I migliori esercizi da fare in palestra per i tricipiti

Se frequenti una palestra è importante allenare i tricipiti: insieme ai bicipiti costituiscono la chiave per braccia toniche e muscolose

Se sei un amante dell’allenamento in palestra, sia esso fitness o body building, sarai interessato a scoprire tutti i migliori esercizi per sviluppare i tricipiti. I tricipiti sono dei muscoli essenziali per avere braccia definite. Insieme ai bicipiti costituiscono la parte superiore delle braccia: eppure, per dimensioni, i tricipiti sono circa il doppio dei loro antagonisti.

Proprio per questa ragione essenziale allenarli consapevolmente e con costanza.

Sono muscoli che si sviluppano abbastanza in fretta dando grandi soddisfazioni durante gli allenamenti: esistono numerosi esercizi che puoi fare a corpo libero, oppure troverai diversi macchinari in palestra. Proprio in quest’ultimo caso, se disponi di attrezzi, che sia a casa tua o che sia in una palestra pubblica, riuscirai ad ottenere numerosi benefici. Avere delle braccia toniche è molto semplice quando si decide di dare importanza ai tricipiti.

I migliori esercizi da fare in palestra per i tricipiti

Prima di intraprendere un percorso di allenamento per i tricipiti, è importante chiedere consiglio a un personal trainer per farsi preparare un programma adatto alle proprie capacità. Se non hai a disposizione una figura professionale pronta ad aiutarti è bene ridurre tutti i carichi fino a quando non avrai imparato a realizzare correttamente tutti i movimenti dei vari esercizi. In questo modo eviterai dolori e danni alle articolazioni.

Potrebbe essere una buona idea iniziare con pochi esercizi da poche serie con ripetizioni lente e leggere. Scegli un paio di esercizi e fai 3 serie l’uno, da 8/12 ripetizioni ciascuna.

Panca piana a presa stretta

panca piatta

Uno dei migliori esercizi per chi allena i tricipiti in palestra è sicuramente la panca piana a presa stretta. Consiste nel sollevamento di un bilanciere stando sdraiati sulla panca piana, cambiano solamente la posizione delle mani. Posizionale vicine tra loro circa all’altezza delle spalle, o poco meno. In questo caso però ti consiglio di ridurre il numero di ripetizioni perché è un esercizio piuttosto impegnativo e pericoloso se non c’è nessuno disposto ad aiutarti.

French press con il manubrio

french press

Questo è sicuramente un esercizio di cui è meglio imparare alla perfezione la tecnica di movimento. La french press con il manubrio consiste in un sollevamento sopra la nostra testa di, appunto, un manubrio. Mettiti in piedi con le ginocchia lievemente piegate e porta il tuo braccio verso l’alto stringendo un manubrio, poi con l’altro braccio tienilo fermo e inizia lentamente a far scendere il manubrio dietro la tua testa piegando il gomito. Adesso con un movimento esplosivo ritorna nella posizione di partenza. Ricordati di ripetere questo esercizio su entrambe le braccia.

Push down ai cavi

push

Questo è l’esercizio più facile è sicuro da realizzare: il push down ai cavi è perfetto per chi non si sente sicuro a fare movimenti complessi. Vai ai cavi e, dopo aver agganciato la sbarra corretta, tieni i gomiti vicino al busto con le mani rivolte verso il basso e tira la sbarra fino a portarla quasi a contatto con le cosce. Mi raccomando attento a non inarcare la schiena e chiedi sempre consiglio a un personal trainer per farti spiegare nel dettaglio il movimento.

Scritto da Amos Granata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le torsioni addominali per una vita sottile e la pancia piatta

Lentiggini solari: cosa sono, rimedi naturali e prevenzione

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.