Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale ūüöÄ
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it ūüöÄ
Notizie.it logo

Olio di ricino per capelli: utilizzi, benefici e i migliori prodotti

olio di ricino

L'olio di ricino sui capelli aiuta a prevenire le increspature e sciogliere i nodi.

Il proverbiale olio di ricino è noto ai più anche per le sue applicazioni nell’ambito del beauty e del benessere di pelle e capelli. Molte delle sue proprietà sono conosciute dall’uomo sin dai tempi degli antichi egizi, dove veniva utilizzato dai nobili per l’idratazione della cute e per il mantenimento di capelli e ciglia.

Olio di ricino per capelli

L’olio di ricino alla vista si presenta di colore giallognolo e con un odore abbastanza pungente. Si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi della pianta Ricinus Communis, pianta originaria dell’aera tropicale che può raggiungere anche i 10m di altezza. E’ ormai nota la forte affinità di questo composto oleoso con la cheratina, proteina direttamente responsabile del benessere dei propri capelli. Tutti i disturbi più comuni al cuoio capelluto quindi possono essere efficacemente combattuti tramite l’olio di ricino. In particolare è consigliati a chi avesse i capelli deboli o sfibrati, chi abbia problemi di doppie punte, secchezza, increspature e cadute improvvise.

Tra gli altri utilizzi di questo composto godono di molta fortuna i rimedi pensati appositamente per pelle e ciglia. L’azione idratante dell’olio previene l’invecchiamento, nutre la pelle e ristabilisce l’equilibrio del sebo naturalmente presente sulla cute. E’ possibile trovare l’olio di ricino nelle comuni farmacie a prezzi abbastanza contenuti, generalmente non sopra i 5 euro per 100 ml. Ciononostante, esistono sul mercato molti prodotti che integrano la sua azione con quella di altri composti benefici.

Olio di ricino per capelli: utilizzi

Anche l’olio di ricino grezzo può essere utilizzato per rinforzare i capelli, seguendo però alcuni particolari accorgimenti. In primis, conviene sempre diluirlo con un altro olio, in modo da renderlo meno denso. Per lo scopo potete utilizzare qualsiasi altro prodotto oleoso, preferibilmente cocco, argan o avocado che sono quelli più acquosi; è anche consigliato l’uso di un olio essenziale per coprire l’odore talvolta sgradevole del ricino. Dopodiché vi basterà diluire ulteriormente la vostra soluzione in dell’acqua calda e poi applicarla sui capelli.

L’effetto che avrete sarà un rinvigorimento generale di tutto il cuoio capelluto, che porterà ad una protezione migliorata dei follicoli da cui partono i capelli: l’olio di ricino quindi ha anche l’effetto di limitare calvizie e cadute di capelli improvvise. Le sue proprietà antibatteriche sono poi particolarmente indicate per chi soffre di forfora e dermatiti varie. Ma gli effetti positivo di questo olio non finiscono qui.

Anche qualora non aveste particolari disturbi ai capelli, l’applicazione due volte a settimana di questo composto rinforza i capelli e ne previene increspature, oltre ad essere un valido alleato contro la formazione di sgraditi nodi tra chi ha i capelli lunghi. Trattandosi di un rimedio naturale, è bene ricordare che gli effetti si faranno vedere dopo un certo tempo. La costanza necessaria verrà ripagata da grandiosi effetti a lungo termine che saranno di significativo aiuto.

Olio di ricino su Amazon

Sul sito di e-commerce più famoso al mondo sono presenti moltissimi prodotti di bellezza che integrano l’olio di ricino per i suoi grandiosi effetti.

Qui sotto ve ne presentiamo alcuni tra i più rinomati dalla clientela Amazon.

© Riproduzione riservata
Leggi anche