Lentiggini solari: cosa sono, rimedi naturali e prevenzione

L'esposizione scorretta al sole causa le lentiggini solari che possono essere alleviate attraverso dei rimedi naturali.

L’esposizione al sole, come risaputo, comporta delle conseguenze dirette sulla pelle. La scelta di prendere il sole deve essere affiancata da un comportamento responsabile per evitare alcuni risultati dannosi come, per esempio, le lentiggini solari che possono essere evitate anche attraverso alcuni rimedi naturali.

Cosa sono le lentiggini solari

Le lentiggini solari, o lentigo solari, rappresentano il risultato di un’eccessiva esposizione al sole in assenza di una protezione adeguata. Si manifestano sul viso, nello strato più superiore dell’epidermide, attraverso macchie più o meno scure con forma irregolare. La loro presenza è reversibile e sono determinate dal quantitativo eccessivo di melanina nella zona interessata, viene cioè alterato il funzionamento dei melanociti, le cellule responsabile della produzione del pigmento melanico.

Solitamente colpiscono maggiormente gli individui che superano i 50 anni di età.

Psoriasi e aloe vera

I rimedi naturali

Per contrastare con rimedi naturali le lentiggini solari si possono usare alcuni prodotti reperibili direttamente dai ripiani delle proprie case:

  • Gel di aloe vera, applicare la mattina e la sera prima di andare a dormire.

    Le proprietà benefiche di questa pianta doneranno sollievo alla pelle che risulterà idratata e lenita a fondo.

  • Succo di limone, applicare qualche goccia di limone sulle macchie prima di andare a dormire per attivare l’azione schiarente, è importante non eseguire il trattamento prima di esporsi al sole. L’acido contenuto al suo interno contrasta la melanina, mentre la vitamina C decolora la pelle: il risultato è previsto in circa due mesi.

    In assenza del limone è possibile eseguire il trattamento con il succo di ananas.

  • Limone e zucchero, spremere un limone in una ciotola e unirlo con tre cucchiai di zucchero. Spalmare il composto sulle macchie e risciacquare dopo 30 minuti. Dopo il trattamento è importante nutrire la pelle in quanto il limone tende a seccarla. In alternativa, per le pelli più secche che vogliono evitare un’ulteriore disidratazione, si può aggiungere al composto due cucchiai di miele.
  • Olio di mandorle, questo prodotto possiede proprietà eudermiche che donano elasticità alla pelle. La sua applicazione deve ripetersi giornalmente per un periodo di tempo prolungato.
  • Yogurt, applicare uno yogurt naturale sul viso finché non si secca, infine risciacquare con acqua. Anche lo yogurt contiene delle sostanze acide, dunque risulta utile per abbattere la melanina. Per aumentare l’efficacia di questo prodotto, si può aggiungere al suo interno un cucchiaino di senape o di curcuma in polvere; queste erbe sono ricche di antiossidanti e bioflavonoidi ideali per questo problema.
  • Cetriolo, questo ortaggi si caratterizza per le sue proprietà decongestionanti, antinfiammatorie e idratanti. Grattugiare la polpa e lasciarla in posa sulle macchie per circa 30 minuti.
  • Vitamina E, applicare sulla zona danneggiata della vitamina E prelevata da una capsula di integratori. Le sue proprietà antinfiammatorie diminuiranno il colore delle macchie più intense. Applicare prima di coricarsi e non risciacquare.

olio di mandorle

La prevenzione

Per prevenire questi inestetismi cutanei, risulta utile applicare una protezione 50 in viso ogni volta che questo viene esposto al sole. L’applicazione della crema solare deve essere continua durante la giornata, soprattutto dopo aver fatto il bagno. Esistono, inoltre, degli integratori naturali che aiutano ad abbronzarsi in maniera lineare senza apportare conseguenze spiacevoli sulla cute.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori esercizi da fare in palestra per i tricipiti

Garcina cambogia: proprietà benefiche e utilizzi

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.