Notizie.it logo

Legamenti del ginocchio: come capire se hai una distorsione

legamenti del ginocchio

I legamenti del ginocchio sono una parte fondamentale per la corretta mobilità di questa parte del corpo. Sopratutto gli sportivi, sono vittime di distorsioni ai legamenti, ma anche chi non fa sport abitualmente

I legamenti del ginocchio, insieme ai tendini, permettono di compiere determinati movimenti di flessione ed estensione della gamba. Subiscono spesso dei danni, alle volte molto dolorosi, sia durante l’attività sportiva che durante le normali azioni quotidiane.

Legamenti del ginocchio

I legamenti presenti nel ginocchio sono quattro: il collaterale interno e quello esterno, il crociato anteriore e il crociato posteriore. Ognuno di questi legamenti ha la sua funzione che permette la corretta mobilità del ginocchio. Permettono di estendere il ginocchio da 0° a 140° (quando il tallone tocca il gluteo). In particolare, il legamento crociato anteriore ha la funzione di stabilizzare il ginocchio, il crociato posteriore permette lo scivolamento dei condili verso l’indietro. Entrambi perciò partecipano al controllo della rotazione e della stabilità del ginocchio.

Distorsione legamenti

Si parla di distorsione al ginocchio quando i legamenti vengono sfibrati o addirittura strappati. I sintomi che accompagnano questa condizione sono il gonfiore della zona, rigidezza articolare e movimento limitato, dolore nella zona intorno all’articolazione, instabilità del ginocchio.

In particolare, in presenza di distorsione del crociato anteriore, si percepisce al momento del trauma uno schiocco interno e un dolore improvviso che impedisce il movimento.

Nella zona interessata, inoltre, compaiono lividi ed ecchimosi: questo perché i legamenti sono vascolarizzati e in caso di rottura c’è un riversamento di sangue. In caso di distorsione del crociato posteriore invece, i sintomi specifici sono leggero gonfiore e un dolore non particolarmente forte nella parte posteriore del ginocchio che aumenta in fase di flessione. Quando vi è distorsione del collaterale mediale spesso non si avverte né dolore né gonfiore, che compaiono però al momento della palpazione.

Diagnosi

Il medico, per formulare la diagnosi, si accerterà del tipo di movimento che ha causato la distorsione, della presenza o meno dello schiocco, quanto tempo è trascorso dalla comparsa del gonfiore e se il ginocchio è divenuto subito instabile dopo il trauma. Il medico può effettuare test diagnostici per valutare l’entità della distorsione e un controllo con radiografia è sempre consigliato per escludere eventuali fratture.

In alcuni casi, viene prescritta la risonanza magnetica.

Prevenzione

Spesso le distorsioni sono conseguenze di incidenti, in questo caso non si può fare nulla per prevenirle. E’ però possibile ridurre il rischio di lesioni spontanee, seguendo semplici regole:

  • effettuare un adeguato riscaldamento e stretching prima di ogni allenamento
  • rafforzare i muscoli che stabilizzano l’articolazione, come il quadricipite
  • eseguire degli allenamenti graduati
  • usare calzature di qualità
  • se necessario utilizzare plantari adeguati
  • porre attenzione ai terreni accidentati
  • curare il proprio peso corporeo.

Ginocchio: anatomia

Il ginocchio si trova nell’arto inferiore ed è un’articolazione formata da tre ossa, quattro legamenti del ginocchio, due menischi, una capsula e della cartilagine. Nel ginocchio si trova la sinovia, un liquido composto da acqua, glicoproteine, ioni e acido ialuronico, che ne permette il movimento lubrificando le giunzioni articolari. In presenza di lesioni, questo liquido diventa di colore rosso o rosato, mentre in presenza di infezioni assumerà un colore giallognolo.

Legamenti del ginocchio: rimedi

Per intervenire in maniera efficace in caso di distorsione, vi sono molti prodotti di qualità, specifici e sicuri.

Ecco i migliori 3 selezionati per voi, da ordinare tranquillamente da casa direttamente su Amazon.

1) Fascia comprimente per ginocchio con rame infuso

Al primo posto vi segnaliamo questo prodotto, ideato da medici esperti nella cura di pazienti con problemi di artrite che garantisce sollievo e supporto al ginocchio. E’ realizzata in tessuto confortevole e comprimente che vede l’88% di nylon in fibra di rame e il 12% in spandex. E’ utile sia in presenza di rigidità e dolore al ginocchio che in caso di artrite e lesioni a menischi e tendini.

2) Cinturino sottorotuleo

Il secondo posto lo dedichiamo a questo cinturino, indicato in caso di tendinite patellare, ginocchio del corridore, dislocazione della rotula e altre patologie del ginocchio. Realizzato con la combinazione di neoprene e nylon, risulta molto comodo e si può indossare tutto il giorno in pieno comfort.

3) Ginocchiera di supporto EMPO

Questa ginocchiera è un efficace supporto per la corsa, durante il jogging, l’allenamento e tutti gli altri sport.

Garantisce sollievo immediato dal dolore alle articolazioni.

© Riproduzione riservata
Leggi anche