Olio di canapa: benefici, caratteristiche e proprietà

L'olio di canapa è un potente antiossidante, antinfiammatorio e immunomodulante, in grado di proteggerci da influenza e raffreddore.

L’olio di canapa è ricavato dalla lavorazione dei semi della Cannabis Sativa. L’olio di questa pianta è una delle poche fonti alimentari di acido linolenico con importanti proprietà antiossidanti, immunomodulanti ed antinfiammatorie.

Caratteristiche dell’olio di canapa

L’olio di canapa è conosciuto per il suo ottimale equilibrio di acidi grassi essenziali Omega 3 e Omega 6.

Questi ultimi sono detti essenziali perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli in autonomia, ma devono essere necessariamente assunti attraverso il cibo.

Un cucchiaio di olio di canapa fornisce all’organismo circa 1,7 grammi di Omega 3 riuscendo a soddisfare il fabbisogno giornaliero di un soggetto adulto. Tuttavia, questo prodotto vegetale non può sostituire il pesce, perché non contiene quantità significanti di acido docosaesaenoico (DHA) e di acido eicosapentaenoico (EPA).

L’olio di canapa contiene anche una buona quantità di aminoacidi, essenziali per la formazione delle proteine, di carboidrati e di fibre insolubili. Inoltre, apporta anche un buon quantitativo di vitamina A, C, E, PP, B1 e B2, oltre a sali minerali come ferro, calcio, magnesio e potassio.

L’olio contiene anche cannabidiolo, utilissimo nella funzione di modulatore per il sistema immunitario e per il sistema nervoso.

Effetti benefici

L’olio di canapa ha un importante effetto antinfiammatorio, ma apporta anche altri preziosi benefici all’organismo.

Per esempio, l’olio vegetale regola i livelli di colesterolo nel sangue, diminuendo i livelli di colesterolo LDL nel sangue ed evitando la formazione delle placche aterosclerotiche che predispongono a patologie come ictus o infarti.

E’ molto utile anche in menopausa o nella sindrome premestruale per ridurre i dolori derivanti dai crampi addominali, ed è un ottimo coadiuvante nella cura dell’artrite, dell’artrosi ma anche dell’osteoporosi.

Ancora, l’olio vegetale è utile in caso di patologie neurologiche e psichiatriche come depressione cronica e depressione post-partum, stati ansiosi, epilessia, mancanza di attenzione e disturbi della memoria e dell’apprendimento.

L’olio di semi di canapa è utile anche in caso di patologie respiratorie come tracheiti, sinusiti e asma. È anche un utilissimo antiallergico, stimola il sistema immunitario a proteggere l’organismo dalle sindromi influenzali e da raffreddamento.

Infine, l’olio vegetale è un efficace antinfiammatorio, indicato per la cura di psoriasi, eczemi, micosi, dermatiti, irritazioni da allergie, e può anche migliorare le condizioni della pelle affetta da acne.

Utilizzi

Per beneficiare degli effetti positivi dell’olio di canapa, è possibile utilizzarlo in cucina per condire i propri piatti, oppure per effettuare dei massaggi sulla pelle.

Scritto da Renata Tanda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Damiana, un afrodisiaco naturale

Dieta senza scorie: cos’è e cosa mangiare

Leggi anche
Contents.media