Starnuto: perché toccare il palato con la lingua lo blocca

Lo starnuto è un metodo difensivo che sembra impossibile da fermare. Ma per qualche ragione grattare il palato con la lingua lo blocca.

Riconosci il familiare solletico un momento prima che il tuo starnuto colpisca. Per una frazione di secondo, pensi di interrompere la fastidiosa esplosione, ma, alla fine, l’urgenza diventa troppo potente. Etchù! Ti sei già arreso a uno dei meccanismi naturali di difesa del tuo corpo, progettato per rilasciare particelle estranee nell’atmosfera e lontano dal tuo corpo.

Così, durante un raffreddore, allontani da te la minaccia per le tue vie respiratorie. E il rilascio che fanno – un tipico starnuto ha la velocità di 100 miglia all’ora (160 chilometri orari)!

Quando lo starnuto sta arrivando, non c’è niente che tu possa fare per fermarlo. O almeno, questa è la sensazione. In realtà, ci sono molti metodi “casalinghi” per bloccare quella piccola esplosione dal naso. Uno dei più diffusi prevede di grattare il palato superiore con la lingua.

Ma funziona veramente? E se sì, qual è la ragione? Continua a leggere per scoprirlo.

Starnuto e solletico

Uno starnuto di successo inizia sempre con un po’ di solletico. E non intendiamo il tipo scherzoso che ti fa ridacchiare. Invece, il solletico comincia quando i peli sottili che ricoprono i corridoi nasali, chiamati ciglia, intrappolano la polvere e altre particelle indesiderate. Nel momento in cui questi oggetti estranei sono intrappolati, iniziano a produrre una sensazione di solletico che stimola i ricettori del nervo trigemino all’interno dei tuoi corridoi nasali.

Il nervo trigemino segnala al midollo allungato – la porzione del tuo cervello responsabile delle sensazioni di dolore e di temperatura, come pure dell’ingerimento e del vomito – di produrre uno starnuto. In cambio, tu starnutisci e bandisci i criminali dalle tue cavità nasali. Gli scienziati chiamano il processo starnuto.

Grattare il palato serve?

Esiste un modo per mandare in corto circuito la sensazione e placare uno starnuto? Non mancano superstizioni che pretendono di lavorare come interruttori di starnuti, che variano da “pizzica il tuo labbro superiore” a “stuzzica il palato con la lingua“.

Sebbene la giuria non si sia ancora pronunciata se stuzzicare il proprio palato superiore con la lingua preverrà uno starnuto, ci potrebbe essere qualcosa in relazione all’idea. Parlando per aneddoti, ciò funziona per alcune persone. Anche se, in realtà, la comunità scientifica deve ancora studiare il concetto.

Perciò, se stuzzicare il palato con la lingua non ha niente di disprezzabile, come previene in realtà uno starnuto? Potrebbe avere qualcosa a che fare con un sovraccarico sensoriale. Quando ti fermi dallo starnutire, che sia stuzzicando il palato con la lingua, pizzicandoti il naso o utilizzando qualche altro metodo, invii segnali al tuo cervello. Ciò potrebbe produrre segnali in competizione che causano uno sbarramento, sovraccaricando i tuoi circuiti neuronali. Così impedirai al tuo starnuto di raggiungere la destinazione finale.

Se un piccolo solletico della lingua non funziona per interrompere lo starnuto, prova mettendo un dito sotto il tuo naso o facendo qualche respiro profondo. Respirare attraverso la propria bocca può ridurre la stimolazione delle ciglia nel naso e potrebbe aiutare a far passare il momento senza che uno starnuto si realizzi.

Scritto da Stefania Bosisio
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Esperienze omosessuali: sempre più diffuse e tollerate

Scopri che cosa succede quando ti soffi il naso

Leggi anche
  • Punture di medusa: i migliori rimedi naturaliPunture di medusa: i migliori rimedi naturali

    Le punture di medusa sono dolorose e possono provocare gravi reazioni allergiche. Scopriamo come curare i sintomi e prevenire l’attacco.

  • Smettere di fumare con la sigaretta elettronicaSmettere di fumare con la sigaretta elettronica: è davvero una buona idea?

    Le e-cig sono considerate sempre più spesso uno strumento eccezionale nella lotta contro il fumo. Ecco perché.

  • Prodotti a base di cbd: scegliere quelli più sicuriProdotti a base di cbd: la scelta giusta, per ottenere quelli più sicuri

    Prima di acquistare prodotti a base di cbd occorre accertarsi che siano altamente sicuri: quali sono gli aspetti da considerare per una scelta adeguata.

  • Cura delle ferite essudanti: medicazioni in tessuto non tessutoLe medicazioni in tessuto non tessuto per la cura delle ferite essudanti

    Per favorire un ambiente ottimale alla guarigione delle ferite fortemente essudanti, Mölnlycke ha studiato la gamma Exufiber®.

Contents.media