Perchè smettere di fumare: i benefici da conoscere

Smettere di fumare è senza dubbio benefico per il nostro organismo. Come fare e che tipi di rimedi si possono adottare in proposito?

Smettere di fumare ha molti benefici. Cosa succede all’organismo quando si smette di fumare? Cerchiamo di capire quali sono i migliori tre rimedi per eliminare il vizio del fumo.

Smettere di fumare benefici

Vediamo quali sono i benefici dello smettere di fumare.

Alcuni aspetti sono immediati, altri invece no. I problemi cardiocircolatori andranno senza dubbio a migliorare, così come si assisterà al progressivo benessere dei polmoni. L’aspetto della pelle, dei denti e della bocca andrà a migliorare, così come la vitalità del cuoio capelluto.

Cosa succede

Cosa succede a chi smette di fumare? Dopo 8 ore dall’aver acceso l’ultima sigaretta, il monossido di carbonio se ne va dal nostro corpo, così che l’ossigenazione del sangue possa ritornare ad essere normale, in modo progressivo.

Advertisements

Già i rischi di infarto del miocardio iniziano a diminuire. Dopo 24 ore, il respiro sarà già migliore, così come l’alito. Avremo anche minore rischio di infezioni alle vie respiratorie, del calibro di bronchiti e di polmoniti.

Dopo una settimana, si inizierà a percepire di nuovo il gusto e l’olfatto. Anche la respirazione andrà progressivamente a migliorare, con tanto di diminuzione della tosse e più capacità a livello polmonare.

Dai 3 ai 9 mesi, la funzione polmonare aumenta dal 5 al 10%. Dopo un anno, il rischio di contrarre malattie cardiache appare dimezzato. Dopo cinque anni, il rischio di attacchi cerebrali e di tumori è ridotto a metà. Dopo dieci anni si è metà rischio di tumore al polmone. L’incidenza dell’ictus, invece, è allo stesso livello dei non fumatori. Dopo 15 anni, si ha lo stesso rischio di malattie cardiache dei non fumatori.

La mortalità da fumo, quindi, sarà identica alle persone che non hanno mai fumato.

Migliori 3 rimedi

Quali sono i migliori tre rimedi per smettere di fumare? In primo luogo, bisogna considerare che ci vuole tempo. Ideare, ad esempio, un piano con tanto di data precisa, può conferire un’impostazione solida al programma. Si fissa un giorno, magari, entro le due settimane. Questo permette di prepararsi psicologicamente all’avvicinamento del giorno X.

Può essere un anniversario, una data particolare, un compleanno.

L’uso delle sigarette elettroniche può essere un valido metodo per aiutare a smettere di fumare. Alcune ricerche, però, dicono di stare particolarmente attenti, in quanto la nicotina che questi prodotti rilasciano è molto variabile. Addirittura, in particolari casi, si pensa che i prodotti chimici siano gli stessi delle sigarette normali. La gestualità, inoltre, potrebbe riattivare la voglia di fumo tradizionale. Andiamo, quindi, cauti con questo rimedio.

Un altro metodo può essere quello di assumere farmaci tipo il bupropione. Di cosa si tratta? Non contiene nicotina ed è un antidepressivo. Recenti ricerche hanno dimostrato come aumentino le possibilità fino al 70% di spettere di fumare, in quanto riduce i sintomi di astinenza da nicotina. Si deve iniziare due settimane prima dalla data in cui abbiamo deciso di smettere di fumare, ma si deve anche tenere presente che possono esistere effetti collaterali derivanti dall’uso di questo tipo di prodotto, tra cui mal di testa, secchezza delle fauci, giramento di testa e molto altro ancora. E’ sufficiente, però, smettere di usare il prodotto per stare subito meglio.

Prodotti per denti bianchi

Smettere di fumare permette di avere di nuovo denti bianchi. Ci sono, però, dei prodotti che a questo proposito possono darci una grossa mano. Vediamone alcuni, a titolo puramente esemplificativo.

Y.F.M Dentifricio in carbone attivo

Il carbone attivo è uno sbiancante naturale. Usarlo nel dentifricio ci può dare una grossa mano. Questo prodotto, marcato, YFM, lo troviamo su siti come Amazon ad un costo che si aggira sulle 10 euro, anziché le 20 totali. Si ha, quindi, un risparmio di circa la metà. Le particelle naturali del carbone di legna e di bambù protegge i denti e riduce il cattivo odore della bocca e dell’alito, conseguentemente ad esempio a cattive abitudini come quelle del fumo. Non ha additivi e non ha floruro. E’ utile anche per la cura dei denti sensibili.

Sbiancante denti con 0% perossido Meawhite kit

E’ uno sbiancante per i denti che non contiene perossido. Su Amazon lo troviamo a circa 29 euro, una cifra molto più bassa rispetto a quella che in realtà dovrebbe essere. Contiene due siringhe dal 10 ml ciascuna, per un trattamento che dura 20 giorni. Il trattamento è simile, quindi, a quello che possiamo ottenere da un dentista e garantisce un sorriso bianco e perfetto.

Per altri prodotti sbiancanti, magari anche naturali, consigliamo di leggere questo articolo.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La migliore crema viso economica e naturale

Come alleviare il mal di testa: prodotti naturali

Leggi anche
  • tisane contro l'herpes labialeTisane contro l’herpes labiale: quali scegliere

    Quali tisane possono aiutare a sconfiggere l’herpes labiale?

  • olio essenziale lavandaOlio essenziale di lavanda: benefici, proprietà e utilizzi

    L’olio essenziale di lavanda è un prodotto di origine naturale perfetto per distendere i nervi, eliminare ansia, stress e insonnia

  • fieno greco proprietàProprietà e benefici del fieno greco

    I benefici e le proprietà del fieno greco sono davvero molte. Scopriamo quali sono tutte le sue caratteristiche e perché consumarlo.

  • integratori pelle seccaI migliori integratori naturali per la pelle secca

    Contro la pelle secca si possono utilizzare diversi integratori naturali. Scopriamo quali sono quelli in grado di donare sollievo alla cute.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.