea acuta è che il suo inizio è repentino. Un esempio di questo tipo di episodi è la diarrea del viaggiatore, abituale tra persone che viaggiano in zone con condizioni igieniche poco sane.



Diarrea acuta: cause

A differenza della diarrea cronica, che solitamente è provocata da condizioni interne e patologie del sistema digestivo del paziente, la diarrea acuta si soffre:

  • Dopo aver mangiato o bevuto prodotti contaminati,
  • Dopo aver sofferto una infezione
  • Come reazione allergica.

Queste deposizioni liquide si mantengono per il tempo che questi microrganismi o prodotti dannosi durano nel corpo, e appena il nostro sistema immune si sovrappone le feci tornano alla loro consistenza abituale.

Sintomi della diarrea

I sintomi della diarrea acuta sono molto riconoscibili.

Eccoli elencati qui sotto.

  • Feci liquide e blande
  • Feci abbondanti
  • Dolore addominale
  • Possibile febbre
  • Suole durare tra 2 e 4 giorni
  • Tenesmo, o la sensazione di dover andare in bagno giusto dopo aver defecato
  • Possibili vomito e nausee

Uno dei rischi a cui si è esposti dopo un episodio di diarrea acuta è che se non si riacquisti il liquido che si è perso, la persona può subire disidratazione. E’ per questo che nel caso degli anziani e dei bambini piccoli, i principali a rischio, bisogna prestare speciale attenzione perché il corpo si idrati nel modo corretto.

Diarrea acuta, farmaci

Che se ne possa pensare, nella maggior parte dei casi non è necessario né raccomandato seguire nessuna cura a base di farmaci per trattare la diarrea. Normalmente, questi episodi durano un paio di giorni, con o senza cura, per cui è più indicato lasciare che l’infezione segua il suo corso e che il corpo la elimini da solo.

Nonostante ciò, in certi casi, si possono prendere antidiarreici per alleviare alcuni dei suoi sintomi come il dolore e i crampi addominali.

Tuttavia, c’è un altro aspetto che la gente trascura e che invece va tenuto in conto prima di prendere qualunque farmaco per la diarrea. Se questa condizione viene provocata da un’infezione batterica o parassitaria, i farmaci antidiarreici possono rivelarsi controproducenti. Il fatto è che gli antidiarreici possono arrestare la deposizione, ma le feci sono la via per la quale il corpo si disfa di parassiti e batteri, per cui staremmo solo allungando inutilmente questa infezione.

La conclusione è che prima di prendere qualunque cosa dobbiamo sempre consultare il medico in modo che si sappia qual è la migliore opzione. In altri casi può essere necessario ingerire antibiotici e, in questo caso come in quello dei farmaci senza ricetta, è d’uopo ascoltare l’opinione di uno specialista.

Come abbiamo detto non esiste un trattamento disegnato in modo specifico per la diarrea, ma dipendendo dalla causa o dai sintomi si può optare per uno o un altro.

Quello che si può fare per curare la diarrea è seguire una dieta adeguata e uno stile alimentare che si adattino alle tue necessità. A continuazione ti spieghiamo come curare la diarrea acuta con la dieta.

Dieta contro la diarrea acuta

Come abbiamo detto, la disidratazione è la principale complicazione che può portare la diarrea. Per evitarla, dobbiamo essere coscienti di dover recuperare tutti i liquidi che stiamo perdendo. Ovviamente, i liquidi da riporre saranno proporzionali alla frequenza e alla quantità della diarrea. D’altro canto, se abbiamo vomito o il nostro corpo non lo accetta, dovremo stare attenti.

Evidentemente, l’acqua deve essere un elemento basico della nostra dieta. E’ raccomandabile, perché non ci faccia male, bere a piccoli sorsi durante la giornata invece di ingerire grandi quantità. Se vuoi darle un po’ di sapore puoi aggiungere del succo di limone e, se il tuo stato lo consente, puoi preparare queste bibite:

  • Acqua di riso: fai bollire un pugno di riso con acqua per 30 minuti.

    Passato questo tempo, cola il liquido e lascia raffreddare per berlo.

  • Acqua di carote: è un processo identico a quello dell’acqua di riso. Al posto del riso si mette una carota tagliata a pezzi, si lascia raffreddare il composto per poi berlo una volta che ha raggiunto una temperatura adeguata.
  • Siero naturale: è una eccellente soluzione per recuperare liquidi così come i sali e gli elettroliti persi durante la diarrea. Si prepara facilmente. Devi solo prendere un litro di acqua e aggiungere 2 cucchiai di zucchero, mezzo cucchiaio di bicarbonato, mezzo cucchiaio di sale e un bicchiere di succo di limone naturale.
  • Infusioni per la diarrea.

Cibi adatti in caso di diarrea

Una volte che il tuo corpo tolleri perfettamente i liquidi, potrai aggiungere gradualmente cibo solido, ma con attenzione. Alcuni dei prodotti che potrai includere nella tua dieta per la diarrea acuta sono:

  • La mela, tanto al forno quanto grattugiata o bollita.
  • Il platano
  • Il riso bollito senza niente altro aggiunto
  • La mela cotogna
  • La gelatina
  • La carota bollita
  • Pane bianco tostato
  • Brodo vegetale senza olio

Quando avrai notato un miglioramento del tuo stato e non avrai problemi per mangiare alimenti blandi, potrai continuare ad aggiungere questi alimenti alla tua dieta:

  • Patata bollita
  • Pane integrale
  • Frutta, scopri la frutta per la diarrea
  • latte di mandorle
  • Pollo alla piastra
  • Verdure
  • Pesce bianco alla piastra, bollito o al forno

Diarrea liquida, alimenti da evitare

Se è importante sapere quali prodotti si possono mangiare, a volte è addirittura più importante sapere quali cibi non devono essere mangiati. Finché non sia passato un tempo prudente da quando è finito l’episodio della diarrea e quando la persona non noti più disturbi, si deve evitare di consumare questi alimenti:

  • Latticini: latte, yogurt o formaggi.
  • Carni grasse e carni processate.
  • Caffè
  • Bibite e bevande gassate
  • Fritture.
  • Alimenti piccanti.
  • Alcol.
  • Tabacco.
  • Stufati.
  • Alimenti precotti.

Cosa fare per evitare il contagio

A seconda di quali infezioni la causano, la diarrea può essere contagiosa, per cui è imprescindibile seguire una serie di misure basiche di igiene per evitare che le persone vicine vengano contagiate. Vediamo cosa fare per evitarlo.

  • Tanto la persona malata quanto il resto di presenti in casa devono lavarsi le mani con acqua e sapone prima dei pasti e ogni volta che vanno in bagno;
  • Le persone malate non devono preparare da mangiare;
  • E’ fondamentale mantenere in buone condizioni tutti i prodotti alimentari: buono stato di conservazione, rispetto delle date di scadenza e delle confezioni originali;
  • Pulire con molta attenzione tutti i piatti, bicchieri e coperti che utilizzi la persona malata.

Quando andare dal medico per diarrea

Come abbiamo detto, la diarrea acuta è una condizione che scompare da sola dopo 2 o 3 giorni. Ad ogni modo, ti raccomandiamo di seguire questi consigli per sapere quando andare dal medico per diarrea:

  • Febbre superiore ai 38˚C in forma persistente.
  • Feci presentano tracce di muco, pus o sangue.
  • Se il dolore addominale è costante e persistente.
  • Episodio di diarrea si allunga per più di 3 giorni.
  • Se vedi che con il tempo i sintomi peggiorano.

Oltre che in farmacia, è possibile acquistare prodotti per la diarrea anche su Amazon, di seguito vi proponiamo i migliori prodotti per bambini e adulti.

Indicato soprattutto per i bambini, al gusto di arancia

Lenodiar Adulti, indicato per il trattamento della diarrea acuta e nelle riacutizzazioni della diarrea cronica. Riduce le scariche diarroiche rispettando la funzionalità dell’intestino.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Reflex Diet Protein 2 kg
57.99 €
Compra ora
Prozis CoreHR - Smartband con cardiofrequenzimetro
24.99 €
Compra ora
Salvatore Ferragamo Emozione Dolce Fiore - Tester (No Cap)
39.9 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora
" class="ebfe-front-edit-link" rel="nofollow noindex" style="display:none;">Modifica ?>