Notizie.it logo

Il vino allunga la vita media delle persone

Il vino allunga la vita media delle persone

A quanto pare, almeno per una volta, i detti e i proverbi rispecchiano la realtà delle cose. Perché sembra che sia stata trovata una conferma scientifica al nostrano “un bicchiere di vino al giorno toglie il medico di torno”. A dirlo è una ricerca della Wageningen University la quale, pubblicata sul “Journal of Epidemiology and Public Health”, sostiene che basterebbe mezzo bicchiere di vino al giorno per allungare la vita di 5 anni.

Si tratta di uno studio che è stato condotto su quasi 1400 uomini che sono stati monitorati fino al 2000. Ebbene, il risultato sembra non aver lasciato spazio a dubbi, in quanto i moderati bevitori vivevano più delle persone completamente astemie. La quantità massima da consumare per preservare la salute è di 20 grammi al giorno. Ovvero circa due bicchieri i quali avrebbero la conseguenza di diminuire la possibilità di morte del 36%. E diciamocelo, oltre alla salute migliora anche l’umore!

1. Un ottimo amico per perdere peso

Il vino rosso è un ottimo alleato per perdere peso.

Questa bevanda, infatti, possiede proprietà molto speciali; attiva un gene che impedisce la formazione di nuove cellule grasse e, inoltre, stimola quelle già esistenti per depurarle ed eliminarle poco a poco. Per dimostrarlo, il Massachussetts Institute of Technology ha eseguito vari studi e ne ha pubblicato i risultati recentemente.

Tuttavia, per vederne gli effetti sulla vostra silhouette, ricordate che non bisogna berne più di un bicchiere al giorno. Meno di un bicchiere pieno. Ovviamente, i risultati saranno maggiormente visibili se abbiniamo quest’abitudine ad una dieta equilibrata e priva di grassi.

2. Potenzia il nostro cervello

Il vino rosso è ottimo per migliorare i nostri processi cognitivi. Com’è possibile? Esistono molti studi che dimostrano che bere del vino in maniera moderata, ma costante, previene la demenza e le malattie degenerative del cervello.

Cura le infiammazioni, previene l’aterosclerosi e, inoltre, impedisce la coagulazione, migliorando così il flusso sanguigno. È davvero favoloso.

3. Cura le infezioni delle gengive

Se siete tra quelle persone alle quali, per esempio, sanguinano le gengive, non pensateci due volte di accompagnare i pasti con un bicchiere di vino rosso.

L’uva, infatti, presenta alcuni composti che, una volta fermentati nel vino, hanno la capacità di prevenire la comparsa di streptococchi e batteri che causano le carie, oltre ad essere molto efficaci contro la gengivite e persino il mal di gola.

4. Combatte la stanchezza

È curioso, non vi pare? Un nuovo studio pubblicato sul The FASEB Journal ha dimostrato che il resveratrolo presente nell’uva combatte la debolezza in quei giorni in cui siamo più apatici o stanchi. Vale la pena ricordarlo.

5. Aumenta la dose di endorfine

Ricordate: bevete con moderazione per potervi godere appieno i benefici del vino rosso, sano e delizioso. Quando beviamo del vino, liberiamo le endorfine nel nostro organismo, il che ci fa rilassare e godere l’attimo. Uno studio in materia è stato condotto dall’Università della California. Non dimenticate che il vino, abbinato a certi alimenti e piatti, ne esalta il sapore facendoci gustare meglio il cibo. Lo sapevate?

6. Ripulisce la bocca

Si tratta di un fatto curioso, ma vero. Bere del vino rosso quando mangiamo, grazie alle sue proprietà astringenti, aiuta a percepire i sapori in maniera più intensa.

Riduce il sapore del grasso se mangiamo della carne e ci dona una sensazione davvero gratificante, perché ripulisce la nostra bocca. Un dettaglio da ricordare per convincerci ancora di più dell’utilità dell’accompagnare pranzo o cena con un bicchiere di vino rosso.

7. Ottimo per ridurre il colesterolo

Come ormai sapete, il vino rosso è un vero e proprio tesoro naturale ricco di polifenoli (tra i quali il salutare resveratrolo), delle sostanze chimiche ricche di antiossidanti che, secondo la Mayo Clinic, ci aiutano a prenderci cura dei vasi sanguigni, poiché prevengono la formazione di coaguli e riducono il cosiddetto colesterolo “dannoso”.

8. Eccellente per la salute del nostro apparato cardiovascolare

Oltre ai polifenoli citati prima, il vino rosso è ricco di vitamina E, la quale aiuta a ripulire il sangue, prevenire i coaguli e proteggere i tessuti dei vasi sanguigni. Un solo bicchiere di vino può quindi migliorare notevolmente la salute del nostro apparato cardiovascolare.

9. Riduce il rischio di cancro

Il vino rosso è un ottimo antiossidante. Un rimedio naturale capace di bloccare, per esempio, la crescita delle cellule che causano il cancro al seno o ai polmoni.

Una delle sue proprietà migliori è proprio l’azione del resveratrolo che impedisce che l’estrogeno si sviluppi in problemi di cancro nelle donne.

10. Combatte le infezioni urinarie

Grazie alle sue proprietà antiossidanti e astringenti, il vino rosso previene l’adesione dei batteri alla vescica e, inoltre, migliora il filtraggio e la depurazione di questi organi.

11. Ha proprietà antinfiammatorie

La scienza ha dimostrato che alcune sostanze presenti nel vino rosso hanno l’effetto di inibire la formazione delle proteine responsabili dell’insorgenza delle infiammazioni nel nostro organismo.

12. Ha proprietà antinvecchiamento

Il resveratrolo garantisce anche delle proprietà anti-invecchiamento, secondo quanto ha dimostrato una ricerca dell’Harvard Medical School.

13. Contrasta il rischio di depressione

Secondo un gruppo di ricercatori spagnoli, bere vino rosso con moderazione potrebbe essere utile per abbassare il rischio di insorgenza della depressione. Anche in questo caso è il resveratrolo la sostanza responsabile di questo effetto benefico.

Basta un bicchiere di vino rosso al giorno per ottenere tutti questi benefici. Non dimenticatelo!

Controindicazioni

Il vino rosso non dovrebbe essere bevuto in alcuni casi, perché potrebbe portare a delle conseguenze negative a volte anche gravi. Ricordiamo, inoltre, che alcune persone potrebbero soffrire di diarrea in seguito all’assunzione del vino, perché quest’ultimo contiene istamina, che causa un aumento della peristalsi intestinale. Ecco quando è controindicato:

-in gravidanza – il vino non deve essere consumato dalle donne in gravidanza, perché l’alcol è molto pericoloso. Anche delle dosi limitate, infatti, potrebbero determinare delle malformazioni gravi al feto;

-in caso di patologie epatiche – l’alcol in generale non può essere consumato da chi soffre di patologie a carico del fegato, perché danneggia le cellule epatiche;

-in caso di sovrappeso – il vino rosso è controindicato per chi vuole dimagrire. A causa del suo contenuto di alcol, che apporta 9 kcal per ogni grammo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche