Digiuno prima e dopo le feste: funziona davvero?

Il digiuno prima e dopo le feste è una pratica corretta oppure no? Scopriamo insieme se praticarlo è corretto oppure sbagliato.

Durante le feste può succedere anche a chi è a dieta di lasciarsi tentare da piatti appetitosi non del tutto salutari. speranza di rimediare agli sgarri, in molti praticano digiuno prima e dopo le feste. Questo metodo compensatorio però non è affatto corretto e per questo andrebbe evitato per diverse ragioni.

Il digiuno prima e dopo le feste andrebbe evitato

Il digiuno prima e dopo le feste è un comportamento scorretto che andrebbe evitato. Privarsi di cibo per oltre 24 ore, infatti, causa dei danni molto importanti al fisico.

I grassi di riserva, infatti, vengono utilizzati per fornire energia al corpo, ma la perdita di massa magra risulta comunque elevata. Inoltre, il glicogeno del fegato, ossia la riserva di carboidrati epatici, viene intaccato a causa del digiuno.

Digiuno intermittente per compensare gli sgarri durante le feste

Il digiuno intermittente è una pratica che si può seguire allo scopo di non ingrassare. Per alcune persone risulta complesso diluire le calorie di una dieta ipocalorica durante la giornata e per questo preferiscono concentrarle tutte in alcune specifiche ore.

Il digiuno intermittete 16:8, ad esempio, consente di concentrare le calorie della dieta dal pranzo in poi. Durante questo digiuno, non si può mangiare a colazione e devono essere saltati tutti gli spuntini mattutini.

Alcune categorie di persone dovrebbe comunque evitare questo genere di digiuno. Le persone diabetiche, le donne incinta e le donne in fase di allattamento, infatti, devono evitare di stare molte ore senza toccare cibo. Anche chi soffre di disturbi del comportamento alimentare non deve seguire questa dieta.

Un comportamento alimentare equilibrato è meglio del digiuno

Come abbiamo capito, la tecnica del digiuno non è molto corretta e per questo andrebbe evitata.

L’unica strategia corretta e utile per gestire nel migliore dei modi il periodo di festa, consiste nel seguire un comportamento corretto ed equilibrato.

Il modo migliore per non rovinare la dieta nonostante le feste consiste di certo nell’avere il giusto comportamento a tavola anche durante i pranzi e le cene di festa. Davanti alla tavola imbandita di prelibatezze, cercate di non lasciarvi andare. Assaggiate tutto, ma senza esagerare. Limitate quindi le porzioni in modo da uscire appagati dal pasto senza essere però appensantiti.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Regali last minute benessere: come sorprendere

Acquistare una vasca idromassaggio online, cosa valutare

Leggi anche
  • dietaLa dieta di Carmen Russo: i segreti per restare in forma

    Scopriamo qual è la dieta di Carmen Russo e impariamo a conoscere tutti i segreti grazie ai quali la showgirl riesce a restare in forma.

  • cantantiLa dieta di Rocco Hunt: alimentazione e sport

    Rocco Hunt è uno dei cantanti più apprezzati nel panorama italiano. Scopriamo qual è il suo rapporto con il cibo e quale dieta segue.

  • Crampi muscolari tra i sintomi della carenza di magnesioCarenza di magnesio: sintomi e come riconoscerla

    Come riconoscere la carenza di magnesio dai sintomi: come si manifestano

  • dieta endometriosiDieta contro l’endometriosi: come eliminare il dolore con l’alimentazione

    La dieta contro l’endometriosi prevede alimenti ricchi di Omega-3 e sali minerali come semi e pesce, e verdure crude ricche di fibre

Contents.media