Notizie.it logo

Olio di ricino, come utilizzarlo sui capelli

olio di ricino

L'olio di ricino non è solo un efficace lassativo, ma anche un rimedio per capelli più forti e lucenti.

L’olio di ricino ha una pessima reputazione, eppure, in realtà, è un vero toccasana. Saranno in moltissimi (ed è un peccato) a non conoscere la sua estrema utilità in ambito cosmetico. L’acido ricinoleico è infatti preziosissimo per dare corpo e luminosità ai capelli e per curare determinate patologie.



Olio di ricino

Quest’olio prezioso viene estratto dai semi della pianta di ricino (ricinus communis). Ciò che è davvero incredibile è il fatto che, mentre l’olio è esente da tossicità di alcun tipo, il seme stesso da cui estratto è non commestibile poiché contenente la ricina, una sostanza potenzialmente mortale laddove ingerita. Ma, non preoccupatevi, essa lascia residui solo nelle parti di scarto durante il processo di produzione dell’olio.

La pianta proviene dall’India e quest’olio tanto buono, quanto sgradevole all’odore ed al gusto, era già utile agli Egizi che lo utilizzavano durante i massaggi ristoratori oppure, addirittura, per accendere le torce quando faceva buio.

Olio di ricino proprietà

L’olio di ricino deve quasi tutte le sue proprietà benefiche all’acido ricinoleico di cui è pregno. Contiene inoltre altri tipi di acidi: oleico, linoleico, palimitico e stereatico. Ma quali sono le proprietà curative legate all’utilizzo dell’olio di ricino?

La proprietà più comune dell’olio di ricino è sicuramente quella lassativa.

Può essere la soluzione anche alla stipsi ricorrente. Comunemente l’olio è conosciuto per tale utilizzo. Nella realtà, però, può fare molto di più.

Esso è in grado di lenire i dolori legati all’artrite ed è un toccasana per le infiammazioni della pelle. Addirittura, può essere utilizzato come antimicotico ed è risolutivo nei casi di tigna e vari funghi della pelle. Inoltre, può lenire il bruciore ed il dolore legato alle punture di insetti.

Il suo utilizzo sistemico sarebbe anche in grado di rafforzare il sistema immunitario nei momenti di maggiore debilitazione.

A livello cosmetico, può essere utilizzato per far crescere le ciglia. Basta intingere un pennello da mascara pulito in un po’ d’olio e pettinare le ciglia per notare subito la differenza. Lo stesso procedimento vale anche per migliorare l’estetica delle sopracciglia. Inoltre, curerebbe le onicomicosi e migliorerebbe l’aspetto delle unghie fragili e che tendono a spezzarsi facilmente.

Olio di ricino capelli

Ma ciò che solitamente non si conosce è l’uso dell’olio di ricino nella cura dei capelli.

Chiaramente il suo utilizzo è sconsigliato sui capelli grassi, ma, per quanto riguarda quelli secchi e sfibrati, esso può fungere da rimedio per dare loro corpo e vitalità, oltre che brillantezza. L’olio di ricino fa anche crescere i capelli più rapidamente ed è perfino un rimedio contro la forfora. Potete utilizzarlo prima dello Shampoo cospargendolo copiosamente su nuca e lunghezze. Effettuate poi due shampoo per eliminare totalmente il prodotto (molto maleodorante) e noterete subito la differenza dopo l’asciugatura: capelli meno sfibrati e più belli!

Ecco alcuni prodotti davvero validi che sfruttano le potenzialità dell’olio di ricino in cosmetica.

Vi elenchiamo e presentiamo, di seguito, i 3 migliori prodotti a base di olio di ricino da mettere sui capelli. Tutti queste tre prodotti sono presenti su amazon con promozioni dedicate.

L’olio di ricino Meavita è 100% olio di ricino pressato. Nutre i capelli e può essere utilizzato come emulsionante.

L’olio di ricino Naissance è pressato a freddo e totalmente vegano.

Protegge le naturali difese della pelle e migliora l’aspetto dei capelli.

In alternativa, potete provare il Sunny Isle Jamaican Black Castor Oil, organico e con una formula più ricca e densa, per risultati ancor più visibili su pelle e capelli.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche