Notizie.it logo

Epilessia: cosa fare di fronte ad una crisi

epilessia

Che cos'è l'epilessia e come ci si dovrebbe comportare durante una crisi? Conosciamo meglio questo tipo di malattia e impariamo a riconoscerla.

L’epilessia è un disturbo neurologico che può riguardare sia bambini che adulti. Quali sono le cause e i fattori di rischio e come ci si dovrebbe comportare durante una crisi epilettica?

Epilessia

Letteralmente, la parola epilessia significa “essere colpiti da qualcosa”. Alla base ritroviamo l’iperattività dei neuroni, cellule nervose cerebrali. Sono brevi episodi caratterizzati da assenze, ovvero da perdita di conoscenza. Si tratta, inoltre, di alterazioni sensitive, psichiche o motorie. Possono essere caratterizzati da spasmi vari o contrazioni della muscolatura scheletrica, di tipo convulsivo.

Gli attacchi epilettici si suddividono in: mioclonici, tonici e tonici-clonici. I primi sono i più leggeri, mentre gli altri sono dati da contrazioni molto più intense. L’alternanza dei due stati porta a violenti spasmi muscolari, con tanto di convulsioni associate alla crisi epilettica.

L’epilessia può, inoltre, suddividersi in parziale e generalizzata. Nel primo caso si è di fronte ad un solo emisfero cerebrale. A loro volta, le parziali si suddividono in epilessie semplici o complesse.

Nel primo caso sono più leggere e, spesso, non provocano perdite di conoscenza. Le complesse sono più severe e sono accompagnate da perdita di conoscenza, ma anche contrazioni muscolari molto più intense. Abbiamo, poi, le generalizzate, che riguardano entrambi gli emisferi. Sono quasi sempre basate su perdita di conoscenza.

Crisi epilettiche

Le crisi epilettiche possono essere anche isolate. Ad esempio, possono insorgere dopo un trauma cranico oppure durante una malattia febbrile particolarmente intensa. Possono avvenire in caso di ictus, tumori cerebrali, ma anche in malattia di Alzheimer, morbi autoimmuni, ischemie e molto altro ancora. Sono possibili, inoltre, in caso di tetano, toxoplasmosi, meningite e in malattie collegate alla pressione.

Epilessia cause

Vediamo, adesso, quali possono essere le cause più nel dettaglio dell’epilessia. Intanto, è possibile che queste derivino da alterazioni di tipo congenito. Alcune possono instaurarsi già durante lo sviluppo del feto, ad esempio in mamme che assumono alcool e droghe durante la gravidanza. Abbiamo visto come i traumi cranici possano apportare epilessia.

Particolarmente pericolosi sono quelli ostetrici, ovvero derivati da eccessive compressioni subite dal cranio fetale durante il parto. I tumori cerebrali, le difficoltà respiratorie durante il travaglio, l’ischemia e le emorragie cerebrali possono essere tutte cause di epilessia, ma non dobbiamo inoltre dimenticare le alterazioni che sono provocate da malattie infettive nella prima infanzia, soprattutto se sono piuttosto gravi. Si parla di malattie esantematiche come la varicella, il morbillo o la rosolia. Non si tratta di una patologia molto diffusa: si stima, infatti, che una percentuale minore del 1% della popolazione vada incontro all’epilessia nell’arco della vita. Episodi isolati, invece, possono arrivare al 5% della popolazione.

L’epilessia viene diagnosticata attraverso una TAC, oppure una risonanza magnetica o da un elettroencefalogramma. Esistono, inoltre, molti farmaci per la cura dell’epilessia, chiamati antiepilettici. Questi farmaci devono essere, in ogni caso, prescritti sempre dal medico curante. Durante gli attacchi di epilessia è consigliabile non fare nulla, come noto, ma attendere il termine degli stessi.

Migliori 3 libri

Per chi volesse conoscere meglio l’epilessia in tutte le sue forme, esistono molti libri che la spiegano nel dettaglio.

Questi possono essere facilmente acquistati in libreria, ma non solo. Anche siti come Amazon, ad esempio, ne mettono a disposizione di molteplici. Vediamo, a titolo esemplificativo, quali sono i migliori 3 libri della rete.

  • Tempeste nel cervello. Racconti di bambini con epilessia e dei loro genitori

Questo libro è particolarmente interessante perché, oltre a spiegare che cos’è questo disturbo, presenta numerose testimonianze da parte di chi ne è stato vittima e di coloro che sono stati vicini a questi soggetti. Lo ritroviamo in vendita a circa 12 euro, con edizione Il Minotauro.

  • A volte non abito qui.

Parole per raccontare l’epilessia. E’ questo il sottotitolo del volume che è in vendita su Amazon in formato Kindle a 5,99 euro. Si tratta di racconti di alcune persone che hanno sofferto di questa malattia. Il volume è edito dalla Fondazione Epilessia LICE Onlus.

  • Vivere con l’epilessia. Aspetti clinici, psicologici e culturali

Altro libro interessante, che ritroviamo in Amazon a circa 31 euro, è il seguente.

In questo volume si parla di antiche credenze e pensieri negativi che da sempre accompagnano questa malattia. Si mostrano, inoltre, gli studi e i percorsi terapeutici adottati fin dall’antichità, fino ad arrivare ai giorni nostri. Vi si ritrovano, come dice il titolo, non solo gli aspetti clinici, ma anche quelli psicologici della malattia, fino a considerarne gli effetti culturali.

© Riproduzione riservata
Leggi anche