Medicina Ayurvedica: tutti i benefici sulla salute

Scopriamo i benefici medicina Ayurvedica: la pratica millenaria nata in India che aiuta a mantenersi sani più a lungo.

L’Ayurveda è considerata uno dei più antichi sistemi di medicina basata su cure naturali ed ha origine nella cultura vedica indiana.

Nata 5000 anni fa, il suo scopo è di aiutare le persone a vivere con maggior equilibrio, più a lungo e in salute, infatti il suo significato si può tradurre con “scienza della vita” e si basa sulla profonda conoscenza del corpo e della relazione della mente con lo spirito.

La malattia, quindi, viene considerata un disequilibrio di questi tre elementi e la salute uno stato di equilibrio nel quale fattori psicologici ed ambientali hanno la stessa importanza di quelli fisici.

La medicina Ayurvedica è dunque anche filosofia, psicologia e scienza dello spirito proiettata al completo benessere fisico e mentale il cui fulcro è un vero e proprio stile di vita.

Benefici della medicina Ayurvedica

In India la medicina Ayurvedica viene usata per curare qualsiasi tipo di malattia e diversi studi odierni hanno evidenziato come effettivamente sia in grado di alleviare diverse problematiche:

  • infiammatorie
  • ormonali
  • digestive
  • immunitarie

si rivela infatti efficace per risolvere vari disturbi:

  • asma;
  • cefalea;
  • insonnia;
  • irritabilità;
  • malattie della pelle (herpes, acne, ecc);
  • disturbi gastrointestinali (coliti e intestino irritabile);
  • Alzheimer;
  • ansia e depressione;
  • demenza senile;
  • problemi mestruali;
  • pressione alta, colesterolo;
  • Parkinson;
  • problemi della menopausa.
    Advertisements

Come funziona?

La medicina Ayurvedica unisce rimedi fitoterapici ad altre pratiche: yoga, meditazione, massaggi e controllo dell’alimentazione assieme ad uno stile di vita più sano e naturale e la gestione dello stress, vanno di pari passo per cercare di ristabilire e mantenere l’equilibrio energetico del corpo.

Secondo questa medicina, ognuno di noi ha un proprio ed unico equilibrio e nei trattamenti ayurvedici il primo requisito di cui tenere conto è l’unicità della persona.

Mente, anima e corpo, sono i tre dosha, o energie, che la medicina Ayurvedica si prefigge di tenere in equilibrio ed è fondamentale ritrovare il contatto con la natura e ristabilire un ritmo di vita più salutistico, i benefici si ripercuoteranno su ogni aspetto della persona.

Importante è anche il potere della mente sul corpo, diversi studi hanno evidenziato quanto le credenze possano influenzare la salute e il benessere generale delle persone.

I benefici pratici

– Abbassa livelli di stress psicofisico

la medicina ayurvedica utilizza diverse tecniche naturali per alleviare l’ansia e i sintomi della depressione e abbassare i livelli di cortisolo nel corpo: meditazione, yoga, esercizi di respirazione, integratori alimentari a base di piante officinali, visualizzazione, o ripetizione di mantra.

– Aiuta a tenere sotto controllo colesterolo e pressione del sangue

un’alimentazione più sana e tecniche di rilassamento possono abbassare i livelli di infiammazione.

Possono prevenire la formazione delle placche all’interno delle pareti arteriose, bloccare l’indurimento che provoca aterosclerosi, sia negli adulti sani sia in soggetti a rischio di malattie cardiache.

Il guggul è una delle piante più utilizzate per questo scopo.

– Combatte le infiammazioni

Secondo le ricerche l’infiammazione è causa di molte malattie.

Un’alimentazione povera in nutrienti e vitamine, cattiva digestione, insufficiente riposo e respiro, causano stress ossidativo o infiammazione e anche un disequilibrio del metabolismo (dei tre dosha).

Uno dei rimedi di maggiore successo per combattere l’infiammazione è la curcuma associata al pepe nero. Questo mix attiva la curcumina, la sostanza che combatte le infiammazioni, e apporta benefici a molte problematiche.

L’Ayurveda lavora sulla riduzione dell’infiammazione, eliminando dolore e gonfiore, migliorando la circolazione del sangue, alleviando artrite e fibromialgia anche attraverso il massaggio sulla pelle di determinati oli essenziali.

L’ashwagandha e il tulsi favoriscono il processo di guarigione e attenuano i segni delle cicatrici.

La medicina ayurvedica permette anche di rafforzare il sistema immunitario attraverso pratiche olistiche, l’alimentazione e i rimedi naturali.

– Depura l’organismo

oltre ad un alimentazione sana, alcune pratiche aumentano la circolazione e le funzioni del fegato. Ad esempio la tecnica del Abhyanga, la pulizia della pelle con estratti di piante o oli essenziali che migliorano la circolazione e aiutano a eliminare le tossine attraverso la pelle.

– Aiuta a perdere peso

il cambio di alimentazione può aiutare a perdere peso in maniera più efficace. In particolare, la medicina ayurvedica basa l’alimentazione sui tre dosha e sulla costituzione prevalente. Ci sono cibi e alimenti che sono più indicati per ogni dosha e altri che invece sarebbe bene limitare, facilitando la perdita di peso.

Comune, nella medicina ayurvedica è il trikatu, a base di zenzero e pepe di diversi tipi, che aiuta a velocizzare il metabolismo.

– Favorisce l’equilibrio ormonale

l’uso di oli essenziali, piante officinali e una sana alimentazione contribuiscono a bilanciare proprio il sistema ormonale. Per secoli la medicina ayurvedica ha aiutato le donne a risolvere problemi mestruali, rendere i capelli più forti, limitare la crescita di peli corporei e prevenire sintomi della sindrome premestruale, incluse acne e pelle grassa. E a vivere la menopausa in maniera serena e senza disturbi.

– Regola il gonfiore addominale

cumino, cardamomo, finocchio e zenzero possono curare l’indigestione. Masticare cumino e zenzero prima di un pasto o bere una tisana a base di cardamomo e finocchio, possono aiutare la digestione e dare sollievo in caso di crampi.

– Mantiene la pelle sana

cetriolo, lattuga e daikon hanno proprietà purificanti, un alto contenuto di acqua e sono facili da digerire.

L’attività fisica aiuta a eliminare le tossine attraverso il sudore. La frutta a guscio e i semi oleosi contengono Omega 3 che aiutano a mantenere la pelle in salute e riducono l’infiammazione.

Per la detersione ricorrere a un sapone a base di neem.

Scritto da Alexandra Tubaro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Proprietà e controindicazioni dell’uncaria

Acido fitico: un antinutriente dalle proprietà benefiche

Leggi anche
Contents.media