Sintomi e rimedi per il morso di ragno

Il morso di un ragno può avere diversi sintomi più o meno gravi, ma fortunatamente esistono dei rimedi molto utili: scopriamo i principali.

Il morso di ragno è un evento abbastanza comune e di solito avviene per colpa di piccoli ragni che tutti noi abbiamo in casa. La puntura di questi insetti provoca al massimo una reazione locale nella zona del morso, di conseguenza si comprende che non c’è da allarmarsi.

Esistono però dei ragni la cui puntura può essere letale o causare sintomi anche molto gravi. In questi casi è chiaramente necessario recarsi subito al pronto soccorso, ma quando invece i sintomi sono lievi è possibile trovare utili rimedi direttamente a casa propria.

Sintomi del morso di ragno

Quando si viene mordi dai ragni è bene fare attenzione in quanto il veleno agisce in massimo un’ora, ma alcuni dei sintomi possono manifestarsi anche dopo un giorno.

Advertisements

Se il morso del ragno è avvenuto in casa, molto probabilmente la colpa sarà dei piccoli ragni domestici con cui ognuno di noi convive. I ragni domestici sono innocui e non provocano effetti gravi o sistemici. I sintomi sono in questo caso localizzati nella zona del morso, in genere si tratta di arrossamenti e gonfiori con una sensazione di calore. Alcune volte ci può essere anche una leggera febbre che non supera comunque i 37,5°C.

Sono tipici anche il bruciore e il prurito che si localizzano nella zona del morso oppure si estendono a tutta la zona circostante. A volte ci sono anche formicolii o intorpidimenti della zona colpita.

Rimedi per il morso di ragno

Ci sono alcuni rimedi utili per trattare il mordo di ragno in modo corretto. Se si è stati morsi da un ragno innocuo è possibile utilizzare alcun farmaci da banco oppure optare per rimedi naturali.

Se si preferisce utilizzare rimedi di origine naturale è necessario prima di tutto lavare la ferita con acqua fredda e poi è possibile applicare una garza sterile per evitare le infezioni. Vi consigliamo anche di applicare del ghiaccio allo scopo di ridurre l’infiammazione.

Potete anche realizzare una miscela a base di bicarbonato e acqua e poi applicarla sulla zona colpita lasciandola in posa per circa 30 minuti. In alternativa vi consigliamo di optare per rimedi fitoterapici come il basilico: le sue foglie contengono sostanze con proprietà antidolorifiche e inoltre riducono il prurito.

In alternativa potete creare una miscela con curcuma e olio di oliva da applicare direttamente sopra al morso. Per avere il massimo dei benefici è necessario tenerla in posa per circa 15 minuti.

Se inveve preferite i rimedi farmaceutici, vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro medico oppure direttamente in farmacia. In generale sono molto utili le pomate a base di cortisone e le pomate antistaminiche, ma nel caso in cui la ferita si infetti sarà necessario ricorrere agli antibiotici. Il paracetamolo deve essere assunto per via orale nel caso di dolore forte.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Prurito al seno: principali cause e rimedi migliori

Cos’è e quali sono gli alimenti permessi nella dieta oloproteica

Leggi anche
Contents.media